Tra­spor­to ae­reo, la sfi­da di Mal­pen­sa

Il Sole 24 Ore - - DA PRIMA PAGINA - Marco Mo­ri­no

Mal­pen­sa è l’ot­ta­vo sca­lo eu­ro­peo per il traf­fi­co car­go e nel 2016 ha mes­so a se­gno una cre­sci­ta del 7,4%. Ma la con­cor­ren­za nel Vec­chio con­ti­nen­te co­min­cia a far­si sen­ti­re: gli in­te­res­si dei car­rier me­dio­rien­ta­li e ci­ne­si, in­fat­ti, sta spin­gen­do al­cu­ni ae­ro­por­ti a cre­sce­re a due ci­fre. Tra que­sti ci so­no sia i gran­di hub sto­ri­ci, co­me Lus­sem­bur­go, sia gli sca­li emer­gen­ti, co­me Bu­da­pe­st e Var­sa­via.

Ci so­no al­me­no due buo­ne ra­gio­ni che spie­ga­no il suc­ces­so di Mal­pen­sa nel set­to­re car­go e ne fan­no il più gran­de hub mer­ci per via ae­rea del Sud Eu­ro­pa (e lea­der as­so­lu­to in Ita­lia). Un pri­ma­to dif­fi­ci­le da in­si­dia­re, an­che per gli sca­li emer­gen­ti. La pri­ma ra­gio­ne ri­guar­da la col­lo­ca­zio­ne geo­gra­fi­ca. Mal­pen­sa si tro­va nel cuo­re dell’area più in­du­stria­liz­za­ta d’Ita­lia. Ol­tre il 60% dei pro­dot­ti ita­lia­ni de­sti­na­ti all’ex­port ven­go­no rea­liz­za­ti nel rag­gio di 250 chi­lo­me­tri da Mal­pen­sa, do­ve han­no se­de il 40% del­le im­pre­se na­zio­na­li che rap­pre­sen­ta­no qua­si la me­tà del Pil del Pae­se. Set­to­ri in­du­stria­li con un’ele­va­ta pro­pen­sio­ne all’ex­port per via ae­rea, per esem­pio il lus­so, gra­vi­ta­no tut­ti su Mal­pen­sa. Lo sca­lo lom­bar­do è il so­lo ae­ro­por­to, tra i pri­mi 10 sca­li eu­ro­pei per traf­fi­co mer­ci, col­lo­ca­to nel Sud Eu­ro­pa e co­sti­tui­sce dun­que il più im­por­tan­te pun­to d’ap­pro­do per l’air car­go in quest’area stra­te­gi­ca del con­ti­nen­te. Non a ca­so una com­pa­gnia co­me Fe­dEx ha fat­to di Mal­pen­sa il prin­ci­pa­le ga­teway del Sud Eu­ro­pa. E la con­cor­ren­te Dhl con­ti­nua a in­ve­sti­re per am­plia­re i suoi spa­zi a Mal­pen­sa. Se­con­da ra­gio­ne: Mal­pen­sa, uni­co tra gli ae­ro­por­ti nel Nord Ita­lia, di­spo­ne di due pi­ste lun­ghe cir­ca quat­tro chi­lo­me­tri, ta­li da far at­ter­ra­re/de­col­la­re a pie­no ca­ri­co l’ae­reo car­go più gran­de del mon­do, il Boeing 747-800. Inol­tre di­spo­ne di un piaz­za­le di so­sta per 20 ae­rei “all car­go”. Ri­sul­ta­to: nel 2016 Mal­pen­sa ha ge­sti­to 536mi­la ton­nel­la­te di mer­ci, con un mar­ket share del 56% sul to­ta­le del­le mer­ci aree trat­ta­te in tut­ti gli ae­ro­por­ti ita­lia­ni. Il se­con­do è Fiu­mi­ci­no (16%), il ter­zo Ber­ga­mo (12%), il quar­to Venezia (6%). Ora la pros­si­ma sfi­da per Mal­pen­sa è au­men­ta­re la quan­ti­tà di mer­ce tra­spor­ta­ta sui vo­li pas­seg­ge­ri, in par­ti­co­la­re sul­le trat­te in­ter­con­ti­nen­ta­li. Al mo­men­to il 65% del­le mer­ci che tran­si­ta da Mal­pen­sa uti­liz­za vo­li car­go e il re­stan­te 35% viag­gia nel­le sti­ve dei jet pas­seg­ge­ri. Il mix ot­ti­ma­le, spie­ga­no gli esper­ti, è 50-50. Quin­di la cre­sci­ta at­te­sa a Mal­pen­sa nel set­to­re de­gli in­ter­con­ti­nen­ta­li pa­ri al 3% me­dio an­nuo nel pe­rio­do 2016-2021 (pia­no in­du­stria­le Sea), pas­san­do dai 5,6 mi­lio­ni di pas­seg­ge­ri in­ter­con­ti­nen­ta­li del 2015 a 6,6 mi­lio­ni nel 2021, po­treb­be ri­sul­ta­re de­ci­si­va per una ul­te­rio­re espan­sio­ne an­che del set­to­re car­go. In­tan­to l’ultima no­vi­tà: Ethio­pian Air­li­nes ha in­tro­dot­to nel­le scor­se set­ti­ma­ne il nuo­vo vo­lo car­go Mal­pen­sa-Ad­dis Abe­ba. Il vo­lo rap­pre­sen­ta il pri­mo col­le­ga­men­to sul con­ti­nen­te afri­ca­no de­di­ca­to al traf­fi­co mer­ci.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.