Quan­ti flop: Ib­son, Nal­do, Fri­berg, Pi­sa­nu. Ha de­lu­so an­che Man­co­su la scor­sa sta­gio­ne

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Bologna -

Fri­berg, chi era co­stui? Uno del­la stir­pe di Sa­vio (2010) e Nal­do (2013), uno di quel­li che per ri­cor­dar­se­li in cam­po in ros­so­blù ser­ve buo­na me­mo­ria e an­che una cer­ta do­se di au­toi­ro­nia cal­ci­sti­ca. Ma­ga­ri non broc­chi in as­so­lu­to (vab­bè: sul­lo sve­de­se si può di­scu­te­re a lun­go), se è ve­ro che il bra­si­lia­no og­gi è un ti­to­la­re del­lo Spor­ting Li­sbo­na, ma di qui a chia­mar­li "rin­for­zi" co­me da pras­si ce ne pas­sa. An­drea Pi­sa­nu (2010) ha vi­sto più l'in­fer­me­ria che il cam­po, Ma­nuel Bel­le­ri (2009) van­ta un re­cord di 5 scon­fit­te in 6 pre­sen­ze con la ma­glia

Ma­raz­zi­na l’ac­qui­sto più az­zec­ca­to, Osval­do il più co­sto­so (7 mi­lio­ni nel 2009)

del Bo­lo­gna, Ru­bin (2012) in ros­so­blù se­gnò la sua pri­ma re­te in A e po­co al­tro. Sem­pre nel 2010 Suc­ci, bo­lo­gne­se al Bo­lo­gna, con­fer­mò la ve­ri­di­ci­tà del det­to sui pro­fe­ti in pa­tria: re­ti ze­ro, e per un at­tac­can­te è una sen­ten­za. Due an­ni più tar­di da Lio­ne ec­co Bel­fo­dil, spraz­zi di ta­len­to e in­do­len­za, ma in que­sto ca­so se il Bo­lo­gna aves­se cre­du­to di più in lui, for­se non sa­reb­be ri­ma­sto una me­teo­ra.

IL FLOP. In co­da l'uo­mo che ar­ri­vò con mil­le aspet­ta­ti­ve e tra­dì. For­te lo era e lo è, Pablo Da­niel Osval­do, ma a Bo­lo­gna non mo­strò di es­ser­lo gran­ché. Pa­ga­to 7 mi­lio­ni a gen­na­io 2009 du­ran­te la ge­stio­ne Me­na­ri­ni, nel­la pri­ma mez­za sta­gio­ne ne az­zec­cò po­che e non se­gnò mai, an­dò me­glio nei sei me­si se­guen­ti, ma i ma­lu­mo­ri per­ma­se­ro e quan­do bus­sò l'Espa­nyol, pri­ma per il pre­sti­to e poi per il ri­scat­to, la so­cie­tà - che nel frat­tem­po lo ave­va boc­cia­to - ca­pì che po­te­va al­me­no ri­far­si dell'esbor­so, an­che se non del tut­to, e fir­mò l'ad­dio. Ec­co, ap­pun­to: Osval­do nel­la Li­ga se­gne­rà 20 re­ti e tor­ne­rà in Ita­lia, al­la Ro­ma, per 15 mi­lio­ni più bo­nus.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.