STO­RIE DELL’ITA­LIA COR­ROT­TA

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore - È nor­ma­le, lo fan­no tut­ti. Sto­rie dal vi­vo di af­fa­ri­sti, cor­rot­ti e cor­rut­to­ri, fsar­za­ni­ni@cor­rie­re.it

ci so­no i me­di­ci che ac­cet­ta­no co­sto­si re­ga­li dal­le ca­se far­ma­ceu­ti­che per pre­fe­ri­re i lo­ro pro­dot­ti nel­le pre­scri­zio­ni e ci so­no i ma­gi­stra­ti che pren­do­no bu­sta­rel­le per “ag­giu­sta­re” le sen­ten­ze tri­bu­ta­rie. C’è il ma­re­scial­lo che si si ac­con­ten­ta di un po’ di sol­di per fa­vo­ri­re un ra­gaz­zo al con­cor­so per di­ven­ta­re fi­nan­zie­re e il fun­zio­na­rio pub­bli­co sti­pen­dia­to da­gli im­pren­di­to­ri che in que­sto mo­do vin­co­no le ga­re di ap­pal­to truc­can­do i ban­di. L’Ita­lia cor­rot­ta è rac­con­ta­ta in ma­nie­ra ma­gi­stra­le dal­le cen­ti­na­ia e cen­ti­na­ia di in­ter­cet­ta­zio­ni al­le­ga­te agli at­ti del­le in­chie­ste svol­te ne­gli ul­ti­mi an­ni. Mi­che­le Cor­ra­di­no, che del­la ma­te­ria è uno dei mas­si­mi esper­ti tan­to da es­se­re di­ven­ta­to il brac­cio de­stro di Mi­che­le Can­to­ne all’Au­to­ri­tà na­zio­na­le, le ha rac­col­te in un li­bro:

edi­to da Chia­re­let­te­re. Non ci so­no no­mi, sol­tan­to sto­rie e col­lo­qui. Quan­to ba­sta per di­se­gna­re un mon­do in­cre­di­bi­le do­ve lo scam­bio di fa­vo­ri e la rac­co­man­da­zio­ne so­no l’uni­co mo­do per riu­sci­re a ot­te­ne­re qual­co­sa. E co­sì, al fi­glio sco­rag­gia­to per­ché non ha ab­ba­stan­za suc­ces­so, la ma­dre par­la espli­ci­ta­men­te: «Tu non de­vi pen­sa­re “io non so­no co­me pa­pà”, non ti de­vi pa­ra­go­na­re con i sol­di che fa pa­pà, è que­sto che sba­gli per­ché ol­tre­tut­to se pa­pà gua­da­gna be­ne è an­che per­ché ci so­no sta­te coin­ci­den­ze for­tu­na­te. È bra­vo, è po­tu­to en­tra­re nel mon­do del­la po­li­ti­ca gra­zie a suo pa­dre, gra­zie a un cer­to gi­ro del­la po­li­ti­ca, la­vo­ri pub­bli­ci ec­ce­te­ra. Non è det­to che sa­rà sem­pre co­sì».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.