Na­ta dal nul­la, emer­sa dal fon­do del ma­re co­me un am­mas­so di ce­ne­ri e la­va, è sta­ta via via co­lo­niz­za­ta da pian­te e ani­ma­li

Corriere della Sera - Io Donna - - Profondo Verde -

Ave­te pre­sen­te i bi­gna­mi, quei pic­co­li li­bri for­ma­to pac­chet­to di si­ga­ret­te che rias­su­me­va­no in po­che pa­gi­ne i po­de­ro­si pro­gram­mi di sto­ria, ita­lia­no e fi­lo­so­fia e che a mol­ti di noi han­no fa­ci­li­ta­to la vi­ta, al mo­men­to dell’esa­me di ma­tu­ri­tà? Pla­to­ne e Kant, che oc­cu­pa­va­no cen­ti­na­ia di pa­gi­ne nel li­bro di te­sto, lì ve­ni­va­no con­den­sa­ti, an­zi di­stil­la­ti, in tre o quat­tro pa­gi­net­te, il mi­ni­mo sin­da­ca­le per af­fron­ta­re un’in­ter­ro­ga­zio­ne.

ec­co, l’iso­la di ascen­sio­ne, in mez­zo all’Ocea­no Atlan­ti­co, un co­no vul­ca­ni­co di cir­ca tren­ta chi­lo­me­tri di cir­con­fe­ren­za, a me­tà stra­da fra il Bra­si­le e l’Afri­ca, è co­me il Bi­gna­mi dell’evo­lu­zio­ne. Na­ta dal nul­la, a se­gui­to del­le eru­zio­ni vul­ca­ni­che che han­no scon­vol­to il fon­do dell’ocea­no, quan­do, mi­glia­ia di an­ni fa, è emer­sa dal­la su­per­fi­cie del ma­re, era un am­mas­so di ce­ne­ri e di la­va, ste­ri­le co­me la su­per­fi­cie del­la Lu­na, o me­glio, co­me la Ter­ra do­po il Big Bang. Poi po­co a po­co è sta­ta co­lo­niz­za­ta da pian­te e ani­ma­li, giun­ti in mo­do spes­so av­ven­tu­ro­so: chi tra­spor­ta­to dal ven­to, chi a bor­do di una no­ce di coc­co, chi su un tron­co a mo’ di zat­te­ra. Una vol­ta ap­pro­da­ti, lu­cer­to­le e pi­pi­strel­li, ra­gni e coc­ci­nel­le, han­no avu­to da­van­ti so­lo due stra­de: estin­guer­si, o adat­tar­si al­le con­di­zio­ni di vi­ta dell’iso­la, mol­to di­ver­se da quel­le del ter­ri­to­rio lon­ta­no in cui ave­va­no sem­pre vis­su­to. Uno su mil­le, an­zi, uno su un mi­lio­ne, ce l’ha fat­ta e ha ini­zia­to a tra­sfor­mar­si a rit­mo ra­pi­dis­si­mo: i suoi fi­gli era­no di­ver­si dai ge­ni­to­ri e i fi­gli dei fi­gli era­no an­co­ra più di­ver­si dai lo­ro non­ni. Co­me è av­ve­nu­to nel­le iso­le Ga­la­pa­gos,

Di­ste­se ver­di dell’iso­la e, qui so­pra, al­cu­ne pe­co­re che pa­sco­la­no li­be­re. Sco­per­ta nel 1501 dai por­to­ghe­si, è una di­pen­den­za di Sant’Ele­na, ter­ri­to­rio d’ol­tre­ma­re del Re­gno Uni­to.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.