Co­sì Sou­sa fa­rà vo­la­re la Fio­ren­ti­na

Ec­co la stra­te­gia per da­re l’as­sal­to al­la te­sta del cam­pio­na­to e all’Eu­ro­pa Lea­gue

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - DA PRIMA PAGINA - Di Ales­san­dro Rial­ti

E' ve­ro che non esi­sto­no ga­re fa­cil­men­te ac­ces­si­bi­li, me­no che mai in una sta­gio­ne come que­sta e nel no­stro cam­pio­na­to. E' ve­ro che pu­re nel­la «pic­co­la» Cop­pa, in Eu­ro­pa Lea­gue, in par­ti­co­la­re nel gi­ron­ci­no, ci so­no trap­po­le che nep­pu­re nel­la giun­gla viet­na­mi­ta (leg­ga­si Ba­si­lea e Le­ch), ma sulla car­ta è in­di­scu­ti­bi­le che la Fio­ren­ti­na ha da­van­ti a sé un me­se di no­vem­bre fan­ta­sti­co, da pos­si­bi­le ot­to­vo­lan­te. Del­la se­rie «ora o mai più», nel ri­spet­to de­gli av­ver­sa­ri e del fat­to che quan­do pa­re di po­ter af­fron­ta­re una di­sce­sa a gran­de pen­den­za puoi sem­pre ri­schia­re di fi­ni­re fuo­ri stra­da.

OT­TO­VO­LAN­TE.

Ot­to ga­re, di cui sei a no­vem­bre (con quat­tro tra­sfer­te) e poi due a di­cem­bre (en­tram­be in ca­sa), pri­ma di do­ver an­da­re a To­ri­no, per quel­lo che a Fi­ren­ze è sem­pre la "re­gi­na" del­le par­ti­te, con­tro la Ju­ven­tus. Ma­ga­ri, so­gna­no i fio­ren­ti­ni, non come sem­pre o qua­si da in­se­gui­to­ri, ma­ga­ri strac­cian­do la sta­ti­sti­ca, que­sta vol­ta da ca­po­li­sta o qua­si, co­mun­que co­stret­ti a gi­rar­si per ve­de­re i bian­co­ne­ri. Sa­rà dav­ve­ro co­sì? Di­pen­de in­di­scu­ti­bil­men­te dall'ot­to­vo­lan­te. Si ini­zia ap­pun­to do­ma­ni, al­le 12.30, in un Fran­chi che al­me­no in cam­pio­na­to è sta­to a lun­go fortino in­su­pe­ra­to (ca­du­to so­lo con i gial­lo­ros­si del­la Ro­ma) men­tre la Cop­pa è sta­ta ter­re­no di con­qui­sta. Dun­que par­ten­za: me­no di 24 ore e si gio­ca Fio­ren­ti­na-Fro­si­no­ne. I vio­la stan­no las­sù, do­po la vit­to­ria con bat­ta­glia-fi­si­ca con il Ve­ro­na, aven­do so­lo la Ro­ma da­van­ti, viag­gian­do spal­la a spal­la con Na­po­li e Inter. La coin­ci­den­za di scon­tri di­ret­ti e mat­ch sulla car­ta più com­pli­ca­ti, po­treb­be per­met­te­re ai ra­gaz­zi di Pau­lo Sou­sa di scat­ta­re an­co­ra ver­so l'al­to. Sia chia­ro, il Fro­si­no­ne è in ri­pre­sa, com­bat­te per re­sta­re in scia-sal­vez­za. Cer­to, i vio­la par­to­no fa­vo­ri­ti per un mez­zo­gior­no che pos­sa es­se­re dav­ve­ro «di fuo­co». La se­con­da sta­zio­ne dell'ot­to­vo­lan­te dice che la Fio­ren­ti­na è at­te­sa dal­la tra­sfer­ta di Poz­nan, dove Bo­r­ja Va­le­ro e Company non pos­so­no fal­li­re se non vo­glio­no but­tar via la qua­li­fi­ca­zio­ne in Eu­ro­pa Lea­gue. La vit­to­ria è un ap­pun­ta­men­to ob­bli­ga­to­rio. Il tut­to per te­ne­re in pie­di le ga­re suc­ces­si­ve di Cop­pa. Poi su­bi­to Ge­no­va per la terza tap­pa. La Samp di Zen­ga ha vel­lei­tà di re­sta­re in zo­naEu­ro­pa e ha car­te per po­ter­ci pro­va­re. Sa­rà, come spes­so se non sem­pre, una sfi­da com­pli­ca­ta: lo è sta­ta già per Mon­tel­la. La sua Fio­ren­ti­na rim­bal­zò con­tro gli uo­mi­ni, al­lo­ra, di Mi­ha­j­lo­vic. Ma su­pe­ra­re que­sto osta­co­lo por­te­reb­be il club dei fra­tel­li Del­la Val­le da­van­ti ad un'in­vi­tan­te volata. Il cam­pio­na­to si fer­ma e con lui pu­re la Cop­pa, per ri­pren­de­re fia­to e tor­na­re su­bi­to do­po in apnea. Il tem­po di re­cu­pe­ra­re ener­gie ed even­tua­li in­for­tu­na­ti e poi tut­ti di nuo­vo sull'ot­to­vo­lan­te. Quar­ta tap­pa il der­by di Fi­ren­ze: ar­ri­va la sem­pre sor­pren­den­te Em­po­li. Pu­re que­sta è ga­ra in­si­dio­sa, ve­le­no­sa, ma sa­rà co­sì per tut­to il cam­pio­na­to. Quin­ta sta­zio­ne quel­la di ar­ri­vo a Ba­si­lea, in Sviz­ze­ra per de­ci­de­re dav­ve­ro il fu­tu­ro di Cop­pa, poi re­ste­reb­be so­lo l'ul­ti­ma oc­ca­sio­ne, al Fran­chi con­tro il Be­le­nen­ses. Pri­ma pe­rò ci sa­rà la se­sta tap­pa dell'ot­to­vo­lan­te: il mat­ch con­tro il Sas­suo­lo (di lu­ne­dì), squa­dra che at­tual­men­te è vicinissima al­la zo­na Cham­pions e che si è «re­ga­la­ta» pu­re la vit­to­ria con la gran­de Ju­ven­tus. Mat­ch quin­di dai gran­di con­te­nu­ti tecnici e ago­ni­sti­ci, una del­le sta­zio­ni più com­pli­ca­te del per­cor­so che i vio­la spe­ra­no di po­ter per­cor­re­re a gran­de velocità. Ma eccoci al­le ul­ti­me bat­ta­glie, settima tap­pa an­co­ra a Fi­ren­ze con l'Udi­ne­se e su­bi­to do­po l'ot­to­vo­lan­te por­te­rà a Fi­ren­ze il Be­le­nen­ses strac­cia­to in Por­to­gal­lo per 4-0, sep­pur con la complicità di un'au­to­re­te. Ser­vi­rà un suc­ces­so co­mun­que, nel­la spe­ran­za di aver già rag­giun­to i ver­ti­ci as­so­lu­ti in cam­pio­na­to e di aver cen­tra­to la qua­li­fi­ca­zio­ne eu­ro­pea. Ma­ga­ri an­che come se­con­da del gi­ro­ne: in fon­do, il pri­mo po­sto non ha mai ri­ser­va­to av­ver­sa­ri (sulla car­ta) trop­po sem­pli­ci da af­fron­ta­re, leg­gi il Tot­te­n­ham del­lo scor­so an­no. Poi, come pre­mio, la Ju­ve, a To­ri­no. Ma­ga­ri con una pro­spet­ti­va dav­ve­ro di­ver­sa. Su­bi­to do­po en­tre­rà in sce­na an­che la Cop­pa Ita­lia, ma quel­la è dav­ve­ro un'al­tra sto­ria.

E si con­ti­nua a Poz­nan: vie­ta­to fal­li­re se non si vuo­le get­ta­re via la qua­li­fi­ca­zio­ne

Max Al­le­gri, 48 an­ni, al­le­na­to­re del­la Ju­ven­tus

SE­STI­NI

Pau­lo Sou­sa, 45 an­ni: no­vem­bre è un me­se de­ci­si­vo per la Fio­ren­ti­na

GETTY

Bo­r­ja Va­le­ro, 30 an­ni

SE­STI­NI

Ni­ko­la Ka­li­nic, 27 an­ni

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.