IL CO­RAG­GIO DI GUAR­DA­RE CHI SIA­MO

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore/ 4 - At the end of the day @La27o­ra. La scuo­la cat­to­li­ca bste­fa­nel­li @cor­rie­re.it

pic­co­li eser­ci­zi di fe­li­ci­tö pos­so­no cam­biar­ti la vi­ta. O al­me­no le gior­na­te, che al­la fin fi­ne - gli inglesi di­co­no in­fat­ti:

- so­no la tra­ma in­vi­si­bi­le del viag­gio. Lau­ra Cam­pa­nel­lo, fi­lo­so­fa, li pro­po­ne - pic­co­li gran­dio­si eser­ci­zi - su Una del­le ul­ti­me vol­te ha scrit­to di co­rag­gio. Che non è ve­ro che non te lo puoi da­re. Al con­tra­rio: de­vi dar­te­lo. Il co­rag­gio na­sce dal­la pau­ra e dal su­pe­ra­men­to del­la pau­ra. Non è un rap­tus: è una scel­ta, un mo­vi­men­to. Ci so­no scel­te eroi­che co­me cer­ca­re di fer­ma­re il tir lan­cia­to sul­la fol­la a Niz­za, met­ten­do­ti di tra­ver­so con il mo­to­ri­no. E pas­sag­gi mi­no­ri all’om­bra del­la Sto­ria. Il con­si­glio fi­lo­so­fi­co è ri­sco­pri­re “la vir­tù del co­min­cia­men­to”: spo­star­si dal no­to, par­ti­re. E, a que­sto pun­to, qua­li “co­min­cia­men­ti” pos­so di­chia­ra­re per il 2016? Uno è sta­to “co­min­cia­re” a leg­ge­re

di Edoar­do Al­bi­na­ti. Non era dif­fi­ci­le sce­glier­lo (ha vin­to lo Stre­ga). Più dif­fi­ci­le era ar­ri­va­re a pa­gi­na 1294. È sta­to co­me riat­tra­ver­sa­re de­cen­ni d’Ita­lia nel­la pel­le di un uo­mo. Non c’è so­lo il Cir­ceo nel cor­po vo­lu­mi­no­so di Al­bi­na­ti. Ci so­no de­si­de­ri po­ten­ti, e tut­ta­via am­bi­gui, che co­me cor­na di lu­ma­ca si ri­trag­go­no al con­tat­to con la real­tà. Ci so­no ra­gaz­zi che sem­bra­no gran­chi am­muc­chia­ti den­tro al sec­chio: si ar­ram­pi­ca­no, poi ca­do­no - e ri­ca­do­no - gli uni su­gli al­tri. Ci so­no ra­gaz­ze os­ser­va­te, in una frain­te­sa cuc­ca­gna, co­me fos­se­ro gal­li­ne a cui ti­ra­re il col­lo. Che co­sa vuol di­re di­mo­stra­re di es­se­re un ma­schio? A pa­gi­na 1294 non hai una ri­spo­sta esat­ta, ma sen­ti il be­ne­fi­cio di una na­vi­ga­zio­ne one­sta, an­che spietata. E ti al­za uno spec­chio per ve­de­re co­me stia­mo, ades­so.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.