Floc­ca­ri, quan­do il mer­ca­to fa gol

Im­pat­to po­si­ti­vo per il ros­so­blù, che ha in­ver­ti­to la ten­den­za a ca­sa Bo­lo­gna

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Bologna -

Di Mas­si­mo Ma­raz­zi­na ce n'è uno, agli al­tri in fondo si chie­de prin­ci­pal­men­te di es­se­re uti­li al­la cau­sa, e quan­do ac­ca­de so­no ap­plau­si e pac­che sul­le spal­le: c'è un mo­ti­vo in­fat­ti se, an­ni fa, il mer­ca­to di gen­na­io (e, pri­ma, di no­vem­bre) si chia­ma­va mer­ca­to di ri­pa­ra­zio­ne, per­ché ap­pun­to ser­vi­va non per ri­vo­lu­zio­na­re, ma as­se­sta­re.

IL GLA­DIA­TO­RE. E se fu a gen­na­io che, nel 2006, ar­ri­vò il Gla­dia­to­re no­stra­no Ma­raz­zi­na, ac­qui­sto che più az­zec­ca­to non po­te­va es­ser­ci, è un toc­ca­sa­na ve­de­re og­gi Ser­gio Floc­ca­ri met- te­re su­bi­to in chia­ro di ave­re ca­pi­to co­sa ser­ve e co­me si fa: ac­qui­sto che già ha un sen­so, in at­te­sa di Zu­ni­ga, ca­pi­ta­to nel men­tre di uno dei pe­rio­di più tra­gi­ci del­la sua vi­ta. La fi­ne­stra in­ver­na­le è co­sì: si com­pra sem­pre, so­lo a vol­te ci si az­zec­ca. Per re­sta­re so­lo in tem­pi re­cen­ti, quan­te sto­rie: dal top Ma­raz­zi­na a tan­ti car­nea­di e de­lu­sio­ni, pas­san­do per co­lo­ro che ma si ri­cor­da­no vo­len­tie­ri co­me i va­ri Mu­ta­rel­li (2009), Bu­scé (2010), Ch­ri­sto­dou­lo­pou­los (2013). E tut­to som­ma­to an­che So­ren­sen (2012) e Mo­scar­del­li (2013), que­st'ul­ti­mo per la bar­ba leg­gen­da-

ria, se non al­tro.

HABITUE. Per qual­cu­no, il mer­ca­to in­ver­na­le è una con­dan­na. Mat­teo Man­co­su, giun­to un an­no fa per por­ta­re il Bo­lo­gna in A con i suoi gol, ha con­tri­bui­to con ze­ro re­ti. Una l'ha se­gna­ta in ago­sto al de­but­to in A,con­tro la La­zio all’Olim­pi­co al­la pri­ma fi cam­pio­na­to, re­te pe­rò inu­ti­le, e re­sta la sua uni­ca ros­so­blù. Un pic­co­lo se­gno la­scia­to da chi non ha la­scia­to se­gno, non a ca­so Man­co­su se n'è an­da­to da al­cu­ne set­ti­ma­ne, pas­san­do al Car­pi. Ar­ri­vò a gen­na­io 2014 e se ne an­dò a feb­bra- io 2015, do­po la re­scis­sio­ne, il bra­si­lia­no Ib­son, e non c'è nem­me­no bi­so­gno di di­lun­gar­si, ed era un ha­bi­tué di gen­na­io an­che Gian­lu­ca San­so­ne, che a Bo­lo­gna era giun­to con Man­co­su e, pur sen­za stra­bi­lia­re, la sua ma­no l'ha da­ta: per lui quel­lo di un an­no fa fu il se­con­do tra­sfe­ri­men­to in­ver­na­le in tre an­ni, do­po quel­lo che nel 2013 lo ave­va por­ta­to dal To­ri­no al­la Samp. Sta­vol­ta, a quan­to pa­re, tra­scor­re­rà l'in­te­ro in­ver­no a Ba­ri. Quat­tro, in­ve­ce, i cam­bi a gen­na­io per Fran­ce­sco Mo­de­sto, uno dei qua­li, nel 2010, lo por­tò a Bo­lo­gna.

SOM­MER­SI.

LAPRESSE

Ser­gio Floc­ca­ri, 2 par­ti­te e 1 gol

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.