Il fa­sci­no di cer­ti re­ma­to­ri

GQ (Italy) - - Style -

È una del­le ma­glie più fa­mo­se del mon­do. Ri­ghe stret­te, oriz­zon­ta­li, bian­che e poi ne­re o ros­se, a vol­te blu. È la di­vi­sa dei gon­do­lie­ri, og­gi. Nel­la Se­re­nis­si­ma non era co­sì. In­dos­sa­va­no to­na­li­tà sgar­gian­ti, tes­su­ti fio­ra­ti, nap­pi­ne do­ra­te. An­che le im­bar­ca­zio­ni era­no de­co­ra­te e co­lo­ra­te. Poi nel 1334 ci fu una cam­pa­gna di mo­ri­ge­ra­tez­za, gli sca­fi, per edit­to, di­ven­ne­ro neri. Ma il fa­sci­no di que­sti vo­ga­to­ri, non ne ri­sen­tì. Ora sul­la di­vi­sa dei 433 gon­do­lie­ri, ol­tre al sim­bo­lo dell’as­so­cia­zio­ne, si ag­giun­ge il lo­go di Wool­mark. Emi­lio Cec­ca­to, in col­la­bo­ra­zio­ne con The Wool­mark Com­pa­ny, ha rea­liz­za­to una cap­su­le for­ma­ta da: una po­lo, un ma­glio­ne e un gi­let wind­proof e wa­ter re­si­stant. Ogni ca­po ha det­ta­gli stu­dia­ti da Re­da Ac­ti­ve, Tol­le­gno 1900 e Tes­su­ti Mar­zot­to Fa­brics. (LA.P.)

emi­lio­cec­ca­to.com

Do­po ol­tre un se­co­lo, i gon­do­lie­ri tor­na­no a in­dos­sa­re ca­pi in la­na. Le nuo­ve di­vi­se crea­te da Emi­lio Cec­ca­to so­no in Me­ri­no.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.