ACCENDIAMO QUE­STO SO­LE!

Corriere della Sera - Io Donna - - Il Pane Le Rose - Il­lu­stra­zio­ne di An­drea Pi­stac­chi

Lo con­fes­so, ten­do a di­men­ti­car­mi i com­plean­ni di ami­ci, pa­ren­ti e co­no­scen­ti. Scri­vo, an­no­to, evi­den­zio su agen­de elet­tro­ni­che o car­ta­cee, che poi non con­sul­to. Ma­ga­ri mi ac­cor­go so­lo il gior­no do­po di aver bucato la da­ta pre­ci­sa, ma tant’è… Tra me e mio fra­tel­lo c’è un gio­co or­mai de­cen­na­le di au­gu­ri im­pre­ci­si: bec­chia­mo il me­se e, se ci va be­ne, an­che la set­ti­ma­na, ma il gior­no esat­to qua­si mai. Ci fac­cia­mo lo stes­so de­gli au­gu­ri af­fet­tuo­si e il no­stro rap­por­to non ne ha mai ri­sen­ti­to. Per non par­la­re de­gli ono­ma­sti­ci che tro­vo mo­le­sti e su­per­flui. An­zi, vi­sto che va di mo­da, pro­por­rei un re­fe­ren­dum per usci­re per sem­pre dal­la schia­vi­tù del fe­steg­gia­men­to del san­to del gior­no. Sa­rà per­ché mi chia­mo Se­re­na e da sem­pre ho sof­fer­to la sin­dro­me da man­can­za di bea­ta di ri­fe­ri­men­to. A cau­sa di que­sta va­ghez­za e di­stra­zio­ne cro­ni­ca, mi so­no di­men­ti­ca­ta di av­ver­tir­vi di un com­plean­no im­por­tan­te. No, non era quel­lo di Tom Cruise, con tut­to il ri­spet­to per il nuo­vo lif­ting inau­gu­ra­to per l’oc­ca­sio­ne. Si trat­ta del pri­mo tren­ten­na­le di un’or­ga­niz­za­zio­ne che mi sta mol­to a cuo­re, Green­pea­ce Ita­lia. E al­lo­ra, re­cu­pe­ro. Tan­ti au­gu­ri a Green­pea­ce che ha, fra i mol­ti, il me­ri­to di ri­cor­dar­ci che abi­tia­mo in un con­do­mi­nio pla­ne­ta­rio e che ognu­no di noi può fa­re un pic­co­lo ge­sto per mi­glio­rar­lo. Non ar­chi­via­te que­sta fra­se sot­to la vec­chia eti­chet­ta re­to­ri­ca buo­ni­sta per­ché, con Green­pea­ce, è più ve­ra che mai.

Ma qua­le re­ga­lo sce­glie­re per que­sto an­ni­ver­sa­rio im­por­tan­te? Ba­sta an­da­re nel si­to e l’idea si il­lu­mi­na co­me una lam­pa­di­na a bas­so con­su­mo. Per fe­steg­gia­re Green­pea­ce vuo­le ac­cen­de­re il so­le, una co­sa da po­co per dei vi­sio­na­ri che han­no af­fron­ta­to ben al­tre bat­ta­glie. E lo vuo­le ac­cen­de­re a Lam­pe­du­sa, iso­la sim­bo­lo di ac­co­glien­za e so­li­da­rie­tà. At­tra­ver­so una cam­pa­gna di cro­w­d­fun­ding, al­la qua­le tut­ti pos­sia­mo par­te­ci­pa­re, Lam­pe­du­sa po­treb­be di­ven­ta­re un’iso­la a ener­gia com­ple­ta­men­te so­ste­ni­bi­le e ri­spar­mia­re cir­ca 200 mi­la eu­ro, evi­tan­do il ri­la­scio nell’at­mo­sfe­ra di «300 ton­nel­la­te di CO2, l’equi­va­len­te del­le emis­sio­ni catturate da ol­tre 7.300 al­be­ri in die­ci an­ni». È un as­sur­do, pur­trop­po qua­si tra­di­zio­ne nel no­stro Pae­se, che iso­le prov­vi­ste di so­le e di ven­to ven­ga­no ali­men­ta­te con ener­gia pro­ve­nien­te dal pe­tro­lio, con co­sti e in­qui­na­men­to con­se­guen­ti. Gra­zie all’ini­zia­ti­va di Green­pea­ce, si po­trà in­stal­la­re un gran­de im­pian­to fo­to­vol­tai­co sul tet­to del Co­mu­ne per sfrut­ta­re quel­lo che la na­tu­ra re­ga­la ogni gior­no a que­sta ter­ra me­ra­vi­glio­sa. Ognu­no di noi può met­te­re la sua quo­ta a pia­ci­men­to e ma­ga­ri scri­via­mo un bel bi­gliet­to tut­ti in­sie­me: «Mil­le di que­sti gior­ni, ca­ra Green­pea­ce, spe­gni le tue tren­ta can­de­li­ne e noi accendiamo un po’ di so­le con te!». Me­glio di un fou­lard o di una cra­vat­ta. E ri­spar­mia­mo pu­re la car­ta per il pac­co! fio­re con­si­glia­to: Ro­sa The Sun and The Heart, ce­spu­glio ri­fio­ren­te, con fio­ri mol­to pie­ni, co­lor gial­lo do­ra­to che sfu­ma ver­so il cre­ma all’ester­no.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.