Il Tempo (Nazionale) : 2020-06-30

21 : 21 : 21

21

.21 martedì 30 giugno 2020 Sport ALLE 19.30 INCASADELT­ORINO Inzaghi scaramanti­co: «Il primo obiettivo è la Champions». Ma stasera i biancocele­sti inseguono un’altra vittoria per lo scudetto Lazio, un passo alla volta al gruppo, proprio come accadde dopo il 3-3 dell’andata con l’Atalanta. «Speriamo di recuperare energie fisiche e mentali - ha aggiunto Inzaghi - il calendario per noi è stato maligno. Non c'è tempo per recuperare, vale per noi e per le altre squadre. Con la Fiorentina abbiamo dimostrato spirito di sacrificio, speriamo di contare presto anche su altri giocatori che ora sono fuori e che mi permettera­nno maggiori rotazioni». Unaltro record è vicino: la prossima vittoria sarà la numero mille per la Lazio (dal 1929 a oggi), che ieri è arrivata a Torino con un volo charter partito da Fiumicino. Stasera la sfida contro i granata, per continuare a inseguire il sogno scudetto e chiudere il discorso Champions. Inzaghi sarà costretto ad affidarsi di nuovo agli stessi interpreti di sabato scorso. Le uniche novità di formazione dovrebbero essere rappresent­ateda Radue Correa, che prenderann­o il posto di Bastos e Caicedo dal primo minuto. Recuperato per la panchina Cataldi, che ha svolto regolarmen­te la rifinitura della vigilia. Davanti a Strakosha si rivedrà quindi il terzetto composto da Patric, Acerbi e Radu, con Lazzari e Jony confermati sugli esterni. Le alternativ­e sulle fasce sono Marusic e Lukaku, entrati a partita in corso nel match vinto in rimonta con la Viola. In regia sarà confermato Parolo, unico in condizione di partire dall'inizio visto il forfait di Leiva e un Cataldi ancora non al 100%. Ai lati dell'ex Parma ci saranno Milinkovic e Luis Alberto, galvanizza­todopo il gol da trepunti che ha consentito alla Lazio di accorciare nuovamente sulla Juve. In avanti il Tucu è in vantaggio su Caicedo per affiancare Immobile, a caccia del gol su azione che gli manca dallo scorso 23 febbraio sul campo del Genoa. ALLE 21.45 ILGENOA Juve aMarassi Mail futuro è già iniziato ••• La corsa scudetto della Juventus riparte da Marassi, dove stasera (ore 21.45, diretta su Sky) affronterà il Genoa per rilanciare l’andatura in vetta, appena dopo Torino-Lazio. La vigilia dei bianconeri è stata scandita dagli annunci: lo scambio Arthur-Pjanic ha ricevuto i crismi dell’ufficialit­à, 72 milioni più 10 di bonus per il brasiliano e 60+5 per il bosniaco, come pure la cessione del giovane Muratore all’Atalanta, mentre i «capitani» Chiellini e Buffon hanno rinnovato fino al 2021.Il sorpasso a Maldini per il record di 648 presenze in Serie A è a un passo, ma al contrario delle attese il portiere potrebbe dover aspettare il derby di sabato con il Toro. «Gigi come minimo ha 48 partite a disposizio­ne - ha spiegato Sarri - ma per il Genoa non abbiamo ancora deciso. Pjanic? Ci darà il 101%». Il bosniaco partirà ancora titolare in mezzo, con Matuidi che tornerà ad affiancarl­o con il rientro di Danilo dalla squalifica, recupera Bentancur dopo il problema accusato contro il Lecce. «Solo un crampo - aggiunge Sarri - mentre per Ramsey e Higuain resta l’incognita minutaggio». Il tecnico glissa su Arthur, che si presenta via social: «So di andare in un grande club, ci aspettano molte sfide». DANIELE ROCCA 19.30 in casa del Torino - abbiamo dimostrato carattere. Dobbiamo migliorare la condizione, lo faremo giocando. Vorremmore­cuperare qualche giocatore, solo il tempo ce li potrà restituire». La voglia di lottare, quella, non è mai mancata a Immobile e compagni. Specialmen­te nei momenti di difficoltà. «Mi hanno dimostrato il cuore e la voglia di rimanere lì. La vittoria di sabato ci avvicina molto al nostro grandissim­o obiettivo che era la Champions e che manca da tantissimo tempo. Testa o gambe? Dobbiamo essere lucidi, sempre in partita, abbiamo dimostrato lucidità contro la Fiorentina, abbiamo fatto le scelte giuste e per questo abbiamo vinto». C’è più di qualche analogia tra questa Lazio e quella di inizio stagione. La speranza della società è che l’ultimo successo possa dare una spinta importante TORINO LAZIO 3-4-3 3-5-2 ••• «Il nostro scudetto si chiama Champions League». Chissà se ci crede veramente Simone Inzaghi. Unpizzico di scaramanzi­a c’è, questo è poco ma sicuro. Con lui non manca mai. Eppure vedendo la Juve così vicina qualcosa deve essere scattato nella testa della Lazio, Sirigu Strakosha Izzo Patric Nkoulou Acerbi Bremer Radu De Silvestri Lazzari Meitè Milinkovic Lukic Parolo Aina Luis Alberto Edera Jony Belotti Correa Berenguer Immobile Rientro Il Tucu Correa favorito su Caicedo per affiancare Immobile in attacco Formazione Correa rientra in attacco C’è Radu in difesa Cataldi ok per la panchina PANCHINA Ujkani, Rosati, Lyanco, Djidji, Singo, Ansaldi, Rincon, Millico, Adopo, Verdi Proto, Guerrieri, Vavro, Bastos, Armini, Marusic, D. Anderson, Cataldi, Lukaku, Falbo, A. Anderson, Caicedo Inzaghi soprattutt­o nel secondo tempo con la Fiorentina, quando la squadra era chiamata a rimontare per l’ennesima volta in questa stagione. «Ho fatto i compliment­i ai ragazzi - ha detto il tecnico presentand­o la gara di oggi alle All.: All.: Longo FAB. CIC. Arbitro: Orario: Massa 19,30 Sky Sport © © RIPRODUZIO­NE RISERVATA RIPRODUZIO­NE RISERVATA SERIE A: 29ª GIORNATA IL SINDACATOD­EI CALCIATORI CLASSIFICA Torino - Lazio Oggi, 19.30 (Sky) Tommasi si dimette: «Tolgo il disturbo» Genoa - Juventus Oggi, 21.45 (Sky) 69 37 Juventus Bologna Bologna - Cagliari Domani, ore 19.30 (Sky) Inter - Brescia Domani, ore 19.30 (Dazn) 65 34 Lazio Sassuolo L’ex romanista lascia dopo 9 anni alla guida dell’Aic: ora Calcagno, poi elezioni Fiorentina - Sassuolo Domani, ore 21.45 (Sky) 61 31 Inter Fiorentina Lecce - Sampdoria Domani, ore 21.45 (Dazn) Spal - Milan Domani, ore 21.45 (Sky) SIMONE PIERETTI lettera presentata al Consiglio Direttivo - nell’ultimo periodo non è stato sempre così e per questo è bene che non ci siano divergenze all’interno della cabina di comando in vista dei prossimi appuntamen­ti. Alcune mie idee e dichiarazi­oni negli ultimi mesi sono state troppo spesso motivo di discussion­e e contrappos­izioni interne. L’AIC non se lo può permettere ora». Tommasi era subentrato all’avvocato Sergio Campana nel 2011, trovando un’associazio­ne sempre più fiaccata dal ruolo invadente degli agenti dei calciatori; oggi il sindacato tutela per gran parte i diritti dei calciatori delle serie minori e - pur mantenendo una percentual­e importante del 20% a livello elettivo - non riesce a esprimere una politica collettiva. Nell’ultimo Consiglio federale, Tommasi ha alimentato la battaglia finale con il presidente della Lazio Lotito, scettico per l’apertura al profession­ismo del calcio femminile e sconfitto dall’algoritmo che ha promosso in Serie A il San Marino a discapito della sua Lazio Women. 57 31 Atalanta Torino Verona - Parma Domani, ore 21.45 (Sky) ••• Damiano Tommasi toglie il disturbo. Il Presidente dell’Associazio­ne Italiana Calciatori ha rassegnato le proprie dimissioni. Non sarebbe potuto andare oltre l’attuale mandato, ha preferito lasciare campo libero al suo successore in pectore, l’avvocato Umberto Calcagno che - alle prossime elezioni di novembre - avrà come antagonist­a Marco Tardelli. «La nostra Associazio­ne ha bisogno di unione e voce univoca - scrive Tommasi nella Atalanta - Napoli Giovedì, ore 19.30 (Dazn) 48 28 Roma Udinese Roma - Udinese Prossimo turno - 30ª giornata Giovedì, ore 21.45 (Sky) 45 26 Napoli Genoa Juventus - Torino Sabato, ore 17.15 Sabato, ore 19.30 Sabato, ore 21.45 Domenica, ore 17.15 Domenica, ore 19.30 Domenica, ore 19.30 Domenica, ore 19.30 Domenica, ore 19.30 Domenica, ore 19.30 Domenica, ore 21.45 Sassuolo - Lecce 42 26 Milan Sampdoria Lazio - Milan Inter - Bologna Brescia - Verona 39 25 Parma Lecce Cagliari - Atalanta Parma - Fiorentina Sampdoria - Spal 39 18 Verona Brescia Udinese - Genoa 38 18 Cagliari Spal Napoli - Roma PRINTED AND DISTRIBUTE­D BY PRESSREADE­R PressReade­r.com +1 604 278 4604 ORIGINAL COPY . ORIGINAL COPY . ORIGINAL COPY . ORIGINAL COPY . ORIGINAL COPY . ORIGINAL COPY COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW

© PressReader. All rights reserved.