Fa­zio fa (un po’ di) share col do­po-par­ti­ta Ma vin­ce Me­dia­set. Gior­na­li­sti in ri­vol­ta

La ga­ra fa il 48%, poi Rai 1 pre­ci­pi­ta al’11. Re­cord di Rais­port (6,6). E Ca­na­le 5 va al 24

Il Fatto Quotidiano - - ITALIA - » GIAN­LU­CA ROSELLI

Gior­na­li­sti

spor­ti­vi Rai sul pie­de di guer­ra con­tro Fa­bio Fa­zio, ma pu­re con­tro i lo­ro stes­si col­le­ghi dei Tg, che ie­ri han­no man­da­to in on­da ser­vi­zi sul­la par­ti­ta Ita­lia-Sve­zia non rea­liz­za­ti dal­la redazione spor­ti­va.

Do­po le po­le­mi­che del­la set­ti­ma­na scor­sa, con il brac­cio di fer­ro tra Rais­port e Fa­zio per la ge­stio­ne del do­po par­ti­ta del­la Na­zio­na­le, lu­ne­dì se­ra è an­da­to in scena un pa­stic­cia­to com­pro­mes­so. Si par­ti­va da una pri­ma se­ra­ta col bot­to: la par­ti­ta è sta­ta vi­sta da 14 mi­lio­ni e 800 mi­la spet­ta­to­ri, ov­ve­ro il 48,4% di share. An­che il do­po-par­ti­ta non è an­da­to ma­le, re­gi­stran­do il 32,3%. Il pro­ble­ma è che, per la­scia­re spa­zio a Che fuori tem­po che fa, è du­ra­to so­lo die­ci mi­nu­ti. Poi la li­nea è pas­sa­ta a Fa­zio, che nel­la par­te ini­zia­le ha re­gi­stra­to il 16,3% per poi at- te­star­si a una me­dia dell’11,2%. Fa­zio spe­ra­va di più ma cer­to non è ma­le ri­spet­to all’8,6% del lu­ne­dì precedente. Il do­po-par­ti­ta, nel frat­tem­po, si era spo­sta­to su Rais­port, che ha man­da­to in on­da la tri­ste con­fe­ren­za stam­pa di Gian Pie­ro Ventura e ha rag­giun­to un pic­co­lo re­cord: il 6,6%, 1 mi­lio­ne e 200 mi­la spet­ta­to­ri. Al­tri 400 mi­la (2%) era­no su Sky Spor­ti. Men­tre su Ca­na­le 5 il Gran­de Fra­tel­lo Vip vin­ce­va la se­con­da se­ra­ta con il 24.4%.

In­som­ma, un te­so­ro but­ta­to al ven­to. E i te­le­spet­ta­to­ri di Rai1, a die­ci mi­nu­ti dal­la fi­ne del­la par­ti­ta, so­no ri­ma­sti sen­za di­bat­ti­to cal­ci­sti­co. La scel­ta, for­se, do­ve­va es­se­re ra­di­ca­le: far sal­ta­re Fa­zio o far­gli fa­re il do­po-par­ti­ta in si­ner­gia con Rais­port. “Una stra­te­gia in­com­pren­si­bi­le. L’im­prov­vi­sa in­ter­ru­zio­ne del po­st par­ti­ta su Rai1 per an­ti­ci­pa­re Fa­zio ha re­ga­la­to la se­con­da se­ra­ta a Ca­na­le 5, men­tre Rais­port fa­ce­va ascol­ti re­cord”, sot­to­li­nea il dem Mi­che­le An­zal­di.

LA REDAZIONE di Rais­port, che un an­no fa boc­cia­va il pia­no edi­to­ria­le del di­ret­to­re Ga­brie­le Ro­ma­gno­li, si sen­te sem­pre più mar­gi­na­liz­za­ta e chie­de un in­con­tro al di­ret­to­re ge­ne­ra­le Ma­rio Or­feo. Che ie­ri sul­la po­le­mi­ca non è in­ter­ve­nu­to, an­che se al­cu­ni rac­con­ta­no che pu­re lui non è af­fat­to con­ten­to di com'è sta­ta ge­sti­ta la fac­cen­da. Ta­ce an­che Ro­ma­gno­li, co­me se non esi­stes­se.

“Il pa­lin­se­sto non lo fac­cia­mo noi e non ci si può ri­cor­da­re di Rais­port so­lo per even­ti co­sì im­por­tan­ti”, scri­ve il Cdr di Rais­port. Che se la pren­de an­che con Tg1, Tg2 e Tg3 poi­ché, nel­le edi­zio­ni dell’ora di pran­zo, su 13 ser­vi­zi sul­la Na­zio­na­le, so­lo tre so­no sta­ti rea­liz­za­ti dai cro­ni­sti spor­ti­vi “co­me in­ve­ce pre­ve­de una cir­co­la­re in­ter­na”.

Ansa

Stra­pa­ga­to Fa­bio Fa­zio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.