IL RI­TOR­NO DI ROSY

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore/ 1 -

un tem­po an­da­va per la mag­gio­re. Non c’era gior­no che non com­pa­ris­se una sua di­chia­ra­zio­ne o un’in­ter­vi­sta. Ogni fra­se che pro­nun­cia­va ave­va un gran­de ri­sal­to me­dia­ti­co e sca­te­na­va un di­bat­ti­to. Poi è ar­ri­va­to Mat­teo Ren­zi, che non è riu­sci­to a rot­ta­mar­la, ma a si­len­ziar­la (per quan­to non del tut­to) sì. Pe­rò Rosy Bin­di, o Ro­sa­ria Bin­di, co­me la chia­ma uno dei suoi più acer­ri­mi ne­mi­ci, il go­ver­na­to­re del­la Cam­pa­nia En­zo De Lu­ca, non è ti­po da star­se­ne buo­ni­na sen­za toc­ca­re mai pal­la. E le in­cur­sio­ni da pre­si­den­te dell’An­ti­ma­fia non le ba­sta­no più. Lei è un ani­ma­le po­li­ti­co. E ul­ti­ma­men­te ha fat­to fa­ti­ca a non pro­fe­ri­re ver­bo sul­lo sta­to del­le co­se nel Pd. Co­sì, in que­sto pe­rio­do di asti­nen­za dal­la pa­ro­la, ha pre­pa­ra­to il gran ri­tor­no sul­le sce­ne. Bin­di, che in que­sti me­si sem­bra­va non vo­ler re­ca­re trop­pa noia a Ren­zi, ha de­ci­so di da­re del fi­lo da tor­ce­re al pre­si­den­te del Con­si­glio sul te­ma che gli sta più a cuo­re: la ri­for­ma co­sti­tu­zio­na­le in at­te­sa di ra­ti­fi­ca re­fe­ren­da­ria. È quel­lo il ter­re­no in­di­vi­dua­to dal­la in­tre­pi­da pre­si­den­te dell’An­ti­ma­fia che sull’ar­go­men­to ri­tie­ne di non do­ver far scon­ti al pre­mier. Per Bin­di, in­fat­ti, la Co­sti­tu­zio­ne è un og­get­to da ma­neg­gia­re con cu­ra. Lo stes­so di­ca­si per la leg­ge elet­to­ra­le, tan­to più che si è de­ci­so di mo­di­fi­ca­re in con­tem­po­ra­nea sia l’una che l’al­tra. Ren­zi è av­vi­sa­to: la “vec­chia” guar­dia non muo­re po­li­ti­ca­men­te e men che mai si arrende.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.