Ap­pel­lo per la Via Cru­cis

I fra­ti di San Sal­va­to­re: «In­cu­ria de­gra­do, le­gni spez­za­ti. Aiu­ta­te­ci a sal­va­re la sa­li­ta al Piaz­za­le»

Corriere Fiorentino - - Da Prima Pagina - di An­to­nio Pas­sa­ne­se

 Do­po i van­da­li­smi Ri­spet­ta­te i se­gni del­la cri­stia­ni­tà, Palazzo Vec­chio po­treb­be met­te­re una te­le­ca­me­ra

Da Palazzo Vec­chio ri­pe­to­no che sì, per il re­stau­ro del­la sca­li­na­ta del Monte al­le Cro­ci c’è un pri­va­to che in­ten­de muo­ver­si con l’Art bo­nus e con un’ope­ra­zio­ne di foun­drai­sing (co­sto sti­ma­to dei la­vo­ri: 550 mi­la eu­ro), ma in­tan­to nien­te è cam­bia­to ri­spet­to a qual­che me­se fa. E poi val­lo a spie­ga­re ai tu­ri­sti che per ri­da­re di­gni­tà a uno dei suoi an­go­li più sug­ge­sti­vi Fi­ren­ze aspet­ta l’aiu­to di non si sa chi e non si sa quan­do… Ma se la sca­li­na­ta se la pas­sa ma­le — il suo sel­cia­to scon­nes­so spes­so pro­vo­ca ro­vi­no­se ca­du­te a ter­ra, e poi: car­tac­ce, bot­ti­glie e re­sti di ban­chet­ti spar­si ovun­que, er­bac­ce che spun­ta­no tra una pietra e l’al­tra, ven­di­to­ri abu­si­vi ap­po­sta­ti con i lo­ro tap­pe­ti­ni — per­la sto­ri­ca Via Cru­cis, do­ve ogni an­no si svol­ge la pro­ces­sio­ne del Ve­ner­dì San­to, va an­che peg­gio. La cro­ce del­la pri­ma sta­zio­ne è di­strut­ta, spa­ri­ta; al­la cro­ce del­la quar­ta han­no stron­ca­to i brac­ci ed è ri­dot­ta a un pa­lo con­fic­ca­to nel­la pietra. Le al­tre so­no mal­mes­se e se­mi­na­sco­ste dal­la ve­ge­ta­zio­ne che ac­com­pa­gna l’asce­sa. Al­cu­ne stan­no die­tro il re­ti­co­la­to di una co­lo­nia fe­li­na. E poi c’è l’usu­ra del­la pietra de­gli sca­li­ni e quel­la del­le plac­che su al­cu­ne del­le qua­li qual­cu­no ha per­fi­no ver­ga­to una be­stem­mia con lo spray ne­ro. Qual­che set­ti­ma­na fa, su que­ste sca­li­na­te or­mai pre­da quo­ti­dia­na di cen­ti­na­ia di tu­ri­sti, è sta­to ad­di­rit­tu­ra av­vi­sta­to un fin­to cen­tu­rio­ne, ru­me­no e non ro­ma­no, che chie­de­va un obo­lo ai tu­ri­sti in cam­bio di una fo­to. Per for­tu­na se n’è an­da­to ra­pi­da­men­te, il de­gra­do del­la Via Cru­cis, in­ve­ce è sem­pre lì.

E co­sì, las­sù, in ci­ma al Monte, nel con­ven­to di San Sal­va­to­re, i tre­di­ci fran­ce­sca­ni mi­no­ri che lo abi­ta­no han­no de­ci­so di rom­pe­re gli in­du­gi. E di lan­cia­re un ap­pel­lo, spe­ran­do che qual­che be­ne­fat­to­re ri­spon­da: «La Via Cru­cis che ac­com­pa­gna i tu­ri­sti fi­no al Piaz­za­le — di­co­no — non ha so­lo un va­lo­re spi­ri­tua­le, ma an­che sto­ri­co per la pre­sen­za di que­sto mo­na­ste­ro in cui ha vis­su­to, tra la fine del Quat­tro­cen­to e gli inizi del Cin­que­cen­to, San Leo­nar­do di Por­to Mau­ri­zio, co­lui che ha dif­fu­so nel po­po­lo cri­stia­no la pia pra­ti­ca del­la via do­lo­ro­sa. Per que­sto ci ap­pel­lia­mo a tut­ti i fio­ren­ti­ni e non di buon cuo­re, al­le as­so­cia­zio­ni del ter­ri­to­rio e al­le scuo­le di re­stau­ro af­fin­ché ci aiu­ti­no nel re­stau­ro del­le cro­ci e dei ba­sa­men­ti. Sa­reb­be un’ope­ra bel­lis­si­ma e me­ri­to­ria che, spe­ria­mo, qual­cu­no ac­col­ga pri­ma che il de­gra­do e l’in­cu­ria fa­go­ci­ti­no de­fi­ni­ti­va­men­te la Via Cru­cis».

I fran­ce­sca­ni di San Sal­va­to­re, do­po l’en­ne­si­mo epi­so­dio di van­da­li­smo ai dan­ni di una del­le quin­di­ci cro­ci del­la sca­li­na­ta, in­vi­ta­no tut­ti «a ri­spet­ta­re i se­gni del­la cri­stia­ni­tà, al­lo stes­so mo­do di co­me si ri­spet­ta­no un mo­nu­men­to o una sta­tua. Non vo­glia­mo ac­cu­sa­re nes­su­no ma non si può più as­si­ste­re im­po­ten­ti ad at­ti che nul­la han­no a che fa­re con la ci­vil­tà e l’edu­ca­zio­ne. Se lun­go il percorso che da San Niccolò con­du­ce ver­so il piaz­za­le Mi­che­lan­ge­lo il Co­mu­ne riu­scis­se a in­se­ri­re an­che una te­le­ca­me­ra di si­cu­rez­za pro­ba­bil­men­te rap­pre­sen­te­reb­be un ot­ti­mo de­ter­ren­te».

In­tan­to, qual­che «vec­chio» re­si­den­te del quar­tie­re si è or­ga­niz­za­to per cer­ca­re di te­ne­re pu­li­ta la sca­li­na­ta e per vi­gi­la­re sul­la Via Cru­cis: «Ci pro­via­mo, ma è una bat­ta­glia du­ra da vin­ce­re…».

La cro­ce spez­za­ta del­la quar­ta sta­zio­ne, il ba­sa­men­to im­brat­ta­to

Il le­gno spez­za­to

Una cro­ce in­ghiot­ti­ta dal ver­de

Il ba­sa­men­to sen­za la pri­ma cro­ce

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.