Milan di corsa ver­so la ri­na­sci­ta Gat­tu­so e su­do­re: tut­to un al­tro sti­le

●>ispet­to a Mon­tel­la au­men­ta­ti i km a ga­ra E nel­le ul­ti­me 3 gior­na­te ros­so­ne­ri al 5° po­sto

La Gazzetta dello Sport - - Serie A Il Confronto - Luca Bian­chin @lu­ca­bian­chin7

Bel­le le fo­to dei cal­cia­to­ri a Du­bai e al­le Mal­di­ve? Ecco, fi­ni­te. I gio­ca­to­ri del Milan so­no at­te­si a Mi­la­nel­lo a pran­zo. Nel po­me­rig­gio pri­ma se­du­ta in cam­po e da do­ma­ni co­min­ce­rà una set­ti­ma­na ti­po, dop­pio al­le­na­men­to com­pre­so. Bo­nuc­ci, Bo­na­ven­tu­ra, Suso e gli al­tri sen­to­no già l’aci­do lat­ti­co. La re­to­ri­ca del­lo sfor­zo è sta­to uno dei fi­li con­dut­to­ri in que­sto pri­mo me­se e mez­zo di ge­stio­ne Gat­tu­so, perché Rino ama lo sfor­zo fi­si­co dai gior­ni da cal­cia­to­re. In pan­chi­na è ri­par­ti­to da lì, dall’in­ten­si­tà. Nel­le con­fe­ren­ze stam­pa ha par­la­to spes­so della ne­ces­si­tà di cam­bia­re mar­cia, di un Milan in dif­fi­col­tà atle­ti­ca, del pe­nul­ti­mo po­sto di squa­dra nel­la clas­si­fi­ca dei chi­lo­me­tri cor­si. Mas­si­mi­lia­no Mi­ra­bel­li, un di­ret­to­re spor­ti­vo che vuo­le oc­cu­par­si da vi­ci­no della squa­dra, si è espres­so me­no ma ha con­di­vi­so il per­cor­so: mol­ti a Mi­la­nel­lo nel­le ul­ti­me set­ti­ma­ne con Mon­tel­la era­no pre­oc­cu­pa­ti.

IL PRI­MO PER CHI­LO­ME­TRI

Lu­cas Bi­glia, 31, ha cor­so più dei com­pa­gni con Ata­lan­ta e Cro­to­ne DI PIÙ L’ana­li­si fin qui si è fer­ma­ta al pic­co­lo pas­so avan­ti nel to­ta­le dei km per­cor­si a par­ti­ta, dai 105,882 dell’era Mon­tel­la ai 107,018 at­tua­li. Il Milan a ini­zio di­cem­bre era di­cian­no­ve­si­mo, ora ha ri­sa­li­to un pa­io di po­si­zio­ni. Più in­te­res­san­te la clas­si­fi­ca del­le ul­ti­me tre gior­na­te, quel­le in cui Gat­tu­so ha po­tu­to in­ci­de­re di più. Il Milan, se si con­si­de­ra il chi­lo­me­trag­gio di que­sti tre tur­ni, è quin­to in A, die­tro a In­ter, Fio­ren­ti­na, Bo­lo­gna e Chie­vo. To­ri­no e Samp­do­ria, le al­tre due squa­dre che sto­ri­ca­men­te han­no ac­cu­mu­la­to po­chi chi­lo­me­tri, so­no an­co­ra a fondo clas­si­fi­ca, men­tre il Milan sem­bra aver cam­bia­to di­men­sio­ne. Nel­la scon­fit­ta con l’Ata­lan­ta ha cor­so per qua­si 113 chi­lo­me­tri, nel pa­reg­gio a Fi­ren­ze è sa­li­to a qua­si 114, nel­la vit­to­ria col Cro­to­ne ha su­pe­ra­to i 115. Que­sti nu­me­ri non si­gni­fi­ca­no mol­to a pre­scin­de­re — met­te­re insieme più chi­lo­me­tri non si­gni­fi­ca cer­to essere una squa­dra mi­glio­re — ma te­sti­mo­nia­no che il Milan è cam­bia­to mol­to. Nel­le 14 par­ti­te con Mon­tel­la non era mai ar­ri­va­to ol­tre i 112,5 chi­lo­me­tri e due vol­te era sce­so sot­to quo­ta 100.

LUN­GHEZ­ZA Le spie­ga­zio­ni pos­si­bi­li so­no di­ver­se e i pre­pa­ra­to­ri, su una que­stio­ne co­me que­sta, spes­so si di­vi­do­no. Di si­cu­ro in­ci­de lo sti­le di gio­co. Gat­tu­so ri­spet­to a Mon­tel­la ama più l’ag­gres­sio­ne e me­no il pos­ses­so, at­teg­gia­men­to che com­por­ta un au­men­to dei chi­lo­me­tri per­cor­si: non è un mi­ste­ro che chi tie­ne il pal­lo­ne, ba­nal­men­te, fa cor­re­re mol­to gli av­ver­sa­ri e sprin­ta me­no.

Par­ti­co­la­re an­che il cam­bia­men­to nei nu­me­ri sul­la lun­ghez­za della squa­dra. Nel­le ul­ti­me sei par­ti­te il Milan ha sem­pre avu­to una lun­ghez­za tra i 30,7 e i 33,5 me­tri, mol­to co­stan­te, men­tre con Mon­tel­la quel da­to è va­ria­to tan­to, ad­di­rit­tu­ra da un mi­ni­mo di 26,7 a un mas­si­mo di 42,7 me­tri. Di si­cu­ro Gat­tu­so im­po­sta al­le­na­men­ti più du­ri, co­me i gio­ca­to­ri han­no im­pa­ra­to pre­sto: a Ri­je­ka, nel­la se­con­da par­ti­ta della nuo­va ge­stio­ne, an­che un cal­cia­to­re mol­to ra­pi­do co­me Za­pa­ta sem­bra­va bloc­ca­to dai ca­ri­chi di la­vo­ro, len­to e pe­san­te co­me se fos­se ago­sto. La spe­ran­za, per Gat­tu­so, è che que­sta set­ti­ma­na di va­can­za non cambi la ten­den­za. Lo staff ha la­scia­to a tut­ti il clas­si­co si­ste­ma gps, che i cal­cia­to­ri han­no por­ta­to in va­can­za per mo­ni­to­ra­re gli sfor­zi atle­ti­ci. Qual­cu­no, co­me Aba­te e Pa­let­ta, ha ri­co­min­cia­to a la­vo­ra­re in an­ti­ci­po, per re­cu­pe­ra­re pri­ma da un in­for­tu­nio o re­cu­pe­ra­re più in fret­ta la for­ma.

BI­GLIA NU­ME­RO 1

A pro­po­si­to di sin­go­li, i da­ti sui me­tri per­cor­si of­fro­no un al­tro pic­co­lo spun­to. Lu­cas Bi­glia ha gio­ca­to due del­le ul­ti­me tre par­ti­te, quel­le con­tro Ata­lan­ta e Cro­to­ne, e in en­tram­be è sta­to il mi­la­ni­sta con più chi­lo­me­tri nel­le gam­be. È pro­ba­bi­le che a Cagliari, do­me­ni­ca se­ra, Gat­tu­so ri­par­ta da lui e da una for­ma­zio­ne mol­to si­mi­le a quella che ha vin­to pri­ma della so­sta. Una for­ma­zio­ne con Ca­lha­no­glu, che ma­ga­ri cor­re po­co ma fa cor­re­re la pal­la. E in que­sto gio­co, con­ta pa­rec­chio.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.