Gel­de­n­huys one­sto «C’è un’in­te­ra ge­ne­ra­zio­ne che de­ve fa­re il sal­to di qua­li­tà»

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Ciclismo Mondiali -

ad una de­ci­sio­ne (cor­ret­ta) del TMO dal crol­la­re con il Ca­na­da.

La dif­fe­ren­za sta, cer­to, nel ta­len­to e nel­la pro­fon­di­tà del­la scuo­la gal­le­se, ma an­che nel­la man­can­za di ca­rat­te­re e per­so­na­li­tà di par­te del­la squa­dra az­zur­ra. Il gua­io, co­me di­ce Gel­de­n­huys, è che una ge­ne­ra­zio­ne di lea­der sta pas­san­do il te­sti­mo­ne e fa­ti­ca a tro­va­re chi lo rac­col­ga. E' ba­sta­to far en­tra­re Mau­ro Ber­ga­ma­sco (7 plac­cag­gi in 22') per re­gi­stra­re una scos­sa. E non è so­lo una que­stio­ne d'età: Car­lo Can­na, 23 an­ni, ha so­sti­tui­to all'aper­tu­ra per po­chi mi­nu­ti un di­scre­to Al­lan, col­pi­to al­la te­sta, ha piaz­za­to due de­li­zio­si cal­cet­ti di spo­sta­men­to e sfio­ra­to una me­ta con una bel­la azio­ne per­so­na­le. Men­tre un "fe­de­ra­le" de­nun­cia: «Ci so­no ra­gaz­zi che esco­no dall'Ac­ca­de­mia con il fuo­co den­tro e che poi ri­tro­via­mo due o tre an­ni do­po in Na­zio­na­le ca­rat­te­rial­men­te spen­ti». A con­fer­ma che qual­che pia­no del­la pi­ra­mi­de scric­chio­la.

Ora Bru­nel, ester­re­fat­to co­me tut­ti per la con­tro­pro­va del­la squa­dra a Leeds («Per­so­na­li­tà? I gio­ca­to­ri che era­no in cam­po con­tro il Ca­na­da do­vreb­be­ro aver­la») do­vrà co­strui­re la squa­dra più sul ca­rat­te­re che sui no­mi. An­che a co­sto di scel­te do­lo­ro­se. Per­ché «se gio­chi co­sì con­tro l'Ir­lan­da do­me­ni­ca, per­di e pu­re di tan­to». E non l'ha det­to so­lo lui.

AN­SA

Quin­tin Gel­de­n­huys, 34 an­ni, con­tro il Ca­na­da

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.