Avrò cu­ra di te

Corriere della Sera - - DA PRIMA PAGINA - di Mas­si­mo Gra­mel­li­ni

Quan­do hai una bam­bi­na di un an­no e ti di­co­no che tra due me­si mo­ri­rai, puoi de­ci­de­re di ac­ce­le­ra­re la fi­ne op­pu­re di pro­iet­tar­la nel tem­po dell’amo­re, che è l’eter­ni­tà. So­lo la mor­te di tua fi­glia ti ap­pa­ri­reb­be più in­sop­por­ta­bi­le del sa­per­la con­dan­na­ta a cre­sce­re sen­za di te. Per esor­ciz­za­re il di­stac­co, una gio­va­ne ma­dre di Tre­vi­so ag­gre­di­ta da un tu­mo­re ra­ris­si­mo ha cer­ca­to il mo­do di ac­com­pa­gna­re la sua crea­tu­ra per ma­no fi­no ai con­fi­ni del­la mag­gio­re età. Lo ha tro­va­to nel lin­guag­gio mu­to dei ge­sti, che a dif­fe­ren­za del­le pa­ro­le ar­ri­va­no di­rit­ti al cuo­re. Ha scel­to e af­fi­da­to al ma­ri­to di­ciot­to re­ga­li da con­se­gna­re al­la fi­glia uno per vol­ta, a ogni com­plean­no. Bam­bo­le, gio­chi, li­bri per l’in­fan­zia, ve­sti­ti da ado­le­scen­te e in­fi­ne un map­pa­mon­do di su­ghe­ro do­ve ha se­gna­to con del­le pun­ti­ne tut­ti i luo­ghi che avreb­be voluto vi­si­ta­re con lei.

Chis­sà che co­sa ne sa­rà sta­to del mon­do, quan­do la di­ciot­ten­ne scar­te­rà l’ul­ti­mo pac­chet­to. Non po­ten­do pre­ve­de­re il fu­tu­ro, sua ma­dre le ha do­na­to il pro­prio pas­sa­to. Non ci sa­rà per sgri­dar­la quan­do com­bi­ne­rà la pri­ma scioc­chez­za né per con­so­lar­la quan­do su­bi­rà la pri­ma delusione. Ma le ha la­scia­to un te­sta­men­to di re­ga­li per ri­cor­dar­le che sua ma­dre non l’ha mai né ab­ban­do­na­ta né ri­fiu­ta­ta. L’ha ama­ta. So­lo per un at­ti­mo, pur­trop­po. Ma l’amo­re di que­sta ma­dre è un at­ti­mo che du­ra tut­ta una vi­ta.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.