INTER, OGGI FIRMA GAGLIARDINI: SABATO POTRA’ PARTIRE TITOLARE

Ac­cor­do tra Zhang e Per­cas­si jr: 22 mi­lio­ni più bo­nus. Il cen­tro­cam­pi­sta: «Fi­nal­men­te, un so­gno che si av­ve­ra»

La Gazzetta dello Sport - - Da Prima Pagina - Lu­ca Tai­del­li MILANO @Lu­caTai­del­li

In­te­sa Zhang-Zhang-Per­cas­si jr.: 22 mi­lio­ni più­più bo­nus. Sta­mat­ti­naS­ta vi­si­te me­di­che «Fi­nal­men­te, sso­gno che si av­ve­ra»

La stret­ta di ma­no, aspet­tan­do le vi­si­te me­di­che di que­sta mat­ti­na e la con­se­guen­te firma. Ma la so­stan­za non cam­bia: Ro­ber­to Gagliardini è un gio­ca­to­re dell’Inter. Ope­ra­zio­ne im­por­tan­te, con 2 mi­lio­ni per il pre­sti­to, 20 per il ri­scat­to a giu­gno e una se­rie di bo­nus le­ga­ti ai ri­sul­ta­ti di squa­dra e in­di­vi­dua­li. Il cen­tro­cam­pi­sta in­ve­ce fir­me­rà un quin­quen­na­le a 1,5 mi­lio­ni a sa­li­re. E ie­ri non ha per­so tem­po, po­stan­do im­me­dia­ta­men­te su In­sta­gram il lo­go della nuo­va squa­dra. In­ve­ce il suo or­mai ex com­pa­gno Con­ti sul­lo stes­so so­cial gli ha de­di­ca­to un mes­sag­gio com­mo­ven­te: «Dai Pul­ci­ni al­la A, da 15 an­ni uno a fian­co dell’al­tro e sem­pre in­sie­me. Sia­mo co­me fra­tel­li e quin­di è du­ra sa­lu­tar­si. Ma pur­trop- po il cal­cio è an­che que­sto. Non ci han­no nem­me­no fat­to pas­sa­re l’ul­ti­ma not­te di ri­ti­ro in­sie­me, che tri­stez­za. In boc­ca al lu­po per que­sta espe­rien­za. Ora fai ve­de­re chi sei, do­po tut­to i co­lo­ri so­no gli stes­si, cam­bie­ran­no i com­pa­gni ma noi fra­tel­li ci sa­re­mo sem­pre! Ti vo­glio bene».

IN MA­NO AI FIGLI Già ap­pa­rec­chia­ta in­tor­no a Ca­po­dan­no, la trat­ta­ti­va per il pas­sag­gio di Gagliardini è sta­ta chiu­sa ie­ri po­me­rig­gio nel­la se­de in­te­ri­sta dai figli dei pro­prie­ta­ri di Ata­lan­ta e Inter. Con gli al­tri di­ri­gen­ti, c’era­no in­fat­ti Lu­ca Per­cas­si, a.d. e fi­glio di An­to­nio, e Ste­ven Zhang, pri­mo­ge­ni­to di Jin­dong, gran ca­po di Su­ning, azio­ni­sta di mag­gio­ran­za ne­raz­zur­ro. Mal­gra­do nel frat­tem­po il gio­ca­to­re fos­se sta­to con­vo­ca­to pro forma da Ga­spe­ri­ni per il mat­ch di sta­se­ra in ca­sa della Juve, va­li­do per gli ottavi di Coppa Ita­lia, ie­ri se­ra Gagliardini è ar­ri­va­to a Milano e sta­mat­ti­na svol­ge­rà le con­sue­te vi­si­te me­di­che per sa­li­re – sal­vo con­trat­tem­pi – ad Ap­pia­no in tem­po per pran­za­re con i nuo­vi com­pa­gni, con i qua­li nel po­me­rig­gio do­vreb­be svol­ge­re il pri­mo al­le­na­men­to da in­te­ri­sta. «Fi­nal­men­te. E’ un so­gno che si av­ve­ra – ha rac­con­ta­to il gio­ca­to­re en­tran­do in ho­tel –. Non ho an­co­ra par­la­to con Pio­li, lo fa­rò do­ma­ni (oggi, ndr.)». Co­sì in­ve­ce il suo agen­te Giu­sep­pe Ri­so: «Ope­ra­zio­ne co­sto­sa? Ro­ber­to è il fu­tu­ro del cal­cio ita­lia­no».

SU­BI­TO TITOLARE? La squa­li­fi­ca di Bro­zo­vic apre ad­di­rit­tu­ra al 24en­ne ber­ga­ma­sco la pos­si­bi­li­tà di pren­der­si l’Inter sen­za pas­sa­re dal via. Ro­ber­to in­fat­ti po­treb­be gio­ca­re da titolare già sabato se­ra, nell’an­ti­ci- po con­tro il Chie­vo. An­che se al mo­men­to sem­bra più pro­ba­bi­le che a fian­co di Kon­dog­bia nel con­sue­to 4-2-3-1 ven­ga ab­bas­sa­to Joao Ma­rio. Con Gnou­kou­ri in usci­ta, l’uni­ca al­ter­na­ti­va sa­reb­be Me­del, che pe­rò tor­ne­rà a di­spo­si­zio­ne a qua­si due me­si dall’in­for­tu­nio al gi­noc­chio e più pro­ba­bil­men­te gio­che­rà dall’ini­zio sol­tan­to mar­te­dì pros­si­mo, con­tro il Bo­lo­gna in Coppa. Ma non è da esclu­de­re che Pio­li, che ha for­te­men­te vo­lu­to il ra­gaz­zo già nell’or­bi­ta della Na­zio­na­le di Ven­tu­ra, pos­sa an­che pas­sa­re al 4-3-3, vi­sto che Gagliardini è fon­da­men­tal­men­te una mezz’ala. Dif­fi­ci­le pe­rò pen­sa­re che l’allenatore in que­sto mo­men­to cam­bi il si­ste­ma di gioco con cui sem­bra avere tro­va­to la qua­dra, co­me te­sti­mo­nia­to dal­le quat­tro vit­to­rie con­se­cu­ti­ve in cam­pio­na­to.

IL 4 NON SI PUÒ Cu­rio­si­tà an­che sul nuo­vo nu­me­ro di ma­glia. Im­pos­si­bi­le per Gagliardini, che po­treb­be es­se­re pre­sen­ta­to già do­ma­ni, fa­cen­do slit­ta­re a ve­ner­dì la con­fe­ren­za di Pio­li, pren­de­re il 4 che ave­va a Bergamo. Quel nu­me­ro ha cor­so sul­la fa­scia per qua­si un ven­ten­nio sul­le spal­le dell’at­tua­le vi­ce­pre­si­den­te Ja­vier Za­net­ti ed è sta­to ri­ti­ra­to. Gagliardini po­treb­be pren­de­re il 5 la­scia­to li­be­ro da Fe­li­pe Me­lo (ap­pe­na pas­sa­to al Pal­mei­ras) o il 94 – suo an­no di na­sci­ta – che con ogni pro­ba­bi­li­tà ver­rà li­be­ra­to da Yao, an­che lui in par­ten­za in que­sta fi­ne­stra di mercato.

Ro­ber­to Gagliardini, 222, nuo­vo cen­tro­cam­pi­sta dell’Inter

GETTY

Ro­ber­to Gagliardini, 22 an­ni, nuo­vo cen­tro­cam­pi­sta dell’Inter

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.