Il Mi­lan ten­ta De­stro e al­le 17 sfi­da il Real

Par­ti­to Tor­res, In­za­ghi tor­na a cac­cia di un cen­tra­van­ti di ruo­lo: prez­zo al­to, pe­rò può in­ter­ve­ni­re Ber­lu­sco­ni Il ds Sa­ba­ti­ni va a Mi­la­no per in­con­tra­re il ma­na­ger

Corriere dello Sport - - Front Page - di Fu­rio Fe­de­le

Fuo­ri Tor­res, den­tro Cer­ci. Ma il Mi­lan non do­vreb­be fer­mar­si qui. So­prat­tut­to in at­tac­co do­ve In­za­ghi vuo­le fa­re una nuo­va ri­vo­lu­zio­ne. Do­po aver boc­cia­to, dal giorno del suo insediamento, cin­que at­tac­can­ti di ran­go (Ba­lo­tel­li, Ka­kà, Ro­bi­n­ho, Ma­tri e Tor­res) ades­so pun­ta ad aver­ne uno di raz­za. Un... in­te­ri­sta doc: ec­co Mat­tia De­stro che la Ro­ma vor­reb­be di­smet­te­re ma che co­sta pa­rec­chio (18-20 mi­lio­ni di eu­ro) so­prat­tut­to per una so­cie­tà co­me il Mi­lan che non ha mol­ti de­na­ri da spen­de­re per il mercato. Tra og­gi e do­ma­ni il ds Sa­ba­ti­ni an­drà a Mi­la­no (an­che) per fa­re un pun­to sul fu­tu­ro dell’at­tac­can­te con il suo agen­te Vi­go­rel­li. Il de­cli­no, più o me­no an­nun­cia­to, di Paz­zi­ni e Niang ri­schia di in­de­bo­li­re il re­par­to avan­za­to ros­so­ne­ro do­ve oc­cor­re, co­mun­que, un cen­tra­van­ti di ruo­lo, men­tre ab­bon­da­no più che mai gli ester­ni con l’ar­ri­vo di Cer­ci e l’avan­za­men­to di Bo­na­ven­tu­ra. BER­LU­SCO­NI. A que­sto pun­to ci vor­reb­be un guiz­zo del pre­si­den­te Ber­lu­sco­ni che ha pre­so a cuo­re gli sfor­zi e il co­rag­gio di Fi­lip­po In­za­ghi che ha di­mo­stra­to di po­ter es­se­re l’al­le­na­to­re giu­sto per la dif­fi­ci­le e si spe­ra non poi co­sì lun­ga ope­ra di ri­co­stru­zio­ne ros­so­ne­ra. Su­per­pip­po si osti­na a pro­teg- ge­re Ste­phan El Shaa­rawy dal­le con­ti­nue e pres­san­ti vo­ci di mercato. Ma in que­sto mo­men­to il Fa­rao­ne ri­schia di non es­se­re ti­to­la­re. Nem­me­no nel me­se di gen­na­io do­ve Cer­ci pren­de­rà il po­sto di Hon­da im­pe­gna­to nel­la Cop­pa d’Asia men­tre Bo­na­ven­tu­ra si è in­se­dia­to con in­spo­spet­ta­bi­le di­sin­vol­tu­ra pro­prio al po­sto di El Shaa­rawy. Un gio­ca­to­re che, fra l’al­tro, fa­reb­be mol­to co­mo­do da su­bi­to a Gar­cia, che de­ve ri­nun­cia­re a Ger- vi­n­ho per la Cop­pa d’Afri­ca. STRA­TE­GIA. De­stro, co­sì co­me Cer­ci, po­treb­be an­che con­ti­nua­re e ren­de­re più pre­gia­ta l’ope­ra di “na­zio­na­liz­za­zio­ne” del Mi­lan che sta già pen­san­do ad adat­tar­si al­le nuo­ve re­go­le che pre­ve­do­no, dal­la sta­gio­ne 2015-2016, un or­ga­ni­co di so­li 25 gio­ca­to­ri, 8 di que­sti di na­zio­na­li­tà ita­lia­na con 4 na­ti e cre­sciu­ti nel vi­va­io del­la so­cie­tà di ap­par­te­nen­za. De­stro pia­ce mol­to a In­za­ghi che sta an­co­ra cer­can­do il suo ere­de. Ri­pu­dia­to Tor­res per man­can­za di grin­ta e co­rag­gio, il tec­ni­co mi­la­ni­sta vor­reb­be com­ple­ta­re la ma­tu­ra­zio­ne di Bo­na­ven­tu­ra tra­sfor­man­do­lo in un bom­ber ve­ro. Mat­tia De­stro, co­mun­que, lo in­tri­ga e non po­co. An­che per­ché si ri­ve­de nel gio­va­ne bom­ber che non ha tro­va­to an­co­ra la sua giu­sta di­men­sio­ne. Di si­mi­le, per il mo­men­to, ci so­no il fiu­to del gol e il mo­do di esul­ta­re... Si­cu­ra­men­te con In­za­ghi a Mi­la­nel­lo De­stro

L’al­le­na­to­re si ri­ve­de nel fiu­to del gol del­la pun­ta che tro­ve­reb­be mag­gio­re spa­zio An­che se Pip­po giu­ra che ri­mar­rà, po­treb­be es­se­re El Shaa­rawy la con­tro­par­ti­ta

ANSA

Mat­tia De­stro, 23 an­ni: ac­qui­sta­to dal­la Ro­ma dall’esta­te 2012, con­ta 64 pre­sen­ze e 28 gol

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.