IL CALCIO È UN AFFARE DI DON­NE

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore/ 2 - Fron­co­ne@rcs.it

Pa­re­re per­so­na­le, ma con­di­vi­so da tan­ti: il più bra­vo te­le­cro­ni­sta di calcio su piaz­za è Pier­lui­gi Par­do di Me­dia­set. Che poi è an­che il con­dut­to­re di Ti­ki­ta­ka, tra­smis­sio­ne cult, do­ve il calcio è qua­si so­lo un pre­te­sto. E pro­prio Par­do, l’al­tra se­ra, di­ce­va che… Che di­ce­vo? Dai… Dai che? Quel­la co­sa sul­le don­ne… Ah, be’, sì: ti di­ce­vo che il calcio è sem­pre più fem­mi­ni­le. Il ba­cio di Car­ra­sco al­la fi­dan­za­ta do­po il gol dell’1-1 nel­la fi­na­le Cham­pions, spie­ga qual­co­sa, non tut­to. Or­mai è un gio­co glo­ba­le, che coin­vol­ge mi­liar­di di per­so­ne di qual­sia­si età, ce­to so­cia­le e ses­so. A Ti­ki­ta­ka, le don­ne so­no ele­men­to im­por­tan­te... La per­cen­tua­le fem­mi­ni­le del pub­bli­co è sor­pren­den­te­men­te buo­na. Questo per­ché con­ta­mi­nia­mo il pal­lo­ne, me­sco­lan­do cul­tu­ra al­ta e pop. Ven­go­no vol­ti di al­tre tv: Ve­spa e Flo­ris, Men­ta­na e Frec­ce­ro, e in­tel­let­tua­li co­me de Bor­to­li e Cac­cia­ri. Ber­ti­not­ti e Ca­mus­so par­la­no di Mi­lan e sin­da­ca­ti, di­scu­tia­mo su Pa­so­li­ni e poi ci so­no le don­ne: tut­te com­pe­ten­ti, che fan­no par­te del­la gram­ma­ti­ca del pro­gram­ma. Pier, do­man­da sec­ca: Ti­ki­ta­ka non ti va stret­to? L’idea di fa­re in­trat­te­ni­men­to di­ver­so… Non mi so­no stu­fa­to, in stu­dio ci di­ver­tia­mo trop­po. Quan­to al re­sto, mi pia­ce­reb­be. In fon­do, pas­so la mia vi­ta a in­trat­te­ne­re e far­mi in­trat­te­ne­re. “La ri­sa­ta for­te, l’ami­ci­zia a ce­na” co­me il pia­ni­sta di pia­no­bar di De Gre­go­ri. Le pro­po­ste ar­ri­va­no ma il cor­do­ne con le te­le­cro­na­che, la mia gran­de pas­sio­ne, non vo­glio pro­prio ta­gliar­lo.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.