Un ven­to fre­sco di con­cre­tez­za ca­ri­sma e novità

Corriere di Bologna - - SPORT - Di Da­nie­le La­ban­ti @DLa­ban­ti © RIPRODUZIONE RISERVATA

Re­du­ci dal lo­go­ro rap­por­to tra la cit­tà e Roberto Do­na­do­ni, mai bril­lan­te ed ener­gi­co nei suoi ap­pun­ta­men­ti me­dia­ti­ci, a mol­ti il de­but­to di Filippo Inzaghi è par­so un viag­gio lu­na­re. Giocherà a suo fa­vo­re l’età gio­va­ne e l’en­tu­sia­smo di chi s’af­fac­cia al­la se­rie A do­po aver­la con­qui­sta­ta con la cre­sci­ta pro­fes­sio­na­le. Pippo era sta­to se­du­to sul­la pan­chi­na del Mi­lan, ma qua­si nes­su­no lo ri­cor­da e so­prat­tut­to c’era ar­ri­va­to per di­spe­ra­zio­ne (dei ros­so­ne­ri) in an­ni con­fu­si e sgan­ghe­ra­ti. La sua car­ta buo­na è il Bo­lo­gna, è og­gi. Ci cre­de al pun­to d’ave­re già con­vin­to mol­ti, no­no­stan­te le re­cen­ti mos­se spor­ti­ve del­la so­cie­tà sia­no sta­te un fal­li­men­to dietro l’al­tro. Scom­met­te su se stes­so, più che su quel­lo che il club ha ga­ran­ti­to di dar­gli: s’adat­ta lui ai gio­ca­to­ri, e Do­na­do­ni non lo fa­ce­va, ci met­te la fac­cia lui per spre­me­re qual­co­sa an­che da chi fi­no­ra ha re­so po­co o ze­ro, e Do­na­do­ni non lo fa­ce­va, met­te in chia­ro le sue re­go­le e chi non ci sta è fuo­ri. Ecco, que­sto pu­re Do­na­do­ni lo fa­ce­va e non ba­stò per scuo­te­re i me­no vo­len­te­ro­si. A tra­dur­re le pa­ro­le di Pippo, o con lui o a gio­ca­re al­tro­ve. Pro­ble­ma del­la so­cie­tà, poi, tro­va­re una de­sti­na­zio­ne a chi non vuo­le re­sta­re nel Bo­lo­gna. La con­cre­tez­za e il ca­ri­sma mo­stra­ti nel­la pri­ma uscita pub­bli­ca han­no sof­fia­to un ven­to fre­sco ad­dos­so a una ti­fo­se­ria stan­ca ma spe­ran­zo­sa. Se que­sto è il ve­ro Pippo, toc­ca al Bo­lo­gna met­ter­lo nel­le con­di­zio­ni di ot­te­ne­re ri­sul­ta­ti.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.