CRI­TI­CO ROTANTE

Corriere della Sera - Sette - - 1 Febbraio 2018 - Di Ste­fa­no Ri­ghi

Un tra­mez­zi­no da Bet­ty va­le più di una fo­to sui so­cial

IN­TAN­TO IL NO­ME: Bar dei osei. Per­ché fi­no a qual­che de­cen­nio fa, pro­prio lì da­van­ti, si svol­ge­va quo­ti­dia­na­men­te il commercio de­gli uc­cel­li, vi­vi. Qua­glie, fa­gia­ni, tor­di, ger­ma­ni rea­li che ar­ri­va­no tut­te le mat­ti­ne dal­la cam­pa­gna. Poi il luo­go, nel cen­tro di Pa­do­va, in Piaz­za dei Frut­ti (non del­la Frut­ta, co­me più ele­gan­te­men­te si ten­de a di­re), pro­prio all’an­go­lo con il Vol­to del­la cor­da, a cui un tem­po ve­ni­va­no ap­pe­si im­bro­glio­ni e mal­fat­to­ri. Tec­ni­ca­men­te poi, il bar è sot­to il Sa­lo­ne, il più an­ti­co cen­tro com­mer­cia­le al mon­do, un luo­go uni­co, an­che pre­scin­den­do dall’enor­me ca­val­lo li­gneo che vi è cu­sto­di­to, per re­spi­ra­re quel che ri­ma­ne del­la vec­chia Pa­do­va, cit­tà di com­mer­cian­ti. Da ol­tre vent’an­ni, pro­prio dal Bar dei osei, ini­zia­no a mez­zo­gior­no del­la vi­gi­lia di Na­ta­le in­ter­mi­na­bi­li gi­ri di “om­bre”, che si con­clu­de­ran­no so­lo sfo­cian­do nel ce­no­ne se­ra­le. Ma in tut­ti gli al­tri gior­ni, da que­st’an­go­lo pri­vi­le­gia­to a due pas­si da­gli stuc­chi del Caf­fè Pe­droc­chi e dall’ari­sto­cra­ti­ca uni­ver­si­tà, qua­si adia­cen­te al pa­laz­zo co­mu­na­le, pas­sa la cit­tà.

È IL LUO­GO DE­GLI AP­PUN­TA­MEN­TI con gli ami­ci di sem­pre, il ve­ro so­cial network dei pa­do­va­ni del­la mia ge­ne­ra­zio­ne (ma an­che di al­tre): non oc­cor­re po­sta­re una fo­to, ba­sta pas­sa­re di lì per cer­ti­fi­ca­re la pro­pria pre­sen­za in cit­tà. Ge­sti­to da più di trent’an­ni da Mar­co Mi­not­to e so­prat­tut­to da sua mo­glie Bet­ty, il Bar dei osei è un an­te­si­gna­no del­lo street food: of­fre pa­ni­ni e tra­mez­zi­ni co­me so­lo a Pa­do­va si pre­pa­ra­no. Lo spa­zio del lo­ca­le qua­si non c’è e que­sto lo ren­de an­cor di più un luo­go del­lo spi­ri­to, non so­lo nel sen­so al­co­li­co del ter­mi­ne. L’in­ter­no è pra­ti­ca­men­te ri­ser­va­to a chi la­vo­ra, i clien­ti è me­glio che stia­no fuo­ri, ri­pa­ra­ti dal por­ti­co d’in­ver­no o se­du­ti ai ta­vo­li­ni du­ran­te la bel­la sta­gio­ne, a guar­dar pas­sa­re la gen­te.

CON­FLIT­TO D’IN­TE­RES­SE

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.