Par­la la mam­ma” del­lo spot Buon­dì

«So­no so­prav­vis­su­ta all’aste­roi­de»

Oggi - - Sommario - di Pao­la Brian­ti

La mam­ma Buon­dì sta be­nis­si­mo, «non è Mot­ta», ci­tan­do uno dei tor­men­to­ni na­ti in­tor­no al­la me­ren­di­na più “cat­ti­va” del mo­men­to. No­no­stan­te le pre­oc­cu­pa­zio­ni dell’As­so­cia­zio­ne ita­lia­na te­le­spet­ta­to­ri, che te­men­do per la psi­che dei bam­bi­ni ha chie­sto all’Ag­com di sta­bi­li­re «se con­te­nu­ti del ge­ne­re pos­sa­no es­se­re tra­smes­si in qua­lun­que ora­rio del gior­no», il me­teo­ri­te l’ha di­sin­te­gra­ta so­lo per fin­ta e «nes­su­na mam­ma è sta­ta mal­trat­ta­ta du­ran­te le ri­pre­se». La pro­ta­go­ni­sta an­zi as­si­cu­ra: «Mal­trat­ta­ta? Mi so­no di­ver­ti­ta… da­mo­ri­re, pe­rò non ini­zia­mo a scher­za­re che poi c’è chi si of­fen­de». Lei por­ta il no­me di una brio­che ma del­la con­cor­ren­za, Ca­mil­la, di co­gno­me Pe­tro­cel­li co­me il pa­dre at­to­re, ha 33 an­ni ed è di­ven­ta­ta un “me­me”, os­sia un tor­men­to­ne del­la Re­te. Un mi­nu­to di tv e la sua fac­cia è no­ta co­me quel­la di un’al­tra star sbef­feg­gia­ta dal web, Chuck Nor­ris: che ef­fet­to le fa? «Bel­lis­si­mo, an­che per­ché ho fi­nal­men­te ca­pi­to cos’è un me­me! Gli ami­ci si so­no sca­te­na­ti sul­la mia ba­che­ca Fa­ce­book po­stan­do dinosauri che guar­da­no l’aste­roi­de e chie­do­no chi ha or­di­na­to la co­la­zio­ne, la brio­che che di­ven­ta la bom­ba di Kim Jong Un... In­som­ma, l’iro­nia ci sal­ve­rà». Pri­ma di es­se­re la Mam­ma Buo- ndì, chi era? «Fac­cio l’at­tri­ce, ho stu­dia­to al­la scuo­la di Gi­sel­la Bu­ri­na­to. È sta­to il de­sti­no: Gi­sel­la è ami­ca di fa­mi­glia, sei an­ni fa so­no an­da­ta a tro­var­la a Ro­ma per qual­che gior­no, ma, al mo­men­to di par­ti­re, una ne­vi­ca­ta ha bloc­ca­to la cit­tà». Co­me un me­teo­ri­te… «Qua­si: mi so­no do­vu­ta trat­te­ne­re più a lun­go e ho ini­zia­to a fre­quen­ta­re la sua clas­se di al­le­na­men­to per at­to­ri. Non so­no ri­par­ti­ta più. Poi ho fat­to qual­che cor­to­me­trag­gio, la­vo­ra­to a tea­tro, tan­ti spot, uno per Tre­ni­ta­lia…» An­ni di stu­dio e la no­to­rie­tà ar­ri­va per una po­le­mi­ca... «Ma ben ven­ga, an­che se non è una stra­da che ho cer­ca­to e mai avrei pen­sa­to che si sa­reb­be sca­te­na­ta una bu­fe­ra si­mi­le». Ci rac­con­ta qual­co­sa del pro­vi­no? «Il se­con­do che ho fat­to era con il re­gi­sta, Ben Call­ner. Mi ha chie­sto di ri­pe­te­re in di­ver­si mo­di la fra­se “non esi­ste una co­la­zio­ne co­sì, ca­ra, pos­sa un aste­roi­de col­pir­mi se esi­ste” e si è ri­vol­to a me sen­za in­ter­pre­ti: for­se la mia lau­rea in Lin­gue ha con­ta­to sul­la scel­ta fi­na­le». Lei mam­ma lo è dav­ve­ro? «Per ora zia: ho una ni­po­ti­na, le ho re­ga­la­to un li­bro di fa­vo­le del­la Buonanotte». Non del Buon­dì? «Lo sa che io non uso il “Buon­gior­no”? Sa­lu­to col “Buon­dì”, un ter­mi­ne che mi ri­cor­da la non­na. Ora cre­do che do­vrò cam­bia­re abi­tu­di­ni».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.