Dal­la Fio­ren­ti­na al­la Na­zio­na­le Ku­ba vuo­le tut­to

Due in­ve­ce gli obiet­ti­vi: Cham­pions ed Eu­ro­peo

Corriere dello Sport Stadio (Toscana) - - Da Prima Pagina - Di Fran­ce­sca Ban­di­nel­li

La sua più che una scom­mes­sa è una pro­mes­sa: «Ri­tor­ne­rò tra i ti­to­la­ri». Per­ché è lì che Ja­kub Blaszc­zy­ko­w­ski, in real­tà, avreb­be do­vu­to es­se­re fin dall'ini­zio. Ar­ri­va­to co­me col­po la­st-mi­nu­te per so­sti­tui­re Joa­quin, lo spa­gno­lo tor­na­to a ca­sa per far sta­re in pa­ce cuo­re e fa­mi­glia, Ku­ba, co­me tut­ti lo han­no su­bi­to ri­bat­tez­za­to per evi­ta­re quel­la in­fi­ni­ta se­rie di con­so­nan­ti a for­ma­re il suo co­gno­me, ora non vuo­le più ri­man­da­re. Lo de­ve a se stes­so pri­ma di tut­to e un po' an­che a Fi­ren­ze che nel­le po­che vol­te che lo ha vi­sto lo ha co­mun­que coc­co­la­to. Lo ha ur­la­to al mon­do in tre lin­gue po­lac­co, tedesco e ita­lia­no at­tra­ver­so la sua pa­gi­na uf­fi­cia­le su Fa­ce­book per­ché il co­rag­gio a lui che ha sem­pre pre­so la vi­ta di pet­to non man­ca: «So­no tor­na­to a la­vo­ra­re con la squa­dra. La mia gam­ba è ok e ades­so la mia bat­ta­glia è quel­la per tor­na­re ad es­se­re ti­to­la­re».

MA­LE­DET­TA SFOR­TU­NA. Era ar­ri­va­to a Fi­ren­ze con l'obiet­ti­vo di ri­met­ter­si in di­scus­sio­ne, di tro­va­re il nuo­vo equi­li­brio per pun­ta­re an­co­ra in al­to, ma in que­sta pri­ma par­te del­la sta­gio­ne si è do­vu­to fre­na­re trop­pe vol­te. Ma­le­det­ta sfor­tu­na. Pri­ma una sub­lus­sa­zio­ne al­la spal­la, a cau­sa del­la qua­le, in Eu­ro­pa Lea­gue, nel­la ga­ra con­tro il Ba­si­lea, svie­ne in cam­po dal do­lo­re, poi una for­te con­tu­sio­ne al pie­de che lo co­strin­ge a da­re for­fait nel­la ga­ra con­tro la Samp, quel­la del pri­ma­to in clas­si­fi­ca al­la vi­gi­lia del­la pe­nul­ti­ma so­sta del cam­pio­na­to. Il crac mu­sco­la­re che lo ha ri­por­ta­to in Ita­lia in­ce­rot­ta­to do­po l'ami­che­vo­le con­tro l'Islan­da è sta­to so­lo l'ul­ti­mo ca­pi­to­lo di un pe­rio­do ne­ris­si­mo. Ades­so è lui, Ku­ba, a vo­ler ro­ve­scia­re la pro­spet­ti­va. Ha sei me­si per con­vin­ce­re i di­ri­gen­ti vio­la a ri­scat­tar­ne il car­tel­li­no - co­sto dell'ope­ra­zio­ne 6 mi­lio­ni di eu­ro - e non può più per­de­re tem­po. Ave­va la­scia­to in­tra­ve­de­re le sue qua­li­tà fin dal­la ga­ra con­tro il Bo­lo­gna, su­bi­to a se­gno con il pri­mo ti­ro in por­ta, ri­pe­ten­do­si per al­tro con un gio­co di quan­ti­tà e qua­li­tà a San Si­ro con l'In­ter. L'ot­to­vo­lan­te del­le sue pre­sta­zio­ni è co­min­cia­to su­bi­to do­po ed è coin­ci­so con l'esplo­sio­ne di Fe­de­ri­co Ber­nar­de­schi, di­ven­ta­to in un at­ti­mo uno dei pun­ti di

ri­fe­ri­men­to del­la Fio­ren­ti­na.

LA DOP­PIA MIS­SIO­NE. L'ala po­lac­ca, ora più che mai non può per­met­ter­si pas­si fal­si. La sua è una dop­pia mis­sio­ne: re­sta­re in Ita­lia, in vio­la, e vo­la­re ai pros­si­mi Eu­ro­pei con la Po­lo­nia. Sì, ha un de­si­de­rio pu­re Ku­ba che fuo­ri dal ret­tan­go­lo ver­de in­ve­ce si ado­pe­ra per rea­liz­za­re i so­gni de­gli al­tri e non si da­rà pa­ce fin quan­do non l'avrà rea­liz­za­to. In pa­tria ha fon­da­to un'or­ga­niz­za­zio­ne con cui si pren­de cu­ra dei bi­so­gno­si, pic­co­li­ni e non so­lo. In que­ste fe­ste di Na­ta­le, insieme al fra­tel­lo, è sta­to im­pe­gna­to nell'au­to­gra­fa­re un ca­len­da­rio a lui de­di­ca­to (le im­ma­gi­ni lo ri­trag­go­no in azio­ne con la na­zio­na­le) per fi­nan­zia­re le at­ti­vi­tà del­la fon­da­zio­ne e sul web ha con­di­vi­so i mo­men­ti più emo­zio­nan­ti e i tra­guar­di rag­giun­ti. Ku­ba del pal­lo­ne ha fat­to il suo van­ge­lo ed è col pal­lo­ne tra i pie­di che ades­so pun­ta a scri­ve­re il fu­tu­ro. Già la scor­sa sta­gio­ne, in Ger­ma­nia, era sta­to co­stret­to ad ac­con­ten­tar­si, in tut­to, di me­no di 1.000 mi­nu­ti tra Bun­de­sli­ga, Cop­pa di Ger­ma­nia e Cham­pions per via dei po­stu­mi del­la rot­tu­ra del cro­cia­to e di una con­di­zio­ne an­co­ra lon­ta­na da quel­la dei tem­pi d'oro: col tra­sfe­ri­men­to spe­ra­va di apri­re dav­ve­ro una nuo­va èra. Ec­co per­ché ri­co­min­cia an­co­ra una vol­ta da ca­po. La sua ri­vin­ci­ta de­ve es­se­re san­ci­ta ades­so, fin dal­la ga­ra col Pa­ler­mo, al­la ri­pre­sa del cam­pio­na­to.

La Fio­ren­ti­na può ri­scat­tar­lo con 6 mi­lio­ni di eu­ro ed è quel­lo che Ku­ba vuo­le dav­ve­ro

LA SFI­DA. C'è da man­te­ne­re la vet­ta del­la clas­si­fi­ca, so­gnan­do di con­qui­sta­re la qua­li­fi­ca­zio­ne al­la pros­si­ma Cham­pions Lea­gue, e c'è pu­re da su­pe­ra­re l'osta­co­lo Tot­te­n­ham per con­ti­nua­re a lot­ta­re per la con­qui­sta di un tro­feo. Ades­so toc­ca a Ku­ba, il bion­do con gli oc­chi di ghiac­cio, quel­lo che il pre­sen­te de­ve pren­der­se­lo da so­lo. Co­me la ma­glia da ti­to­la­re. La sfi­da l'ha lan­cia­ta, la sua bat­ta­glia è quel­la di Fi­ren­ze. Ha un eser­ci­to al suo fian­co, ma toc­ca a lui (con)vin­ce­re.

In Po­lo­nia insieme al fra­tel­lo ha fi­nan­zia­to una fon­da­zio­ne che aiu­ta i bi­so­gno­si

Ja­kub Blaszc­zy­ko­w­ski, 30 an­ni

SESTINI

Il po­lac­co Ja­kub Blaszc­zy­ko­w­ski, 30 an­ni, ha an­nun­cia­to il suo pie­no re­cu­pe­ro fi­si­co

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.