Le stra­de di Si­mo­ne so­spe­se nel vuo­to

Corriere della Sera - Sette - - Video Crazia -

IL RE AS­SO­LU­TO DEL­LE SCA­LA­TE IN­VER­NA­LI SU­GLI 8MI­LA, ol­tre che in ver­ti­ca­le si muo­ve mol­to an­che in oriz­zon­ta­le. Con l’au­to: 3540mi­la chi­lo­me­tri all’an­no. Si­mo­ne Mo­ro ama gui­da­re, so­prat­tut­to di not­te, «quan­do il mon­do dor­me», ri­go­ro­sa­men­te in si­len­zio. «Non mi stan­ca per nien­te. An­zi. Una vol­ta do­ve­vo por­ta­re la mo­to di mio fi­glio a Bol­za­no: par­ti­to a mez­za­not­te da Ber­ga­mo, sca­ri­ca­ta nel ga­ra­ge al­le 2, rien­tra­to al­le 4. Ho dor­mi­to fi­no al­le 7, poi so­no usci­to ad al­le­nar­mi». Di gior­no gui­da­re gli pia­ce me­no: «Co­de, in­gor­ghi, ca­sel­li e, spes­so, stra­de ina­dat­te. Non par­lia­mo di quel­le in mon­ta­gna». Gli piac­cio­no di più i per­cor­si mol­to lon­ta­ni dall’Ita­lia. Una stra­da in par­ti­co­la­re, che avrà fat­to 30 vol­te. La Kkh Ka­ra­ko­rum Hi­gh­way: 800 km di tor­nan­ti, un po’ asfal­ta­ti e un po’ no, sca­va­ti nel­la roc­cia, con gua­di, pon­ti più o me­no sta­bi­li, che col­le­ga­no il sud del Pa­ki­stan con il nord, mon­tuo­so, e pro­se­guo­no in Ci­na, lun­go il per­cor­so dell’an­ti­ca via del­la Se­ta. «Sul­la Kkh e sul­le stra­de del­le val­li col­la­te­ra­li che por­ta­no ai cam­pi ba­se del­le spe­di­zio­ni, i fiu­mi si at­tra­ver­sa­no su pon­ti che bal­la­no co­me al­ta­le­ne, so­pra l’In­do che scor­re 50 me­tri più in bas­so. So­no fat­ti da ca­vi d’ac­cia­io e tra­mez­zi­ne di le­gno che van­no do­ve vo­glio­no. Op­pu­re bi­so­gna gua­dar­li con l’ac­qua che ar­ri­va ai fi­ne­stri­ni. La co­sa più straor­di­na­ria so­no i driver pa­ki­sta­ni che non fan­no una pie­ga: su­pe­ra­no le dif­fi­col­tà co­me co­se nor­ma­li. Se si fer­ma il mo­to­re a me­tà fiu­me o si bu­ca­no le gom­me, stan­no lì ad aspet­ta­re che qual­che al­tra jeep li ti­ri all’asciut­to con una cor­da. L’ho vi­sto suc­ce­de­re tan­te vol­te: mai sen­ti­ta un’im­pre­ca­zio­ne. Quei driver han­no una cal­ma e un ap­proc­cio al­le dif­fi­col­tà che la­scia il no­stro mon­do a boc­ca aper­ta». Com­pre­so qual­cu­no co­me lui che è ar­ri­va­to sul Nan­ga Par­bat in inverno.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.