At­tra­ver­sa­re

Il Giornale della Vela - - Il Record Di Kamana -

una del­le zo­ne me­no ospi­ta­li del Pia­ne­ta Ter­ra na­vi­gan­do non sul­la con­sue­ta rot­ta, già bat­tu­ta, ma su quel­la op­po­sta. At­tra­ver­sa­re i ghiac­ci, su una bar­ca a ve­la, te­nen­do a di­stan­za gli or­si bian­chi, ri­schian­do di re­sta­re in­ca­stra­ti tra le fit­te la­stre che po­te­va­no tra­sfor­mar­si in una trap­po­la. Può sem­bra­re la pre­fa­zio­ne di un rac­con­to di Ju­les Ver­ne ma que­sto non è un ro­man­zo di fan­ta­sia, que­sta è la sto­ria di un viag­gio, o me­glio la sto­ria dell’im­pre­sa di una bar­ca e del suo equi­pag­gio. Ka­ma­na Sai­ling Ex­pe­di­tion è il pri­mo equi­pag­gio ita­lia­no, a bor­do del Solaris 72 Plum, a com­pie­re il pas­sag­gio a Nord Ove­st, par­ten­do da oc­ci­den­te, “in con­tro­ma­no”. Un’espe­rien­za uni­ca, estre­ma, bel­la e an­che a trat­ti scon­vol­gen­te: “La sen­sa­zio­ne più stra­na du­ran­te que­sti gior­ni? – Ci ha rac­con­ta­to il co­man­dan­te del­la spe­di­zio­ne En­ri­co Tet­ta­man­ti - na­vi­ga­re e sen­tir­si sul tet­to del mon­do. È sta­ta una lun­ga apnea tra una par­te del pia­ne­ta ter­ra all’al­tra, pas­san­do at­tra­ver­so un ma­re spa­zia­le fat­to di ghiac­cio”. So­no sta­te ben 3.500 le mi­glia per­cor­se a Nord del­le Ame­ri­che, da No­me in Ala­ska, fi­no a Aa­siaat, in Groen­lan­dia. 33 gior­ni di na­vi­ga­zio­ne (la mag­gior par­te, 2.000 mi­glia, a ve­la, con­tra­ria­men­te al­le pre­vi­sio­ni e a quan­to ac­ca­de normalmente) mol­to du­ri; il ri­schio è quel­lo di re­sta­re bloc­ca­ti, di non po­ter più an­da­re né avan­ti né in­die­tro, un ri­schio an­co­ra più in­quie­tan­te per una bar­ca in ve­tro­re­si­na, e non in ac­cia­io o al­lu­mi­nio, co­me il Solaris 72 Plum: “La par­te più dif­fi­ci­le – rac­con­ta sem­pre Tet­ta­man­ti - è sta­ta in­tor­no a Ta­sma­nia Islands. Noi ol­tre ad es­se­re sta­ta la bar­ca più ve­lo­ce ad at­tra­ver­sa­re nel com­ples­so il lun­go il pas­sag­gio a NW, sia­mo sta­ti an­che quel­li che han­no tro­va­to la si­tua­zio­ne mi­glio­re, se pur al li­mi­te del fat­ti­bi­le per uno sca­fo in vtr co­me il no­stro. La pri­ma bar­ca che ci ha pre­ce­du­to è ri­ma­sta bloc­ca­ta 5 gior­ni pri-

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.