Ga­la­ti: «Pen­sia­mo già al pros­si­mo pro­get­to»

Il team di Dronyx pron­to a i nve­sti­re an­co­ra in in­no­va­zio­ne so­cia­le, quel­la che mi­glio­ra l a qua­li­tà del­la vi­ta

Costozero - - Sommario - In­ter­vi­sta a R. Ga­la­ti

Dot­tor Ga­la­ti, par­tia­mo dal vo­stro pro­get­to: quan­do ave­te ca­pi­to che la vo­stra era una buo­na idea? Chi so­no og­gi i de­sti­na­ta­ri, qua­li so­no le ap­pli­ca­zio­ni e qua­li i mer­ca­ti? Si­cu­ra­men­te dal mo­men­to del pri­mo lan­cio me­dia­ti­co quan­do ab­bia­mo po­tu­to rac­co­glie­re il con­sen­so sia da par­te de­gli ope­ra­to­ri del set­to­re, sia da par­te dei cit­ta­di­ni che fi­nal­men­te era­no ve­nu­ti a co­no­scen­za di uno stru­men­to uti­le al­la sal­va­guar­dia am­bien­ta­le e, me­glio an­co­ra, pen­sa­to e pro­dot­to in Ita­lia e per di più da gio­va­ni men­ti.

Quan­to è sta­to im­por­tan­te il web nel­la rea­liz­za­zio­ne del pro­get­to?

Il web senz'al­tro ha con­tri­bui­to ad au­men­ta­re la vi­si­bi­li­tà del no­stro pro­get­to po­ten­do da su­bi­to toc­ca­re con ma­no un in­te­res­se dif­fu­so sui no­stri pro­dot­ti so­prat­tut­to dall'este­ro do­ve, con il tem­po, sia­mo riu­sci­ti a co­strui­re del­le re­la­zio­ni sta­bi­li e del­le ot­ti­me part­ner­ship.

Nel suo ca­so ha con­ta­to più la ge­nia­li­tà del sin­go­lo o la cul­tu­ra dell'azien­da?

Il ca­so DronyX è sen­za dub­bio un esem­pio rea­le di co­me la coo­pe­ra­zio­ne tra un grup­po di cer­vel­li bril­lan­ti pos­sa, con il tem­po e la sti­ma re­ci­pro­ca, tra­sfor­mar­si in un'idea tan­gi­bi­le di real­tà in­du­stria­le orien­ta­ta al­le tec­no­lo­gie del fu­tu­ro co­me quel­la ro­bo­ti­ca. Poi la te­na­cia e la ca­par­bie­tà

dei sin­go­li si­cu­ra­men­te ha con­tri­bui­to a raf­for­za­re la de­ter­mi­na­zio­ne del grup­po.

Per lei su qua­li fon­da­men­ta va co­strui­ta l'in­no­va­zio­ne?

So­prat­tut­to sul know-how, ele­men­to in­di­spen­sa­bi­le per ot­te­ne­re suc­ces­so nel mer­ca­to. Ma que­sto, di­cia­mo, è ab­ba­stan­za scon­ta­to. Quel­lo che non è scon­ta­to è pen­sa­re al ruo­lo so­cia­le che l'in­no­va­zio­ne de­ve po­ter ave­re poi­ché es­sa è fon­da­men­ta­le per crea­re po­sti di la­vo­ro mi­glio­ri, co­strui­re una so­cie­tà più ver­de e mi­glio­ra­re la qua­li­tà del­la no­stra vi­ta, ma an­che per sal­va­guar­da­re la com­pe­ti­ti­vi­tà dell'Unio­ne eu­ro­pea sul mer­ca­to mon­dia­le.

Fac­cia­mo il gio­co del­le per­cen­tua­li: in un buon pro­get­to quan­to è im­por­tan­te l'idea e quan­to gli in­ve­sti­men­ti?

Di­cia­mo 75% - 25%. Nel sen­so che, se per il 50% è im­por­tan­te ave­re una buo­na idea pro­get­tua­le, in­te­sa co­me pro­get­to im­pren­di­to­ria­le, per un ul­te­rio­re 25 % è im­por­tan­te ave­re una buo­na idea di co­me pia­ni­fi­ca­re l'at­ti­vi­tà im­pren­di­to­ria­le, cioè un'idea di quan­to e co­me in­ve­sti­re il de­na­ro ne­ces­sa­rio per la rea­liz­za­zio­ne del pro­get­to. Ed in­fi­ne, ma non me­no im­por­tan­te, con­ta l'in­ve­sti­men­to fi­nan­zia­rio che di­scen­de di­ret­ta­men­te dal­la com­po­nen­te idea.

La sua espe­rien­za al Pre­mio Best Prac­ti­ces per l'In­no­va­zio­ne di Con­fin­du­stria Sa­ler­no, in­ve­ce, co­me la giu­di­ca?

Senz'al­tro è una ve­tri­na di tut­to ri­spet­to ad am­pia vi­si­bi­li­tà. È sta­ta una ul­te­rio­re oc­ca­sio­ne di con­fron­to co­strut­ti­vo con al­tri ta­len­ti ed è sta­to in­te­res­san­te sco­pri­re co­me la no­stra na­zio­ne pul­lu­li di ini­zia­ti­ve sem­pre mol­to in­te­res­san­ti con obiet­ti­vi sem­pre più am­bi­zio­si. L'even­to si­cu­ra­men­te con­tri­bui­sce ad ac­cre­sce­re l'in­te­res­se ver­so l'in­no­va­zio­ne e lo sfor­zo so­prat­tut­to del­le Isti­tu­zio­ni è quel­lo di crea­re le con­di­zio­ni af­fin­ché ta­li in­no­va­zio­ni ri­man­ga­no ra­di­ca­te co­me cen­tro ne­vral­gi­co nel no­stro Pae­se.

Se aves­se po­tu­to, avreb­be vo­lu­to in­ven­ta­re…

…Il pros­si­mo pro­get­to che si­cu­ra­men­te ve­drà la lu­ce a bre­ve. Per­ché la pa­ro­la d'ordine è: cre­der­ci! Le po­ten­zia­li­tà van­no so­ste­nu­te, co­me di­ce­vo, dal­la te­na­cia.

Roc­co Ga­la­ti / ti­to­la­re Dronyx

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.