Milano sor­ri­de, il der­by è suo

1L’Olim­pia con­fer­ma i pro­gres­si vi­sti col Fe­ner e do­ma Can­tù con un su­per Si­mon Re­pe­sa: «In que­sto mo­men­to ogni vit­to­ria va­le oro». Ca­la­thes esor­dio ok tra i brian­zo­li

La Gazzetta dello Sport - - Basket - Mas­si­mo Oria­ni INVIATO A DESIO (MB)

Il ma­la­to è in via di gua­ri­gio­ne. Nel 1°tem­po ser­ve an­co­ra il cap­pel­lo di la­na con­tro gli spif­fe­ri del Pa­laDe­sio, ma all’in­ter­val­lo Milano chiu­de le por­te, di­fen­de, mor­de, man­da in tilt la ge­ne­ro­sa Can­tù in ver­sio­ne d’an­tan con la ma­glia For­st e vin­ce il der­by. Più lun­ga, più gros­sa, più cat­ti­va quan­do è ser­vi­to. Que­st’Olim­pia sa di non es­se­re al top, ma i pas­si avan­ti vi­sti a Istan­bul col Fe­ner so­no sta­ti al­me­no in par­te con­fer­ma­ti con­tro un’av­ver­sa­ria tre pi­ste in­fe­rio­re ma nel cli­ma di una sfi­da che non è mai fa­ci­le.

LETALE Il suc­ces­so è tar­ga­to Kru­no Si­mon, letale dall’ar­co con 4 tri­ple, chi­rur­gi­co nel pe­ne­tra e sca­ri­ca (4 as­si­st), ca­pa- ce an­che di cat­tu­ra­re 9 rim­bal­zi in 33’. Una pro­va che ri­cor­da quan­to la sua as­sen­za sia sta­ta pe­san­te in un mo­men­to de­li­ca­to. «Era ora – sor­ri­de Re­pe­sa – Per noi è un gio­ca­to­re im­por­tan­tis­si­mo in at­tac­co, ca­pi­sce il gioco, sa fa­re tut­to». La ga­ra si è de­ci­sa nel ter­zo pe­rio­do, do­mi­na­to dall’Olim­pia. Al­la pau­sa i brian­zo­li era­no an­da­ti so­pra di 4 gra­zie al de­but­to da star di Pat Ca­la­thes. Il gre­co ar­ri­va­to da po­chi gior­ni è l’esat­to op­po­sto del fra­tel­lo Nick del Pa­na, a ve­der­lo sem­bra un lun­go ru­vi­do e roz­zo. Tutt’al­tro. Ha un’ot­ti­ma ma­no dall’ar­co e sen­so della po­si­zio­ne ol­tre che un ele­va­to quo­zien­te in­tel­let­ti­vo ce­sti­sti­co. Il suo im­pat­to im­me­dia­to ave­va lan­cia­to la For­st.

RIT­MO «Me lo aspet­ta­vo co­sì – di­ce coa­ch Bol­sha­kov – An­zi, ha fat­to qual­che er­ro­re di trop­po, so­prat­tut­to in di­fe­sa. ma so­no nor­ma­li es­sen­do al­la pri­ma par­ti­ta con noi». «Gli ab­bia­mo la­scia­to fa­re quel­lo che vo­le­va­no nei pri­mi 20’ – spie­ga in­ve­ce Re­pe­sa – Ave­va­mo ini­zia­to bene, poi coi pri­mi cam­bi ab­bia­mo per­so il rit­mo». Ri­tro­va­to in av­vio di ri­pre­sa con un quin­tet­to con Cin­cia­ri­ni play e Ma­c­van-McLean cop­pia di lun­ghi che il tec­ni­co croa­to ha ca­val­ca­to per ol­tre 8’. «Era quel­lo più adat­to per chi­mi­ca all’av­ver­sa­rio che ave­va­mo di fron­te» con­fer­ma Ja­smin. Il break ini­zia­le di 17-6 era so­lo il pre­lu­dio al 28-10 che sca­va­va un sol­co di 14 pun­ti. Can­tù è sta­ta bra­va a rea­gi­re, a non mol­la­re mai, a rien­tra­re a -4 an­co­ra con Ca­la­thes, ma poi Hick­man e il so­li­to Si­mon han­no pen­sa­to bene di far­la fi­ni­ta. Die­ci mi­nu­ti che han­no ri­cor­da­to a tut­ti co­sa può es­se­re que­sta Olim­pia. «Dob­bia­mo pren­der­li d’esem­pio: do­vrem­mo gio­ca­re sem­pre co­sì – con­cor­da Re­pe­sa – con le gam­be pie­ga­te, com­pat­ti, con ca­ne­stri fa­ci­li in tran­si­zio­ne gra­zie al­le pal­le re­cu­pe­ra­te. So­no sod­di­sfat­to, in que­sto mo­men­to ogni vit­to­ria va­le oro per ri­pren­de­re fi­du­cia». LA­TO DE­BO­LE «Non sia­mo pro­fon­di nel­le ro­ta­zio­ni e in di­fe­sa non sia­mo a un buon li­vel­lo nè in­di­vi­dua­le nè di squa­dra – chiu­de Bol­sha­kov – Ab­bia­mo fa­ti­ca­to a te­ne­re i ta­gli sul la­to de­bo­le. Non ab­bia­mo gio­ca­to ma­le ma quel ter­zo quar­to ci ha tol­to ogni chan­ce di vit­to­ria». Milano gua­ri­ta? «È pre­sto per dir­lo – spie­ga Re­pe­sa – Lo ve­dre­mo nel­le pros­si­me 3-4 par­ti­te. Ci aspet­ta la sfi­da al Cska Mo­sca, che ar­ri­va da 3 k.o. con­se­cu­ti­vi. So­no cu­rio­so di ve­de­re co­me ri­spon­de­re­mo. Poi ci sa­rà la pau­sa e po­tre­mo pre­pa­rar­ci per il pri­mo obiet­ti­vo, le Fi­nal Eight di Coppa Ita­lia». Can­tù in­ve­ce si guar­da an­co­ra le spal­le, ma l’ar­ri­vo di Ca­la­thes le dà più cre­di­bi­li­tà, an­che in chia­ve playoff. Ma­sti­ca ama­ro, per­ché «il der­by è sem­pre il der­by», co­me di­ce Re­pe­sa. Ma esce tra gli ap­plau­si del suo pub­bli­co. Quel­li che ora Milano spe­ra di tor­na­re a strap­pa­re al Fo­rum.

CIAMILLOCASTORIA

Una con­clu­sio­ne del croa­to Kru­no Si­mon, 31 an­ni, guar­dia, ie­ri do­mi­na­to­re del der­by tra Can­tù e Milano: 26 pun­ti con 11/15 dal cam­po

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.