QUAN­DO FI­NI­SCE UN AMO­RE (PO­LI­TI­CO)

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore/ 2 -

È sta­ta, per an­ni, la più fe­de­le tra le “amaz­zo­ni az­zur­re” di Ar­co­re - a ri­pen­sar­ci è co­mi­co, ma si chia­ma­va­no dav­ve­ro co­sì: pur­trop­po in po­li­ti­ca co­me nel­la vi­ta an­che gli amo­ri più for­ti fi­ni­sco­no e al­lo­ra ec­co che, a sor­pre­sa, Mi­chae­la Bian­co­fio­re esce da For­za Ita­lia. No, aspet­ti. Ci ha ri­pen­sa­to? As­so­lu­ta­men­te, re­sto con­vin­tis­si­ma. So­lo che non so­no io a la­scia­re For­za Ita­lia, ma è For­za Ita­lia a usci­re da me. Pos­se­du­ta. È sta­ta una gran­de pas­sio­ne per un par­ti­to, un’idea, un lea­der. Ber­lu­sco­ni le re­ga­lò an­che un anel­lo di dia­man­ti. Ora non mi ri­spon­de al te­le­fo­no. Una de­lu­sio­ne enor­me. La ve­ri­tà è che ab­bia­mo rot­to sul­le stra­te­gie per le co­mu­na­li di Bol­za­no. Gli ave­vo pro­po­sto una so­lu­zio­ne con cui avrem­mo vin­to al pri­mo tur­no, lui ha pre­fe­ri­to fa­re di­ver­sa­men­te. È an­co­ra il ca­po. Non è più il for­mi­da­bi­le stra­te­ga di un tem­po. La tri­ste ve­ri­tà è que­sta. Del re­sto, è sot­to gli oc­chi di tut­ti: un par­ti­to a pez­zi, di­la­nia­to da fai­de, guer­re per­so­na­li. Una pe­na. In uno slan­cio di af­fet­to, lei cer­cò an­che di far fi­dan­za­re la sua car­li­na, Pug­gy, con Du­dù, il bar­bon­ci­no del Ca­va­lie­re e del­la sua fi­dan­za­ta uf­fi­cia­le, la Pa­sca­le. C’era spi­ri­to di gruppo, con­di­vi­sio­ne di pro­get­ti. È sem­pre brut­to quan­do fi­ni­sco­no sto­rie po­li­ti­che co­sì bel­le. Sì, ter­ri­bi­le. Mi ave­va pro­mes­so che avrei gui­da­to le “Cro­cia­te del­la li­ber­tà”, un mo­vi­men­to per ri­con­qui­sta­re l’elet­to­ra­to de­lu­so. Mi spia­ce. Lo so, lei mi ca­pi­sce. Gra­zie.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.