Go­mez, che sfi­da con Dy­ba­la «E al­la fi­ne gli chie­do la ma­glia»

De­ci­si­vo a Lio­ne, il Pa­pu at­ten­de la Ju­ve: «Pau­lo è il mi­glio­re, lu­ne­dì vo­le­re­mo in­sie­me in Ar­gen­ti­na»

La Gazzetta dello Sport - - Da Prima Pagina - CONTICELLO, SPINI, VELLUZZI

Cur­va Ju­ve e ‘ndran­ghe­ta: i per­ché del­la sen­ten­za

«Vo­le­vo met­ter­la lì. L’idea era quel­la. E’ sta­ta una gran bel­la co­sa». Il pic­co­lo Go­mez esce da gran­de dal Grou­pa­ma Sta­dium di Lio­ne un esem­pio per gli sta­di di ca­sa no­stra, in­fat­ti si gio­che­rà qui la fi­na­le di Eu­ro­pa Lea­gue. Un esem­pio, co­me l’Atalanta, for­se un po’ snob­ba­ta dai fran­ce­si, per nien­te ca­pi­ta da­gli in­gle­si e ora in te­sta a un gi­ro­ne dif­fi­ci­le di Eu­ro­pa Lea­gue. Me­ri­to del Pa­pu che ha ri­pre­so a mar­cia­re a pie­no rit­mo in fat­to di gol: cin­que gol nel me­se di set­tem­bre. Ad ago­sto, co­me tan­ti, ave­va pre­so fe­rie. Poi uno al Chie­vo, uno all’Ever­ton, due al Cro­to­ne e uno gio­ve­dì al Lio­ne. Su pu­ni­zio­ne. Il più pe­san­te. In fac­cia a quel Na­bil Fe­kir che ha fat­to di­scu­te­re e stor­ce­re il na­so a tan­ti quan­do in con­fe­ren­za stam­pa ha det­to di non co­no­sce­re l’ar­gen­ti­no. Go­mez è at­ten­to e sa piaz­za­re la stoc­ca­ta quan­do de­ve: «Se pro­prio de­vo dir­la tut­ta nep­pu­re io co­no­sce­vo lui. La Li­gue 1 non la se­guo tan­to. Ma so­no co­se che ci stan­no. Ci sta che qual­cu­no non co­no­sca me. Non ho avu­to tan­te espe­rien­ze in Eu­ro­pa. Ora mi co­no­sce­ran­no me­glio».

E stan­no co­no­scen­do pu­re l’Atalanta: pro­va to­sta gio­ve­dì se­ra eh.

«Il pri­mo tem­po è sta­to mol­to dif­fi­ci­le, ci sia­mo ab­bas­sa­ti, era dif­fi­ci­le ri­par­ti­re su 70 me­tri di cam­po, ep­pu­re quan­do lo ab­bia­mo fat­to ab­bia­mo sfio­ra­to il gol con Ha­te­boer».

Nel­la ri­pre­sa sie­te ri­na­ti.

«Sì, ab­bia­mo in­se­ri­to Ca­sta­gne e al­za­to il pres­sing, so­prat­tut­to era­va­mo mol­to più con­vin­ti».

Tor­nia­mo­ci un at­ti­mo: ma il tan­to chiac­chie­ra­to Fe­kir le è pia­ciu­to?

«Mol­to. Quan­do si ac­cen­de è un gran gio­ca­to­re. ma quel­lo che più mi ha im­pres­sio­na­to è sta­to Men­dy, il ter­zi­no si­ni­stro, ogni vol­ta che scen­de­va ci crea­va pro­ble­mi e crea­va pe­ri­co­li. E pu­re io so­no rien­tra­to tan­to per di­fen­de­re».

So­lo che ades­so voi il Lio­ne e l’Ever­ton li guar­da­te dall’al­to.

«Sia­mo mol­to mo­ti­va­ti. Chia­ro, ci sia­mo già re­si con­to che l’Eu­ro­pa Lea­gue è tut­ta un’al­tra sto­ria. E’ un li­vel­lo mol­to al­to. C’è tan­ta ten­sio­ne. Pe­rò ab­bia­mo fat­to be­ne, per­ché quat­tro pun­ti in due par­ti­te con­tro Ever­ton e Lio­ne so­no tan­ta ro­ba. Ora dob­bia­mo fa­re un gran par­ti­ta pu­re in ca­sa col Li­mas­sol. Man­ca­no quat­tro ga­re, sia­mo mes­si be­ne, l’obiet­ti­vo è quel­lo di pas­sa­re nel gi­ro­ne»

C’è tem­po: pri­ma, ma, so­prat­tut­to, tra un gior­no la Ju­ve sbar­ca a Ber­ga­mo. E lei non può ri­po­sa­re.

«Lo so, ma va be­ne co­sì. E’ una par­ti­ta che tut­ti vor­reb­be­ro gio­ca­re con­tro la squa­dra più for­te».

Chi te­me?

«Ne te­mo uno in par­ti­co­la­re ed è Pau­lo Dy­ba­la, il gio­ca­to­re più for­te del cam­pio­na­to in que­sto mo­men­to, uno che ha fat­to con­ti­nui mi­glio­ra­men­ti».

Do­ma­ni sa­rà una bel­la sfi­da tra nu­me­ri 10.

«Mol­to dif­fi­ci­le, ma di una co­sa so­no cer­to: al­la fi­ne usci­rò dal­lo sta­dio con la sua ma­glia, un ono­re».

C’è di più. vero?

«Sì, par­ti­re­mo in­sie­me per il ri­ti­ro con la Na­zio­na­le ar­gen­ti­na. Pren­de­re­mo l’aereo lu­ne­dì e vi­vrò que­sta bel­la av­ven­tu­ra. So­no stan­co, ma so di non po­ter­mi fer­ma­re».

Bi­so­gna so­lo ca­pi­re che fer­me­rà lei, Pa­pu. Fi­no­ra non è sta­to fa­ci­le per nessuno.

«L’im­por­tan­te è pro­se­gui­re su que­sta stra­da, ma dob­bia­mo fa­re pun­ti an­che in cam­pio­na­to. Lio­ne è già can­cel­la­ta, te­sta al­la Ju­ve. Tran­quil­li».

EPA

Pa­pu Go­mez, 28 an­ni, at­tac­can­te ar­gen­ti­no, gio­ca con l’Atalanta dal­la sta­gio­ne 2014-2015. Il cam­pio­na­to scor­so è sta­to il mi­glio­re in as­so­lu­to co­me re­ti: 16 in cam­pio­na­to. Col Ca­ta­nia era ar­ri­va­to a 8 nel 2013

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.