La­ra Co­mi, eu­ro­par­la­men­ta­re di For­za Ita­lia: pau­ra a ogni squil­lo di te­le­fo­no

Corriere della Sera - - CRONACHE - Ma­rio­li­na Ios­sa

«Pos­so sta­re tran­quil­la fi­no a Na­ta­le — di­ce La­ra Co­mi —. Ma ho do­vu­to spor­ge­re ot­to de­nun­ce e aspet­ta­re sei me­si per­ché il giu­di­ce de­ci­des­se per il prov­ve­di­men­to re­strit­ti­vo». Lo stal­ker dell’eu­ro­par­la­men­ta­re di For­za Ita­lia è sta­to fer­ma­to a Lec­co una set­ti­ma­na fa. «La bel­la no­ti­zia è che lu­ne­dì è sta­to con­va­li­da­to l’ar­re­sto e Gio­van­ni Ber­nar­di­ni re­ste­rà in car­ce­re fi­no al pro­ces­so», pro­se­gue. Che sa­rà fra due, tre me­si. Fi­no a Na­ta­le.

Ci so­no vo­lu­ti 6 me­si e 8 de­nun­ce per fer­ma­re lo stal­ker. «L’in­fer­no è co­min­cia­to no­ve me­si fa. Te­le­fo­na­te, mes­sag­gi, ap­po­sta­men­ti. Tut­ti i gior­ni, a tut­te le ore. Si è av­vi­ci­na­to tre vol­te, è an­da­to an­che a ca­sa dei miei ge­ni­to­ri. La po­li­zia lo fer­ma­va, lo por­ta­va in que­stu­ra e poi lo ri­la­scia­va. Io l’ho det­to tan­te vol­te al pm, quan­te de­nun­ce de­vo fa­re? quan­to de­vo an­co­ra aspet­ta­re?».

Tre me­si fa il giu­di­ce ha emes­so fi­nal­men­te il prov­ve­di­men­to re­strit­ti­vo. Cin­que­cen­to me­tri, il li­mi­te del­la di­stan­za. «Mai co­me que­sta vol­ta spe­ro il con­tra­rio di quel­lo che mi au­gu­ro sem­pre, spe­ro che la giu­sti­zia sia len­ta, per­ché quan­do co­min­ce­rà il pro­ces­so le por­te dell’in­fer­no po­treb­be­ro ria­prir­si. Po­treb­be pat­teg­gia­re, il suo av­vo­ca­to po­treb­be chie­de­re gli ar­re­sti do­mi­ci­lia­ri».

La­ra Co­mi par­la di que­sti me­si di an­go­scia con pa­ca­tez­za. Ma non na­scon­de di ave­re avu­to mol­ta pau­ra. E ha pau­ra che non sia an­co­ra fi­ni­ta. C’è la pos­si­bi­li­tà che Ber­nar­di­ni ven­ga con­dan­na­to per rea­to di stal­king, e che deb­ba scon­ta­re dai cin­que ai sei an­ni di pe­na. Ma an­che che fra tre me­si sia di nuo­vo fuo­ri, pron­to a ri­co­min­cia­re con le sue os­ses­sio­ni per­se­cu­to­rie.

Per me­si La­ra Co­mi si è do­vu­ta guar­da­re in­tor­no con an­go­scia, uscen­do di ca­sa, ha te­mu­to di in­cro­cia­re lo sguar­do di Ber­nar­di­ni dall’al­tro la­to del mar­cia­pie­de; «quan­do an­da­vo in tv pen­sa­vo “ec­co, ora mi sta­rà guar­dan­do”, e in­fat­ti do­po mi man­da­va mes­sag­gi. Al­le sue te­le­fo­na­te non ri­spon­de­vo ma ogni vol­ta che il te­le­fo­no squil­la­va mi sa­li­va il cuo­re in go­la».

La leg­ge sul rea­to di stal­king è un’ot­ti­ma leg­ge, di­ce La­ra Co­mi: «È una gran­de con­qui­sta. Ma è poi il giu­di­ce che de­ci­de nel ca­so con­cre­to. De­ci­de se e quan­do emet­te­re il prov­ve­di­men­to re­strit­ti­vo. I giu­di­ci han­no mol­ta di­scre­zio­na­li­tà e han­no sen­si­bi­li­tà di­ver­se. Nel mio ca­so ci so­no vo­lu­ti sei me­si e ot­to de­nun­ce ma ci so­no ca­si in cui le vit­ti­me di stal­king aspet­ta­no an­che di più, e il pe­ri­co­lo, il ri­schio di vio­len­za, di ge­sti scon­si­de­ra­ti au­men­ta».

La­ra Co­mi ha la scor­ta, di­ce, Mi­la Dal pri­mo gen­na­io al 31 lu­glio di que­st’an­no le de­nun­ce per stal­king so­no sta­te 6.042. Le don­ne tra le vit­ti­me so­no il 71,5% ma «ce l’ho da pri­ma del­lo stal­king. Me l’han­no as­se­gna­ta per­ché ri­ce­vo con­ti­nua­men­te mi­nac­ce di mor­te a cau­sa del mio la­vo­ro. In que­sto ca­so la scor­ta non ser­vi­va, pe­rò co­mun­que l’ave­vo. E chi una scor­ta non ce l’ha? Co­me si di­fen­de? Ber­nar­di­ni non mi ha mi­nac­cia­to di mor­te, non ha det­to “ti am­maz­zo”, ma la sua è un’os­ses­sio­ne pe­ri­co­lo­sa. Per­ché è im­pre­ve­di­bi­le il com­por­ta­men­to di que­ste per­so­ne. E non sai co­me fer­mar­li se non c’è chi ti dà una ma­no con­cre­ta­men­te. Ec­co per­ché ades­so rin­gra­zio la Pro­cu­ra e nel­lo stes­so tem­po pen­so che bi­so­gna es­se­re più se­ve­ri, e più ve­lo­ci».

An­che do­po il prov­ve­di­men­to re­strit­ti­vo, la pau­ra è ri­ma­sta. «Per me­tà set­ti­ma­na io vi­vo a Bru­xel­les — spie­ga Co­mi — e fuo­ri dall’Ita­lia non si dà se­gui­to a prov­ve­di­men­ti re­strit­ti­vi per stal­king. So­no pro­mo­tri­ce di una bat­ta­glia po­li­ti­ca in Eu­ro­pa per coor­di­na­re i da­ta­ba­se del­le po­li­zie eu­ro­pee, an­che per que­sto ti­po di rea­to».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.