HO VI­STO YOUTUBERS CHE VOI UMA­NI...

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore/ 3 - Cuo­re Cl­sa­bel­li@tin.it

da qual­che gior­no so­no tor­na­to a con­dur­re una tra­smis­sio­ne ra­dio. Si oc­cu­pa di un po­po­lo stra­no, vi­va­ce e mi­ste­rio­so: gli youtubers. L’ho stu­dia­to e per me è sta­ta una sor­pre­sa to­ta­le. Gli youtubers, in sen­so stret­to, so­no una mi­ria­de di ra­gaz­zi­ni che nel chiu­so del­la lo­ro ca­me­ret­ta re­gi­stra­no dei vi­deo che pub­bli­ca­no su Youtu­be ot­te­nen­do spes­so dei ri­sul­ta­ti sor­pren­den­ti, an­che mi­lio­ni di vi­sua­liz­za­zio­ni. Si oc­cu­pa­no di vi­deo­gio­chi, di scherzi te­le­fo­ni­ci, di gag comiche, di ma­ke up, di chiac­chie­re ge­ne­ri­che, di ga­stro­no­mia. Mol­ti di lo­ro so­no gio­va­ni in­tel­li­gen­ti, col­ti, ca­pa­ci, che ap­pro­fit­ta­no del­la no­vi­tà tec­ni­ca per farsi co­no­sce­re, per co­mu­ni­ca­re, per ave­re suc­ces­so. Da lì, al­cu­ne vol­te, spic­ca­no il volo e ap­pro­da­no al ci­ne­ma, al­la te­le­vi­sio­ne, nell’edi­to­ria, nel­la mu­si­ca. De­mo­cra­zia. Si chia­ma de­mo­cra­zia. Un mon­do, quel­lo del­la co­mu­ni­ca­zio­ne, che vie­ta l’ac­ces­so se non a prez­zo di una lun­ga tra­fi­la (se non sei un figlio di po­ten­te) vie­ne by­pas­sa­to gra­zie al­la tec­no­lo­gia. Ognu­no si fa il suo pro­gram­ma da so­lo sen­za chie­de­re nien­te a nes­su­no. Al­cu­ni youtubers ar­ri­va­no al­la fa­ma, di­ven­ta­no del­le web star. E al­lo­ra vie­ne la vo­glia di an­da­re a con­trol­la­re me­glio. E si sco­pre che ac­can­to a que­gli youtubers che usa­no il mez­zo in ma­nie­ra in­tel­li­gen­te ce ne so­no tan­tis­si­mi, la stra­gran­de mag­gio­ran­za, che dan­no il peg­gio di sé. Han­no il gio­cat­to­lo ma non lo san­no usa­re e riem­pio­no il cyber spa­zio di vol­ga­ri­tà, di ba­na­li­tà, di co­se inu­ti­li. Ti­to­la­va il di Mi­che­le Serra: «Li­mi­ti del­la de­mo­cra­zia: vo­ta­no an­che i co­glio­ni».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.