Gio­va­ni, ca­ri­ni e mol­to in­fluen­ti

LA TEN­DEN­ZA So­no ita­lia­ni, ma par­la­no a tut­to il mon­do: ec­co i BLOG­GER scel­ti da GQ co­me nuo­vi am­ba­scia­to­ri del­la mo­da e del lifestyle. Te­ne­te­li d’oc­chio Fa­bio At­ta­na­sio So­fia Vi­scar­di La­vi­nia Bian­ca­la­ni Ales­sn­dro Ma­gni Pao­lo Stel­la Va­len­ti­na Si­ra

GQ (Italy) - - Moda - Te­sto di LAU­RA PA­CEL­LI

THEBESPOKEDUDES.COM

Sar­to­ria e ar­ti­gia­na­li­tà. Di que­sto par­la nel suo blog il gio­va­ne gentleman na­po­le­ta­no che, dal 2012 a og­gi, gra­zie ai suoi po­st, è di­ven­ta­to un pun­to di ri­fe­ri­men­to del­lo sti­le clas­si­co ma­schi­le. In mar­zo ha lan­cia­to una li­nea di oc­chia­li tut­ta sua,

The Be­spo­ke Du­des Eyewear,

che poi ha pre­sen­ta­to a New York, Di ciò che fa di­ce: «Mi oc­cu­po di ele­gan­za clas­si­ca, ma ri­fug­go dal­la pa­ro­la “mo­da”, che as­so­cio al­la “tem­po­ra­nei­tà”: mi sen­to più a mio agio nel ter­mi­ne “sti­le”, in cui le re­go­le dell’ele­gan­za clas­si­ca pos­so­no es­se­re in­ter­pre­ta­te in coe­ren­za con i tem­pi e con la mia per­so­na­li­tà».

YOU­TU­BE.COM/ USER/ CIOFILIN

Pri­ma di lei ar­ri­va­no i suoi ric­cio­li bion­di, or­mai se­gno di ri­co­no­sci­men­to per i più di 400mi­la iscrit­ti al­la sua pa­gi­na di You­tu­be ( sen­za con­ta­re tut­ti gli al­tri che la se­guo­no su Fa­ce­book, In­sta­gram, Twit­ter o su Ra­dio Dee­jay e 105). Nel mon­do dei so­cial è una del­le più pic­co­le (ha 17 an­ni) ma la sua ener­gia fa im­pal­li­di­re an­che le più na­vi­ga­te sho­w­girl te­le­vi­si­ve. Lo ha di­mo­stra­to quan­do ha in­ter­vi­sta­to Ro­ber­to Sa­via­no al Wi­red Next Fe­st o all’ul­ti­mo Fe­sti­val di San­re­mo spo­po­lan­do con l’ha­sh­tag #Non­na­vi­scar­di­for­pre­si­dent. Sul­la mo­da ha po­che idee, ma chia­re: «Ai ma­glion­ci­ni che pun­go­no pre­fe­ri­sco di gran lun­ga le fel­pe».

THESTYLEPUSHER.COM

Il suo mot­to è: «La mo­da sia­mo noi, rap­pre­sen­ta la no­stra sto­ria. Ci sia­mo den­tro tut­ti, an­che l’an­ti­con­for­mi­sta più an­ti­con­for­mi­sta de­gli an­ti­con­for- da Pra­to al­la gran­de Mi­la­no. Do­po gli stu­di in Fa­shion Bu­si­ness all’isti­tu­to Ma­ran­go­ni, nel 2013 lan­cia il suo blog ric­co di con­te­nu­ti tra mo­da, ar­te e mu­si­ca. Og­gi cu­ra an­che pro­get­ti di per­so­nal sty­ling e col­la­bo­ra con per­so­nag­gi del­lo spet­ta­co­lo, co­me i Ne­gra­ma­ro. «Mi pia­ce spe­ri­men­ta­re, sen­za la­sciar­mi in­trap­po­la­re da­gli sche­mi. So­no per lo sti­le mi­ni­ma­le, ma sem­pre con un toc­co rock».

ALESSANDROMAGNI.COM

Al suo co­gno­me ba­ste­reb­be cam­bia­re so­lo una vo­ca­le per tra­sfor­mar­lo nell’omo­ni­mo del gran­de con­qui­sta­to­re ma­ce­do­ne. Ep­pu­re, an­che que­sto 26en­ne di Va­re­se può de­fi­nir­si “ma­gno”, al­me­no sul web, do­ve con­ta più di 100mi­la fol­lo­wer su In­sta­gram, qua­si 3mi­la su Twit­ter e più di 5mi­la “mi pia­ce” su Fa­ce­book. Sen­za con­ta­re il blog, che spa­zia dal­la mo­da al lifestyle, dal­la bel­lez­za al fitness e per­si­no a l l a be­ne­fi­cen­za. Ma sem­pre con uno spi­ri­to da ou­tsi­der: « Non cre­do di ave­re uno sti­le pre­ci­so, mi pia­ce cam­bia­re e so­prat­tut­to gio­ca­re sen­za do­ver­mi sen­ti­re di se­gui­re al­la let­te­ra le mo­de del mo­men­to». In­tan­to le ca­se di mo­da e di co­sme­si se lo con­ten­do­no e lui, lu­sin­ga­to, non può che pre­star­si al­la cau­sa. “Ci pia­ce”.

Si può di­re che nes­su­no l’ab­bia sco­per­to ma che si sia sco­per­to da so­lo. Pro­prio quan­do, in­ve­ce di an­da­re all’uni­ver­si­tà di ar­chi­tet­tu­ra per un esa­me, sce­glie di fa­re un pro­vi­no per una par­te in una se­rie tv. Do­po la par­te­ci­pa­zio­ne al­la tra­smis­sio­ne Ami­ci di Ma­ria De Fi­lip­pi, l’im­ma­gi­ne pub­bli­ca di Pao­lo ( og­gi 37en­ne) si con­so­li­da pri­ma co­me at­to­re ( qual­cu­no lo ri­cor­de­rà in La­st mi­nu­te in Ma­roc­co di Fran­ce­sco Fa­la­schi) poi co­me web edi­tor e in­fluen­cer di mo­da. A dir­la tut­ta an­che gra­zie al­lo zam­pi­no del si­to di GQ: « La pri­ma vol­ta che ho avu­to un ap­proc­cio edi­to­ria­le con il mon­do del­le sfi­la­te è sta­to gra­zie a gqi­ta­lia. it che mi ha scel­to per scri­ve­re un diario quo­ti­dia­no dal Pit­ti Im­ma­gi­ne Uo­mo di Fi­ren­ze». Da lì un cre­scen­do di in­gag- gi e un au­men­to espo­nen­zia­le di “se­gua­ci”: ol­tre 5mi­la su Twit­ter e qua­si 100mi­la su In­sta­gram. Con que­sti nu­me­ri po­treb­be tran­quil­la­men­te riem­pi­re due sta­di di cal­cio. Al­tro che gio­va­ne mon­di­na, la 28en­ne ver­cel­le­se è una ve­ra stel­la del­la mo­da nel va­rie­ga­to mon­do dei blog­ger. A par­ti­re dal 2009, quan­do apre la sua “Fab­bri­ca del­lo Sti­le”, un diario per­so­na­le sul qua­le posta look di­ver­si, com­men­ti sul­le sfi­la­te, con­si­gli di bel­lez­za e vi­deo di per­so­nag­gi ico­na del­la mo­da. Non un sem­pli­ce blog ma qual­co­sa di mol­to im­pe­gna­ti­vo, lo si ca­pi­sce dal­la qua­li­tà del­le im­ma­gi­ni che pub­bli­ca a ciò che am­met­te lei stes­sa: «È di­ven­ta­to il mio la­vo­ro; se­guo co­stan­te­men­te le pas­se­rel­le più im­por­tan­ti del mon­do, da New York a Pa­ri­gi, do­cu­men­tan­do tut­ti i se­gre­ti dei back­sta­ge del­le mi­glio­ri grif­fe». Ciò che la di­stin­gue da­gli al­tri è l’at­ten­zio­ne par­ti­co­la­re che pre­sta al­le ten­den­ze: « L’idea di una mo­da uni­sex mi pia­ce mol­to, co­me i bo­xer dall’elastico al­to che stan­no be­ne a en­tram­bi i ses­si». Na­to a Pa­ler­mo da ma­dre si­ci­lia­na e pa­dre di ori­gi­ne fran­co­tu­ni­si­na, a po­co più di 30 an­ni Ales­san­dro può van­ta­re una lau­rea a pie­ni vo­ti in Let­te­re, un cor­so di fa­shion de­si­gn al­la pre­sti­gio­sa Cen­tral Saint Mar­tins di Lon­dra e un al­tro all’ita­lia­nis­si­mo Isti­tu­to Ma­ran­go­ni di Mi­la­no, la cit­tà do­ve vi­ve tutt’ora. Ter­mi­na­ti gli stu­di la­vo­ra su­bi­to co­me sti­li­sta da Co­stu­me Na­tio­nal, co­min­cia a in­se­gna­re al­lo IED, scri­ve per te­sta­te di mo­da in­ter­na­zio­na­li e co­ro­na il suo so­gno: crea­re una li­nea tut­ta « Amo i look stam­pa­ti ma al tem­po stes­so non rin­ne­go lo sti­le minimal mi­xa­to a in­fluen­ze rock». E pen­sa­re che la sua pri­ma pas­sio­ne è sta­ta la pal­la­nuo­to con cui ha vin­to uno scu­det­to e una con­vo­ca­zio­ne nel­la na­zio­na­le gio­va­ni­le. Poi gli stu­di uni­ver­si­ta­ri a Ge­no­va e do­po an­co­ra, com­pli­ce la pre­stan­za fi­si­ca, l’in­gres­so nel mon­do del­la mo­da: pic­co­li la­vo­ri co­me ra­gaz­zo- im­ma­gi­ne, mo­del­lo per brand lo­ca­li fi­no ad ar­ri­va­re a quel­lo che og­gi rap­pre­sen­ta il suo hob­by prin­ci­pa­le, il “fa­shion blog­ging”. Clas­se ’91, Lu­ca è un ve­ro “it boy”, co­me re­ci­ta il claim del suo blog pie­no zep­po di fo­to che lo ri­trag­go­no da so­lo o in com­pa­gnia del­la sua ra­gaz­za. Sem­pre per­fet­ta­men­te a suo agio in abi­ti per­lo­più ca­sual: «So­no una fa­shion vic­tim ma cer­co sem­pre un toc­co per­so­na­le nei miei look». Ciò che più lo af­fa­sci­na so­no «i re­tro­sce­na del­la crea­zio­ne di un ca­po, le stra­te­gie che lo ren­do­no di ten­den­za e, poi, ov­via­men­te, le sfi­la­te».

UN PRO VI­NO

IN TV E IL

SUC­CES­SO

SUI SO­CIAL

U N M O D E L LO

P R E S TA­TO

DA L L A

PA L L A N U OTO

HI­GHLIGHT DI FI­NE 2015? LA VAL VE­NO­STA

Nel­la Val Ve­no­sta, in Al­to Adi­ge, i mer­ca­ti han­no una tra­di­zio­ne co­stan­te da se­co­li. Ol­tre a quel­li set­ti­ma­na­li e ru­ra­li che si svol­go­no tut­to l’an­no, a di­cem­bre è la cit­ta­di­na me­dioe­va­le di Glo­ren­za, in pro­vin­cia di Bol­za­no, a re­ga­la­re l’at­tra­zio­ne più fe­sto­sa e co­lo­ra­ta. Il Mer­ca­ti­no di Na­ta­le, dal 6 all’ 8 di­cem­bre, si esten­de dai por­ti­ci an­ti­chi fi­no al­la ro­man­ti­ca piaz­za cit­ta­di­na. Per idee re­ga­lo un po’ fuo­ri dal co­mu­ne e tan­to ar­ti­gia­na­to ar­ti­sti­co tra­di­zio­na­le ci pen­sa­no gli ol­tre 40 espo­si­to­ri tra lo­ca­li e al­tri pro­ve­nien­ti dal­la Ger­ma­nia, dal­la Sviz­ze­ra e dal­la Repubblica Ce­ca. Non so­lo. Nel cor­so del­la gior­na­ta ban­de mu­si­ca­li e co­ri pro­pon­go­no mu­si­ca, can­zo­ni an­ti­che e moderne per le vie del­la cit­tà. Chi in­ve­ce cer­ca le ti­pi­che spe­cia­li­tà na­ta­li­zie del po­sto, ba­sta che se­gua il pro­fu­mo di ca­sta­gne, kra­p­fen e vin brû­lé. ve­no­sta.net

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.