Ze­man: Pe­sca­ra è tem­po di lot­ta­re

«Bi­so­gna ri­tro­va­re il no­stro gio­co e la men­ta­li­tà vin­cen­te»

Corriere dello Sport - - Calcio | Serie Bwin/lega Pro - Di Gian­car­lo Feb­bo g.f./gief­fe­press (Mo­sca)

TO­RI­NO SAS­SUO­LO VE­RO­NA PE­SCA­RA PA­DO­VA VA­RE­SE REG­GI­NA BRE­SCIA BA­RI* SAMP­DO­RIA CIT­TA­DEL­LA GROS­SE­TO JUVE STA­BIA* LI­VOR­NO VI­CEN­ZA CRO­TO­NE* MO­DE­NA GUB­BIO AL­BI­NO­LEF­FE EM­PO­LI ASCO­LI* NO­CE­RI­NA 56 55 54 52 46 45 42 42 39 37 37 37 36 30 29 28 26 26 25 24 23 18 28 28 28 27 27 28 28 28 28 27 28 28 27 28 28 28 27 28 28 27 28 28 16 8 4 15 10 3 16 6 6 16 4 7 13 7 7 12 9 7 11 9 8 11 9 8 11 8 9 8 13 6 10 7 11 9 10 9 11 7 9 7 9 12 6 11 11 6 11 11 5 11 11 6 8 14 5 10 13 6 6 15 8 6 14 3 9 16 34 36 37 56 39 34 47 30 34 32 33 30 38 30 31 29 25 26 28 32 28 34 18 18 25 39 29 25 36 26 31 23 36 36 35 33 39 37 42 39 42 45 38 51 PE­SCA­RA - Il de­sti­no di Ze­man è quel­lo di con­ce­de­re in­ter­vi­ste in quan­ti­tà in­du­stria­le. An­che lu­ne­dì scor­so a Co­ver­cia­no, nel­la riu­nio­ne de­gli al­le­na­to­ri, è ri­sul­ta­to uno dei più get­to­na­ti, sem­pre cir­con­da­to dai cro­ni­sti. «Per­ché si pen­sa che quan­do par­lo io suc­ce­da sem­pre qual­co­sa, in real­tà di­co co­se scontate o co­mun­que le stes­se che di­co­no gli al­tri». RI­FLES­SIO­NI - Sor­ri­de, men­te sa­pen­do di men­ti­re, di cer­to è di buo­na ve­na men­tre si ri­tuf­fa nel­la sua at­tua­le real­tà. C'è un Pe­sca­ra che de­ve ri­flet­te­re sul­la scon­fit­ta in­ter­na a ope­ra del­la Reg­gi­na, en­ne­si­ma con­fe­ren­za stam­pa, con­sue­ta di­spo­ni­bi­li­tà, so­li­ta schiet­tez­za. «E' stata una scon­fit­ta do­lo­ro­sa, la squa­dra non è riu­sci­ta ad espri­me­re il so­li­to gio­co, trop­pa con­fu­sio­ne e po­ca con­vin­zio­ne. Sal­vo so­lo la vo­glia che ha mo­stra­to nel cer­ca­re di re­cu­pe­ra­re il ri­sul­ta­to, ma non va be­ne lo stes­so per­ché la rea­zio­ne è stata in­di­vi­dua­le e non or­ga­ni­ca».

Di da­re me­ri­ti all'av­ver­sa­rio, sta­vol­ta non se ne par­la. «Co­sa ab­bia­mo sof­fer­to del­la Reg­gi­na? Nien­te, l'esi­to del­la par­ti­ta di­pen­de­va da quel­lo che avrem­mo do­vu­to fa­re noi e non ab­bia­mo fat­to be­ne. Se de­vo ri­co­no­sce­re l'ot­ti­ma pre­sta­zio­ne dei ca­la­bre­si? Mi di­spia­ce, pe­rò non pos­so, so­no sta­ti trop­pi i nostri de­me­ri­ti. Sì, lo so che Gre­guc­ci ha det­to il con­tra­rio, d'al­tron­de voi ave­te fat­to ap­po­sta ad en­tram­bi la stes­sa do­man­da per ri­ce­ve­re ri­spo­ste di­ver­se». GIO­CO DU­RO - Il di­scor­so sul gio­co du­ro de­gli av­ver­sa­ri e su al­cu­ni at­teg­gia­men­ti ar­bi­tra­li non con­di­vi­si, lo stes­so che ave­va te­nu­to ban­co nell'im­me­dia­to po­st-par­ti­ta, ades­so vie­ne so­lo sfio­ra­to. Non è più tem­po di re­cri­mi- na­zio­ni che de­vo­no la­scia­re il po­sto a un'in­da­gi­ne ac­cu­ra­ta dei pro­ble­mi pro­prio per ri­sol­ver­li in tem­po. «Pen­sa­vo che la lun­ga so­sta for­za­ta, cau­sa­ta dal­la ne­ve, non aves­se la­scia­to stra­sci­chi, in­ve­ce ho do­vu­to pren­de­re at­to che le con­se­guen­ze ci so­no sta­te. Non sul pia­no fi­si­co, vi­sto che nel fi­na­le a ter­ra per i cram­pi ci an­da­va­no i gio­ca­to­ri del­la Reg­gi­na, men­tre noi per le bot­te, pe­rò è un da­to di fat­to che il Pe­sca­ra ha per­so cer­ti mec­ca­ni­smi. La pau­sa ha in­flui­to men­tal­men­te, non riu­scia­mo più a met­te­re in pra­ti­ca il no­stro cal­cio (si ri­fe­ri­sce an­che al­la ga­ra di Ber­ga­mo con­tro l'al­bi­no­lef­fe, ndc). Ora l'obiet­ti­vo è ri­tro­va­re su­bi­to le giu­ste mi­su­re, la ve­lo­ci­tà e la con­cen­tra­zio­ne. Fac­cio un esem­pio, lo­ro han­no se­gna­to sul

Sto­ian

Ro­mi­zi pri­mo an­go­lo, noi ne ab­bia­mo bat­tu­ti 13 sen­za com­bi­na­re nul­la. Non per­ché sia­mo scar­si, è man­ca­ta la giu­sta at­ten­zio­ne». SCON­TRO DI­RET­TO - Sa­ba­to all'adria­ti­co scen­de il Sas­suo­lo, un big mat­ch tra due di­ret­te con­cor­ren­ti al­la se­rie A che sul ret­tan­go­lo ver­de ra­gio­na­no al con­tra­rio. Ze­man non ha mai ri­spar­mia­to pun­zec­chia­tu­re al col­le­ga Pea per la sua fi­lo­so­fia at­ten­di­sta, ma sta­vol­ta pre­ci­sa. «Non do­ve­te mi­schia­re i pen­sie­ri, io non cri­ti­co l'al­le­na­to­re di quel­la squa­dra. Ognu­no ha i suoi me­to­di e se il Sas­suo­lo ha rac­col­to tan­ti pun­ti si­gni­fi­ca che so­no me­to­di ef­fi­ca­ci. Che poi il mio cal­cio sia di­ver­so è un al­tro di­scor­so».

In­som­ma, a ognu­no il suo.

Il tec­ni­co del Pe­sca­ra

Zde­nek Ze­man (64), è re­du­ce da

un pa­ri (Al­bi­no­lef­fe)

e un ko (Reg­gi­na) nel­le ul­ti­me due ga­re. Sa­ba­to af­fron­ta il Sas­suo­lo di Pea in un ve­ro e

pro­prio re­go­la­ment o di con­ti in

chia­ve pro­mo­zio­ne Mar­te­dì 6 il

re­cu­pe­ro con la Juve

Sta­bia

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.