RITORNO A SCUO­LA

di Lu­cre­zia Dell’Ar­ti

Corriere della Sera - Io Donna - - Sommario - di Lu­cre­zia Dell’Ar­ti fo­to di Roc­co Ro­ran­del­li

Tra il 5 e il 15 set­tem­bre ot­to mi­lio­ni di studenti tor­ne­ran­no sui ban­chi di scuo­la. Mol­te le no­vi­tà: adem­pi­men­ti sui vac­ci­ni, al­ter­nan­za scuo­la-la­vo­ro, nuo­ve re­go­le sulla va­lu­ta­zio­ne de­gli alun­ni e su­gli esa­mi di Sta­to.

SPESE

Se­con­do il Co­da­cons, que­st’an­no per la pri­ma vol­ta­la spe­sa per il ma­te­ria­le sco­la­sti­co sfon­de­rà la so­glia dei 500 eu­ro a stu­den­te, rag­giun­gen­do quo­ta 511 eu­ro.

ESA­MI

Nuo­ve re­go­le per la va­lu­ta­zio­ne de­gli studenti: al­le ele­men­ta­ri si po­trà boc­cia­re “so­lo in ca­si ec­ce­zio­na­li” e con “de­ci­sio­ne una­ni­me dei do­cen­ti del­la classe”. L’esa­me di ter­za me­dia pas­se­rà da cin­que a tre pro­ve scrit­te (ita­lia­no, ma­te­ma­ti­ca, lin­gue stra­nie­re) più il col­lo­quio ora­le. Al te­st In­val­si si ag­giun­ge­rà in­ve­ce una pro­va di in­gle­se.

STA­GE

Da que­st’ an­no gli sta­ge gra­tui­ti pres­so le azien­de sa­ran­no ob­bli­ga­to­ri per tut­ti gli studenti dell’ ul­ti­mo trien­nio.

STUDENTI

Un’in­chie­sta dell’Unio­ne de­gli studenti ha sve­la­to che nei pri­mi due an­ni il 18% dei par­te­ci­pan­ti agli sta­ge ha do­vu­to so­ste­ne­re spese di ta­sca pro­pria e il 57% ha do­vu­to se­gui­re per­cor­si non ine­ren­ti il pro­prio cor­so di stu­di.

SCUO­LA

“Tut­to quello che non so l’ ho im­pa­ra­to a scuo­la ”( Leo Lon­ga ne si ).

OCSE

Se­con­do un’ana­li­si ef­fet­tua­ta dall’Ocse in 24 Pae­si, gli stu­den-

ti più pre­pa­ra­ti del mon­do so­no in Giap­po­ne e a Sin­ga­po­re. Per l’Ita­lia gli alun­ni in­te­res­sa­ti dal­la ri­cer­ca so­no stati 11.583 in 474 scuo­le. Ri­sul­ta­to: dal 2006 non c’è sta­to nes­sun mi­glio­ra­men­to, trai ra­gaz­zi di se­con­da su­pe­rio­re, nella ca­pa­ci­tà di let­tu­ra e in scien­ze. I ri­sul­ta­ti cioè re­sta­no in­fe­rio­ri al­la me­dia Ocse. Un da­to per tut­ti: uno stu­den­te su cin­que non rag­giun­ge il li­vel­lo mi­ni­mo di com­pe­ten­za nella let­tu­ra di un te­sto. Sia­mo in li­nea con la­me­dia di 490 pun­ti per la­ma­te­ma­ti­ca. Un abis­so, co­mun­que, ri­spet­to al­le per­for­man­ce ot­te­nu­te al­tro­ve in Eu- ro­pa: ad esem­pio da­gli esto­ni (520 pun­ti) ma an­che, po­co sot­to, da­gli olan­de­si, da­gli slo­ve­ni, dai da­ne­si, dai te­de­schi. Per non par­la­re del­la di­stan­za che ci se­pa­ra da­gli studenti di Sin­ga­po­re, i pri­mi del­la classe in­ma­te­ma­ti­ca, con 564 pun­ti.

BOLZANO

Sem­pre se­con­do il rap­por­to Ocse, in scien­ze gli studenti di Bolzano, Tren­to e Lom­bar­dia ot­ten­go­no 35 pun­ti in più sulla me­dia ita­lia­na, pros­si­mi ai ri­sul­ta­ti top­deiPae­si nor­deu­ro­pei. I lo­ro com­pa­gni cam­pa­ni, in­ve­ce, so­no 35 pun­ti sot­to la

Uno su cin­que non rag­giun­ge i mi­ni­mi di com­pe­ten­za nella let­tu­ra di un te­sto. Sia­mo in li­nea per la ma­te­ma­ti­ca.

A scuo­la do­po il ter­re­mo­to: da si­ni­stra, il ples­so prov­vi­so­rio di Ama­tu­zio in Mo­li­se; una classe ele­men­ta­re a Cre­val­co­re (Emi­lia Ro­ma­gna) e la scuo­la per l’in­fan­zia di Ca­se di Baz­za­no (AQ).

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.