QUEL VO­LO SO­GNA­TO DA SI­MON

Il bam­bi­no di set­te an­ni, af­fet­to da leu­ce­mia, rea­liz­za un de­si­de­rio: viag­gia­re a bor­do del CH-47F

Corriere della Sera (Roma) - - DA PRIMA PAGINA - Di Pao­lo Con­ti

«Ho vi­sto un gran­de, bel­lis­si­mo eli­cot­te­ro con due ro­to­ri in tv e da quel mo­men­to non ho smes­so di so­gna­re, di im­ma­gi­na­re co­me sa­reb­be sta­to vo­la­re su un affare del ge­ne­re…». Il Vil­lag­gio Glo­ba­le Au­dio­vi­si­vo, lo sap­pia­mo be­ne so­prat­tut­to noi ge­ni­to­ri, re­ga­la ai bam­bi­ni di tut­to il mon­do le im­ma­gi­ni e i ru­mo­ri di ciò che in tut­to il mon­do av­vie­ne. È il mi­ra­co­lo della con­tem­po­ra­nei­tà, che ali­men­ta mi­lio­ni e mi­lio­ni di so­gni. Si­mon ha set­te an­ni, è au­stria­co, da tem­po com­bat­te con una brut­ta for­ma di leu­ce­mia. In tv ha vi­sto quell’ «affare» e ha co­min­cia­to a im­ma­gi­na­re di sa­lir­ci e so­prat­tut­to di vo­lar­ci, sen­ten­do il ru­mo­re di quel­le due enor­mi pa­le. L’eli­cot­te­ro in que­stio­ne è un CH-47F in do­ta­zio­ne all’Eser­ci­to Ita­lia­no. È un mezzo pe­san­te da tra­spor­to, ro­ba sul­le 10 ton­nel­la­te, un mo­del­lo del 2001, ca­rat­te­riz­za­to pro­prio dai due ro­to­ri. I ge­ni­to­ri di Si­mon han­no co­min­cia­to a in­for­mar­si: per­ché i so­gni dei fi­gli, so­prat­tut­to quan­do non stan­no be­ne, van­no rea­liz­za­ti, se so­lo mi­ni­ma­men­te è pos­si­bi­le: e nul­la, no­to­ria­men­te, è ir­rea­liz­za­bi­le per un pa­dre o una ma­dre pron­ti a tut­to per ve­der riap­pa­ri­re un sor­ri­so, per un fo­to­gram­ma di fe­li­ci­tà. Lo stru­men­to è sta­ta la On­lus «Ma­ke A Wi­sh Ita­lia», fon­da­ta nel nostro Pae­se nel 2004 e spe­cia­liz­za­ta pro­prio nel­la rea­liz­za­zio­ne dei so­gni di bam­bi­ni ma­la­ti, ne ha «esau­di­ti» fi­no a og­gi 1680 in Ita­lia e 415.000 in tut­to il mon­do (è un or­ga­ni­smo in­ter­na­zio­na­le) dal 1980.

Il CH-47F è in do­ta­zio­ne all’Eser­ci­to ita­lia­no. E co­sì Si­mon, la mat­ti­na di ve­ner­dì 27 ottobre scor­so, è ar­ri­va­to in Ita­lia, ha rag­giun­to Vi­ter­bo: al Co­man­do Ave­sA­via­zio­ne dell’Eser­ci­to lo at­ten­de­va l’im­men­so eli­cot­te­ro che lo ha ac­col­to a bor­do, por­tan­do­lo a lun­go in vo­lo su tut­to il vi­ter­be­se.

L’eli­cot­te­ro, di­co­no i tec­ni­ci, è mol­to ver­sa­ti­le: è in ser­vi­zio a Vi­ter­bo dal 2014 ed è sta­to usa­to sia du­ran­te le emergenze in Abruz­zo che nei gior­ni del ter­re­mo­to a Ischia. Si­mon era na­tu­ral­men­te fe­li­cis­si­mo, quel so­gno si sta­va ma­te­ria­liz­zan­do sot­to i suoi oc­chi. Ha tro­va­to per­si­no un Ge­ne­ra­le di Bri­ga­ta ad ac­co­glier­lo, Pao­lo Ric­cò, co­man­dan­te dell’Avia­zio­ne dell’Eser­ci­to. Che poi ha com­men­ta­to: «Tut­to il per­so­na­le dell’Aves che ha col­la­bo­ra­to al­la rea­liz­za­zio­ne del so­gno di Si­mon lo ha fat­to con l’espe­rien­za e la sen­si­bi­li­tà che met­te in campo tut­ti i gior­ni nel­lo svol­gi­men­to del pro­prio do­ve­re». Ci sa­reb­be­ro da ag­giun­ge­re mol­ti da­ti tec­ni­ci, di­cen­do per esem­pio che l’Aves dall’an­no scor­so è alle di­ret­te di­pen­den­ze del Co­man­do del­le For­ze ope­ra­ti­ve ter­re­stri e Co­man­do Ope­ra­ti­vo Eser­ci­to (Com­fo­ter Coe) ed è sem­pre in pri­ma li­nea nel­le mis­sio­ni na­zio­na­li e in­ter­na­zio­na­li. Ma è «ro­ba da gran­di».

Ciò che im­por­ta è che tut­ta que­sta mac­chi­na or­ga­niz­za­ti­va, da «Ma­ke A Wi­sh Ita­lia» all’Aves (Ge­ne­ra­le di Bri­ga­ta in­clu­so) ha tra­sfor­ma­to il so­gno di Si­mon in real­tà, as­si­cu­ran­do­gli una mat­ti­na­ta in­di­men­ti­ca­bi­le: per­ché è riu­sci­to a sa­li­re su quell’«affare».

Po­ten­za dei bam­bi­ni che so­gna­no: quan­do ci si met­to­no, nes­su­no rie­sce a fer­mar­li.

Vi­ter­bo Ve­ner­dì è ar­ri­va­to a Vi­ter­bo, al Co­man­do Aves-Avia­zio­ne dell’Eser­ci­to ita­lia­no La mat­ti­na­ta L’im­men­so mezzo ha por­ta­to il pic­co­lo in un lun­go viag­gio su tut­to il vi­ter­be­se

Eser­ci­to La fo­to qui ac­can­to è sta­ta scat­ta­ta ve­ner­dì quan­do Si­mon è sa­li­to a bor­do del mezzo della forza ar­ma­ta

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.