Sa­cri­fi­cio al­la Ro­ma Nuovo look senza un big

●Stroot­man l’in­di­zia­to, ma pu­re Dze­ko ed ElS­ha so­no cor­teg­gia­ti

La Gazzetta dello Sport - - Serie A Mercato - Davide Stop­pi­ni RO­MA

C’è co­me una di­stan­za co­stan­te tra il per­cor­so della squa­dra Ro­ma, la sua so­cie­tà e la per­ce­zio­ne dei ti­fo­si ri­spet­to ai ri­sul­ta­ti, po­si­ti­vi o ne­ga­ti­vi che sia­no. È la più grande pec­ca ri­co­no­sci­bi­le del club di Ja­mes Pal­lot­ta, tut­te le al­tre – an­che quel­le più fa­cil­men­te in­di­vi­dua­bi­li, per­si­no gli stes­si tro­fei non vin­ti – ven­go­no do­po. Se n’è ac­cor­to pu­re Mon­chi, che an­co­ra non è riu­sci­to a im­por­re quella li­nea di com­por­ta­men­to che sve­lò al­la Gaz­zet­ta, il «dobbiamo tro­va­re il gri­gio» a me­tà tra i fa­ci­li en­tu­sia­smi e la de­pres­sio­ne. Trop­po pes­si­mi­sti nel pen­sa­re che il di­ret­to­re spor­ti­vo non ci riu­sci­rà mai, trop­po ot­ti­mi­sti al­lo stes­so tem­po, però, nell’im­ma­gi­na­re che di fron­te all’ul­ti­mo me­se pro­fon­da­men­te ne­ga­ti­vo della squa­dra cor­ri­spon­da­no in­ter­ven­ti ta­li sul mer­ca­to in gra­do di far ri­pren­de­re la rot­ta a Di Fran­ce­sco. Così è, non se vi pa­re. Così è e stop. C’è che l’in­put di Pal­lot­ta ai suoi uo­mi­ni nel ver­ti­ce di Lon­dra è sta­to quel­lo che i suoi uo­mi­ni si aspet­ta­va­no. Nes­su­na sor­pre­sa: avan­ti così, l’or­ga­ni­co è sta­to co­strui­to bene, c’è tut­to per com­pe­te­re al top, se mer­ca­to sa­rà a gen­na­io do­vrà essere au­to­fi­nan­zia­to, ov­ve­ro so­lo con il ri­ca­va­to del­le ces­sio­ni si può pen­sa­re a ope­ra­zio­ni in en­tra­ta.

IL PIA­NO A An­che perché, non va di­men­ti­ca­to, la Ro­ma è pur sem­pre una so­cie­tà «rea con­fes­sa» che ha co­mu­ni­ca­to al­la Ue­fa di aver sfo­ra­to i pa­let­ti im­po­sti dell’ul­ti­mo fair play fi­nan­zia­rio. Tra un pa­io di me­si si ca­pi­ran­no le san­zio­ni. Nell’at­te­sa non cam­bia il mes­sag­gio: plu­sva­len­ze oggi e do­ma­ni. Il do­ma­ni sa­rà Alis­son, il pre­sen­te è uno sce­na­rio che a Tri­go­ria pos­so­no so­lo im­ma­gi­na­re. Perché vai a ca­pi­re che co­sa suc­ce­de da qui al 31 gen­na­io. Di cer­to c’è che la Ro­ma non di­ce no a prio­ri per nes­sun cal­cia­to­re, nep­pu­re in que­sto me­se in­ver­na­le. Non può far­lo, perché non è det­to che va­da in por­to il pia­no A di Mon­chi, ov­ve­ro le ces­sio­ni di Bru­no Pe­res e Sko­rup­ski e gli ar­ri­vi di un ter­zi­no de­stro ti­to­la­re (Dar­mian re­sta in po­le) e un al­tro por­tie­re di ri­ser­va.

IL PIA­NO B Il re­sto, ov­ve­ro il pia­no B, è un te­le­fo­no che squil­la all’im­prov­vi­so e ti cam­bia la pro­spet­ti­va. È l’oc­ca­sio­ne che non puoi ri­fiu­ta­re, in sti­le Ger­vi­n­ho-Ci­na di due in­ver­ni fa. Che poi da quel­le par­ti ci han­no ri­pro­va­to an­che di re­cen­te, sem­pre per un at­tac­can­te. Dze­ko ha det­to no, non è sua in­ten­zio­ne tra­sfe­rir­si in Asia. Ma non si pos­so­no esclu­de­re al­tri as­sal­ti, il bo­snia­co con­ti­nua ad ave­re mer­ca­to e le an­ten­ne van­no te­nu­te sin­to­niz­za­te, pur es­sen­do un gio­ca­to­re cen­tra­le per il gio­co di Di Fran­ce­sco, uno dei po­chi ad aver sem­pre da­to l’idea di sa­pe­re co­sa fa­re in cam­po. In­som­ma: po­ten­do sce­glie­re, non è il bo­snia­co il pri­mo dei sa­cri­fi­ca­bi­li. Di­scor­so che non va­le per Stroot­man: la clau­so­la da 45 mi­lio­ni pa­re un ri­cor­do sbia­di­to, ora la quo­ta­zio­ne è sce­sa e di fron­te a una buo­na of­fer­ta l’olan­de­se par­ti­reb­be. E in­fi­ne c’è El Shaa­rawy, in ca­lo nell’ul­ti­mo me­se ma au­to­re di una pri­ma par­te di stagione so­pra le ri­ghe. Il Fa­rao­ne è per ca­rat­te­ri­sti­che uno dei pre­fe­ri­ti di Di Fran­ce­sco, non tro­va­no con­fer­me le vo­ci di in­te­res­sa­men­ti dal­la Pre­mier Lea­gue men­tre qual­che mo­vi­men­to ci sa­reb­be in Bun­de­sli­ga. Ov­vio che, in ca­so di ad­dio di un ti­to­la­re, cam­bie­reb­be il por­ta­fo­glio e lo sce­na­rio di Mon­chi. L’obiet­ti­vo? Co­me due an­ni fa, quan­do fu eso­ne­ra­to Ru­di Gar­cia, la Grande Pau­ra è quella non rag­giun­ge­re la qua­li­fi­ca­zio­ne Champions. Tut­ti gli sfor­zi della Ro­ma van­no in quella di­re­zio­ne. An­che quel­li che a pri­ma vi­sta pos­so­no sem­bra­re con­tor­ti.

● 1 Ke­vin Stroot­man, 27 an­ni, ha un va­lo­re a bi­lan­cio di 7,6 mi­lio­ni di eu­ro (da­ti del­lo scor­so 30 giu­gno) ● 2 Edin Dze­ko, 31 an­ni, fu ac­qui­sta­to com­ples­si­va­men­te per 21 mi­lio­ni. Al 30 giu­gno ave­va un va­lo­re di 13,9 ● 3 Ste­phan El Shaa­rawy, 25 an­ni, fu pa­ga­to al Milan 13 mi­lio­ni. Ora a bi­lan­cio va­le 9,75 1

LAP­RES­SE-GET­TY

2 3

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.