Aga­la­rov, po­ve­ro ric­co gra­zie al vi­rus

Il Fatto Quotidiano - - ESTERI - » Mi­che­la A.G. Iac­ca­ri­no

Aras Aga­la­rov è na­to in Azer­bai­jan nel 1955, è sta­to edu­ca­to in Unio­ne So­vie­ti­ca ed è di­ven­ta­to ty­coon nel­la Rus­sia di Pu­tin. Lui che ha in ban­ca qua­si due mi­liar­di di dol­la­ri, co­me di­ce l'elen­co dei ma­gna­ti sti­la­to da For­bes, ne­gli ul­ti­mi me­si è an­da­to in on­da sul ca­na­le rus­so Rbc per la­men­tar­si e di­re che lui di sol­di non ne ave­va più: a cau­sa del Co­vid-19 e del­la cri­si eco­no­mi­ca che col­pi­sce la Rus­sia, la sua azien­da, la Cro­cus Group, vi­ve­va dif­fi­col­tà fi­nan­zia­rie e non po­te­va più pa­ga­re gli sti­pen­di ai suoi 15mi­la im­pie­ga­ti. Su­bi­ta­nei, sen­za appalti, ga­re o con­cor­ren­ti, due con­trat­ti sta­ta­li da ol­tre un mi­liar­do di ru­bli so­no ar­ri­va­ti nel­le sue ma­ni per l'al­le­sti­men­to tem­po­ra­neo, in com­ples­si ospe­da­lie­ri pe­ri­fe­ri­ci, di 1.500 po­sti let­to, nel­la Fe­de­ra­zio­ne che og­gi con­ta ol­tre 650 mi­la con­ta­gia­ti. Due con­trat­ti ri­ce­vu­ti dall'im­pren­di­to­re con un so­lo ac­cor­do: quel­lo sti­pu­la­to con il go­ver­na­to­re di Mo­sca, An­drey Vo­ro­byev, che ha agi­to in re­gi­me di emer­gen­za per il vi­rus, e ha de­sti­na­to ad Aga­la­rov un ter­zo dei fon­di com­ples­si­vi di qua­si 4 mi­liar­di di ru­bli, (ol­tre 50 mi­lio­ni di eu­ro), stan­zia­ti per far fron­te al Co­ro­na vi­rus nel­la re­gio­ne. Di­ven­ta­to ric­co strin­gen­do ma­ni, sor­ri­den­do a tut­ti e co­struen­do au­to­stra­de e sta­di a Mo­sca, Aga­la­rov è un vol­to no­tis­si­mo fra le au­to­ri­tà di Mo­sca, ma lo è an­che a Wa­shing­ton, da quan­do è fi­ni­to nel dos­sier del Rus­sia­ga­te del pro­cu­ra­to­re Mul­ler, per aver or­ga­niz­za­to, in un edi­fi­cio di lus­so di sua pro­prie­tà, il con­cor­so di Miss Uni­ver­so in Rus­sia in­sie­me a Do­nald Trump nel 2013. Suo fi­glio, la pop­star Emin, sa­reb­be sta­to poi l'anel­lo di con­giun­zio­ne tra il Crem­li­no e la squa­dra del pre­si­den­te ame­ri­ca­no ed è sta­to ac­cu­sa­to di in­ter­fe­ren­za al­le ele­zio­ni Usa 2016. Una ma­no a Po­tus, una al­lo zar: fa­mi­lia­re a Trump quan­to a Pu­tin, in tem­pi di buo­na e cat­ti­va sor­te, in sa­lu­te e spe­cial­men­te in ma­lat­tia, Aga­la­rov ri­ma­ne co­mun­que fe­de­le e lo Sta­to rus­so ri­cam­bia. I con­ti dei re­par­ti ospe­da­lie­ri dell'im­pren­di­to­re pe­rò non tor­na­no al si­to Scan­ner Pro­ject. So­pra le ci­fre di co­sti, spe­se e gua­da­gni ci ha pun­ta­to i fa­ri an­che il quo­ti­dia­no Kom­mer­sant, che po­chi gior­ni fa ha chie­sto spie­ga­zio­ni uf­fi­cia­li al miliardari­o: il Kro­kus Ex­po, uni­co com­ples­so ospe­da­lie­ro ter­mi­na­to, è co­sta­to, se­con­do l'in­da­gi­ne del gior­na­le, mol­to me­no di un mi­liar­do di ru­bli, e ora è oc­cu­pa­to so­lo al 35% del­le sue ca­pa­ci­tà. All'ospe­da­le man­ca­no me­di­ci­ne e ma­sche­ri­ne, per­fi­no con­trat­ti a chi la­vo­ra den­tro.“aga­la­rov ne­ga le in­for­ma­zio­ni ai me­dia ri­guar­do la sua azien­da, che ha gon­fia­to i co­sti dei pro­get­ti” scri­ve il gior­na­le, che ci­ta an­che l'ana­li­si di Echo Mo­sk­vy. Se­con­do que­sto me­dia in­di­pen­den­te, i due con­rat­ti sa­reb­be­ro sta­ti gon­fia­ti con una ci­fra al­me­no die­ci vol­te su­pe­rio­re a quel­la real­men­te ne­ces­sa­ria.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.