Un tour in cit­tà, con gui­de d’ec­ce­zio­ne

Na­sce il por­ta­le di tu­ri­smo ex­tra­lus­so: ho­tel esclu­si­vi e agli Uf­fi­zi il ci­ce­ro­ne lo fa Sch­midt

Corriere Fiorentino - - Firenze - Irene Ro­ber­ti Vit­to­ry

«Ar­ri­ve as a guest, lea­ve as a friend», ar­ri­vi che sei un ospi­te e ri­par­ti che sei di­ven­ta­to un ami­co. Di chi? Di Fi­ren­ze, dei suoi ar­ti­gia­ni e ri­sto­ra­to­ri, per­si­no del suo sin­da­co o del di­ret­to­re de­gli Uf­fi­zi. È il mot­to e l’au­spi­cio di «Fi­ren­ze yes plea­se», por­ta­le di pro­mo­zio­ne del­la cit­tà che sa­rà at­ti­vo da set­tem­bre (per ora sul si­to www.fi­ren­zeye­splea­se.com è vi­si­bi­le so­lo un tea­ser) e che pro­met­te di far vi­ve­re ai tu­ri­sti in vi­si­ta al ca­po­luo­go to­sca­no un’im­mer­sio­ne au­ten­ti­ca nel­le sue storie e nel suo spi­ri­to.

Un’im­mer­sio­ne a cin­que stel­le s’in­ten­de, per­ché a met­ter­si in­sie­me (per la pri­ma vol­ta) e da­re av­vio all’ini­zia­ti­va, mes­sa a pun­to dal crea­ti­vo «in­ter­na­zio­na­le» Fe­li­ce Li­mo­sa­ni, so­no un­di­ci strut­tu­re di lus­so tra bou­ti­que ho­tel e resort: Four Sea­sons Ho­tel, Bel­mond Vil­la San Mi­che­le, Ho­tel Hel­ve­tia & Bri­stol, Sa­voy, Il Sal­via­ti­no, J.K. Pla­ce Fi­ren­ze, Por­trait Fi­ren­ze, Re­lais San­ta Cro­ce, St.Re­gis, Flo­ren­ce Vil­la Co­ra, Vil­la La Mas­sa. Ol­tre che nel­la na­tu­ra dei pro­mo­to­ri, il lus­so è an­che e so­prat­tut­to nell’of­fer­ta di «Fi­ren­ze yes plea­se», ri­vol­to a una clien­te­la di fa­scia me­dio-al­ta: ac­ce­den­do al por­ta­le, in­fat­ti, si po­tran­no se­le­zio­na­re espe­rien­ze esclu­si­ve. Una pas­seg­gia­ta tra i ca­po­la­vo­ri de­gli Uf­fi­zi? Sì, ma con Ei­ke Sch­midt a fa­re da ci­ce­ro­ne. Con­si­gli sul­la Fi­ren­ze a mi­su­ra di bam­bi­no? Ma­ga­ri ve li dà il sin­da­co Da­rio Nar­del­la, tra una chiac­chie­ra­ta e l’al­tra. E poi ci so­no gli ap­pun­ta­men­ti mu­si­ca­li con An­drea Bo­cel­li, gli in­con­tri con Fio­na Cor­si­ni, Lau­do­mia Pucci, Pie­ro An­ti­no­ri, tra i no­mi più le­ga­ti al­la cit­tà. Ma non so­lo: gli iti­ne­ra­ri coin­vol­ge­ran­no pic­co­li e gran­di ri­sto­ra­to­ri «sto­ri­ci» e ar­ti­gia­ni, che rac­con­te­ran­no il lo­ro la­vo­ro e i lo­ro tra­scor­si fio­ren­ti­ni. Per non per­de­re, nel ma­ra­sma del tu­ri­smo di mas­sa, il fi­lo con le tra­di­zio­ni cit­ta­di­ne.

«L’idea che sta al­la ba­se del pro­get­to è far co­no­sce­re Fi­ren­ze dal di den­tro, in ma­nie­ra non scon­ta­ta — spie­ga Mat­teo Pa­ri­gi Bi­ni, curatore edi­to­ria­le del pro­get­to in­sie­me ad Alex Vit­to­rio La­na e a Do­ris Ko­vacs — dan­do una vi­sio­ne con­tem­po­ra­nea del­la cit­tà». «Di si­cu­ro — con­ti­nua — non sa­rà una sor­ta di agen­zia che pro­po­ne pac­chet­ti tu­ri­sti­ci. È piut­to­sto una ve­tri­na. Le strut­tu­re al­ber­ghie­re pro­muo­ve­ran­no le lo­ro espe­rien­ze per gli ospi­ti, an­che quel­le che già fan­no, sul si­to, tut­te in­sie­me. In più ci sa­ran­no le no­stre pro­po­ste, even­ti cul­tu­ra­li spe­ci­fi­ci, per scoprire luo­ghi inac­ces­si­bi­li o vi­ver­ne di già no­ti in una ma­nie­ra del tut­to nuo­va».

A so­ste­ne­re «Fi­ren­ze Yes Plea­se» ci so­no il Co­mu­ne, i mag­gio­ri ope­ra­to­ri cul­tu­ra­li (Pit­ti, Ope­ra del Duo­mo e al­tri) e real­tà co­me Flo­ren­ce Con­ven­tion & Vi­si­tors Bu­reau: «Ab­bia­mo tro­va­to nel cor­so de­gli an­ni tan­te oc­ca­sio­ni di col­la­bo­ra­zio­ne con gli al­ber­ghi a cin­que stel­le — di­ce il pre­si­den­te Gia­co­mo Bal­li — e que­sta è una bel­la op­por­tu­ni­tà. Lo è per noi, che in­ter­cet­tia­mo un tu­ri­smo di nic­chia, in ge­ne­re le­ga­to a per­ma­nen­ze pro­lun­ga­te, e an­cor più lo è per Fi­ren­ze».

Il por­ta­le di lus­so sa­rà on li­ne a set­tem­bre; a si­ni­stra, il di­ret­to­re de­gli Uf­fi­zi, Ei­ke Sch­midt Espe­rien­za al top

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.