Il vio­len­ta­to­re era sta­to espul­so cin­que vol­te

Og­gi sa­rà in­ter­ro­ga­to dal Gip. Nel­la foto se­gna­le­ti­ca ap­pa­re sor­ri­den­te

Corriere della Sera (Roma) - - DA PRIMA PAGINA - Ful­vio Fia­no

Nel­son Ka­do­wa non do­ve­va es­se­re lì. Cin­que vol­te, l’ul­ti­ma nell’apri­le 2016, a ca­ri­co del 31en­ne se­ne­ga­le­se è sta­to emes­so un de­cre­to di espul­sio­ne per­ché sen­za per­mes­so di sog­gior­no e sor­pre­so a spac­cia­re. Ma il prov­ve­di­men­to non è sta­to mai ap­pli­ca­to per­ché Ka­do­wa for­ni­va ogni vol­ta una da­ta di na­sci­ta di­ver­sa (sen­za do­cu­men­ti).

Nel­son Ka­do­wa non do­ve­va es­se­re lì. Non avreb­be po­tu­to es­ser­ci, nè tan­to­me­no stu­pra­re, in­di­stur­ba­to, la clo­chard te­de­sca che dor­mi­va sotto i por­ti­ci di piaz­za Vit­to­rio, an­go­lo via Car­lo Al­ber­to, nel­la not­te tra lunedì e martedì. Cin­que vol­te, l’ul­ti­ma nell’apri­le 2016, a ca­ri­co del 31en­ne se­ne­ga­le­se è sta­to emes­so un de­cre­to di espul­sio­ne per­ché sen­za per­mes­so di sog­gior­no e sor­pre­so a spac­cia­re. Ma in nes­su­no dei cin­que ca­si il prov­ve­di­men­to è sta­to ap­pli­ca­to per­ché Ka­do­wa «ri­ge­ne­ra­va» il suo pro­fi­lo ana­gra­fi­co, for­nen­do ogni vol­ta una da­ta di na­sci­ta di­ver­sa (sen­za do­cu­men­ti). Co­sì ogni vol­ta sem­bra­va la pri­ma e non scat­ta­va l’ac­com­pa­gna­men­to coat­to alla fron­tie­ra per il rim­pa­trio ma sem­pli­ce­men­te l’ob­bli­go di la­scia­re l’Ita­lia en­tro cin­que gior­ni. Pre­scri­zio­ne, nean­che a dir­lo, ogni vol­ta di­sat­te­sa. Sta­vol­ta, ar­re­sta­to in fla­gran­za di rea­to dai ca­ra­bi­nie­ri del co­man­do di piaz­za Dan­te, non do­vreb­be far­la fran­ca.

Il suo in­ter­ro­ga­to­rio di ga­ran­zia è fis­sa­to per og­gi a Re­gi­na Coe­li. La pm Eleo­no­ra Fi­ni con­te­sta la vio­len­za ses­sua­le che l’in­ter­ven­to di due tu­ri­sti lus­sem­bur­ghe­si, di rien­tro in al­ber­go all’1,30 di not­te, ha po­tu­to so­lo in­ter­rom­pe­re, non evi­ta­re. Ka­do­wa, ad­di­rit­tu­ra sor­ri­den­te co­me in un

sel­fie al mo­men­to di sot­to­por­si alla foto se­gna­le­ti­ca, sa­rà as­si­sti­to da un av­vo­ca­to d’uf­fi­cio, Se­re­na Gen­ti­li, che fi­no a ie­ri non lo ave­va an­co­ra in­con­tra­to per ascol­ta­re la sua versione dei fat­ti.

«Mi sta­vo ad­dor­men­tan­do, quan­do qual­cu­no è ar­ri­va­to al­le mie spal­le e ha abu­sa­to di me» ha rac­con­ta­to sotto choc l’an­zia­na, aiu­ta­ta da una me­dia­tri­ce cul­tu­ra­le for­ni­ta dal la Sa­la ope­ra­ti­va so­cia­le del Cam­pi­do­glio. La cop­pia di gio­va­ni tu­ri­sti ha sen­ti­to le sue gri­da sof­fo­ca­te e ha vi­sto un suo brac­cio agi­tar­si sotto l’am­mas­so di co­per­te che usa co­me gia­ci­glio. Da lì si è al­za­to Ka­do­wa, an­co­ra con i pan­ta­lo­ni ab­bas­sa­ti, e si è da­to alla fu­ga. Ma so­lo per es­se­re in­ter­cet­ta­to po­co più in là, all’an­go­lo con via Rat­taz­zi, dai ca­ra­bi­nie­ri: uno l’ha in­se­gui­to a pie­di, l’al­tro gli ha bloc­ca­to la stra­da in au­to.

«Inac­cet­ta­bi­le ogni ti­po di vio­len­za con­tro le don­ne. An­co­ra di più con­tro le vit­ti­me più fra­gi­li», ha com­men­ta­to la sin­da­ca, Vir­gi­nia Rag­gi. At­to­ni­to il quar­tie­re, che pro­prio in que­sti gior­ni ave­va fat­to sen­ti­re la sua vo­ce con­tro il de­gra­do e la co­stan­te pre­sen­za di pu­sher nei giar­di­ni che so­no il cuore della sto­ri­ca piaz­za all’Esqui­li­no.

Il trucco Nes­su­na espul­sio­ne per­ché Ka­do­wa cam­bia­va la da­ta di na­sci­ta

Ca­ra­bi­nie­ri a piaz­za Vit­to­rio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.