Fiam­me al­la con­sol­le

Pri­ma pre­ga, poi in­cen­dia la mu­si­ca. La dj che do­mi­na la sce­na dell’elec­tro­nic dan­ce è una co­rea­na fi­glia d’ar­te

GQ (Italy) - - Life / Musica - Te­sto di CAR­LOT­TA S I ST I

Peg­gy Gou è la ra­gaz­za die­tro al­la con­sol­le che sta fa­cen­do im­paz­zi­re i dan­ce­floor di tut­to il mon­do. A 28 an­ni, que­sta don­na che ar­ri­va dal­la Co­rea del Sud, ma che ha tro­va­to le sue ra­di­ci a Lon­dra e a Ber­li­no, è una del­le pro­mes­se più lu­mi­no­se del­la mu­si­ca elet­tro­ni­ca. Pun­to. Per­ché, sì, po­trem­mo ag­giun­ge­re an­che “fem­mi­ni­le”, ma la ve­ri­tà è che Peg­gy gio­ca ad ar­mi pa­ri in quel­lo che è sem­pre di più un cam­pio­na­to mi­sto, gui­da­to dal pu­ro ta­len­to. E do­ve c’è un so­lo cri­te­rio che con­ta: sa­per in­fiam­ma­re la pi­sta. E in que­sto la stel­la pro­dot­ta dal­la la­bel lon­di­ne­se Ni­n­ja Tu­ne non te­me ri­va­li.

Ha qual­che ri­tua­le pri­ma del­lo show? Pri­ma di ogni con­cer­to mi pren­do cin­que mi­nu­ti di tem­po per pre­ga­re.

Lei è sta­ta la pri­ma co­rea­na a suo­na­re al Ber­ghain di Ber­li­no. Qual è il pros­si­mo obiet­ti­vo? Pub­bli­ca­re il mio pri­mo al­bum, l’an­no pros­si­mo.

Il suo EP On­ce, in­tan­to, è una bom­ba... Sta an­dan­do mol­to be­ne, ma fa­ti­co an­co­ra a cre­der­ci. È un la­vo­ro dav­ve­ro in­ti­mo: ogni vol­ta che qual­cu­no di­ce di amar­lo mi vie­ne la pel­le d’oca.

Quan­to con­ta far par­te di una co­mu­ni­tà di dj, pro­du­cer, ap­pas­sio­na­ti di elet­tro­ni­ca? Tan­tis­si­mo. Per me è im­pre­scin­di­bi­le po­ter con­ta­re su per­so­ne che mi aiu­ti­no a mi­glio­ra­re. E, vi­ce­ver­sa, pen­so che sia stu­pen­do po­ter a mia vol­ta tra­smet­te­re quel­lo che so a ra­gaz­zi e ra­gaz­ze più gio­va­ni, de­si­de­ro­si di fa­re que­sto me­stie­re e con co­sì tan­to ta­len­to da in­ca­na­la­re nel­la giu­sta di­re­zio­ne.

In­sta­gram ha aiu­ta­to la sua car­rie­ra di dj? Cer­to. Il fat­to è che le per­so­ne, og­gi, vo­glio­no se­gui­re qual­cu­no che si espri­me con one­stà. All’ini­zio del­la mia car­rie­ra ero ti­tu­ban­te ri­guar­do ai so­cial, per­ché vo­le­vo es­se­re pre­sa sul se­rio esclu­si­va­men­te co­me mu­si­ci­sta, ma poi ho ca­pi­to che te­ne­re le bri­glie ti­ra­te non mi ren­de­va per nien­te fe­li­ce, quin­di ora fac­cio tut­to sen­za por­mi re­stri­zio­ni: nel­la mu­si­ca, nel­lo sti­le e pu­re su In­sta­gram.

Com’è na­ta la sua pas­sio­ne per lo street­wear? Amo la mo­da per­ché è le­ga­ta all’in­di­vi­dua­li­tà. Il mio sti­le mi ri­spec­chia pro­prio co­me la mia mu­si­ca.

Ca­po d’ab­bi­glia­men­to o ac­ces­so­rio pre­fe­ri­to? Adoro col­le­zio­na­re oc­chia­li da so­le.

Le pia­ce esi­bir­si in Ita­lia? Mol­to! Gli show stan­no mi­glio­ran­do di an­no in an­no, e la pas­sio­ne san­gui­gna dei fan è a un li­vel­lo al­tis­si­mo.

Co­me si è av­vi­ci­na­ta al­la mu­si­ca? Mia ma­dre e mio pa­dre so­no mu­si­ci­sti pro­fes­sio­ni­sti, mio fra­tel­lo è pia­ni­sta. In­som­ma, è quel che si di­ce “un af­fa­re di fa­mi­glia”.

I suoi so­no con­ten­ti di ave­re una fi­glia dj? All’ini­zio no, e non mi han­no so­ste­nu­ta gran­ché. Ma ho ap­prez­za­to che sia­no sem­pre sta­ti one­sti con me. Poi pe­rò, quan­do ho in­clu­so nel­la mia mu­si­ca an­che stru­men­ti co­rea­ni, la si­tua­zio­ne è mi­glio­ra­ta un po’.

Do­po la re­cen­te tra­gi­ca scom­par­sa di Avi­cii, si par­la mol­to del­la Po­st per­for­man­ce de­pres­sion: ne ha mai sof­fer­to? Esi­ste se­con­do lei un mo­do sa­no per ge­sti­re lo stress del suo la­vo­ro? Sul­la de­pres­sio­ne bi­so­gna sem­pre sta­re pa­rec­chio all’er­ta, spe­cie se si fa una vi­ta co­sì gyp­sy. Io cer­co di adot­ta­re uno sti­le di vi­ta il più sa­no pos­si­bi­le, quan­do so­no in tour, per­ché mi spa­ven­ta mol­to l’idea di fi­ni­re in un vor­ti­ce di cui non ho il con­trol­lo. In ge­ne­ra­le, cre­do si deb­ba far sen­ti­re al­le per­so­ne che non so­no so­le e che c’è chi si pre­oc­cu­pa per lo­ro. Que­sto, for­se, è man­ca­to ad Avi­cii.

Peg­gy Gou, 28 an­ni, è na­ta in Co­rea del Sud. In Ita­lia ha suo­na­to al Kap­pa Fu­tur­fe­sti­val di To­ri­no. At­ti­vis­si­ma su In­sta­gram (229 mi­la fol­lo­wer), sta spo­po­lan­do con L’EP On­ce

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.