SEM­PRE COM­PLI­CI

Oggi - - Francisco E Anastasia - Mi­che­la Au­ri­ti

Ro­ma. Fran­ci­sco e Ana­sta­sia in pi­sta a Bal­lan­do con le

stel­le. Per un in­for­tu­nio sul­la ne­ve, lui ha bal­la­to qua­si sem­pre con un tu­to­re. per bal­la­re. Tut­ti e due met­tia­mo mol­ta pas­sio­ne in quel­lo che fac­cia­mo e co­sì Fran­ci­sco, sia che cu­ci­ni un piat­to o che bal­li in pi­sta, s’im­pe­gna al 300 per cen­to di se stes­so».

«AL­LA FI­NE MI SO­NO AR­RE­SA»

Ana­sta­sia, co­me ti sei ac­cor­ta che c’era un in­te­res­se da par­te sua? «Sta­vo guar­dan­dou­na­ga­ra­di­bal­lo­con le­mie al­lie­ve e lui è ve­nu­to ad as­si­ste­re: “Stra­no”, mi so­no det­ta, “è an­che una co­sa un po’ no­io­sa”. Poi ho ca­pi­to. Fran­ci­sco di­ce che io flir­ta­vo con lo sguar­do, non è ve­ro. Ci sia­mo os­ser­va­ti in si­len­zio, ma i nostri oc­chi di­ce­va­no tut­to. Al­la fi­ne ha fat­to il pri­mo pas­so: “Mi pia­ci”. Ho ce­du­to: “An­che tu”. Sta­va­mo la­vo­ran­do, vo­le­vo con­cen­trar­mi, ma al­la fi­ne mi so­no do­vu­ta ar­ren­de­re. Il suo in­for­tu­nio sul­la ne­ve ci ha av­vi­ci­na­ti an­co­ra di più. Io ho pas­sa­to una set­ti­ma­na di odio-amo­re: odio per la sua im­pru­den­za. Poi pe­rò sa­pe­vo che ave­va bi­so­gno di­me e ci so­no sta­ta». Fran­ci­sco di­ce: «Ci stia­mo co­no­scen­do gior­no do­po gior­no, lei ha ca­pi­to co­me pren­der­mi. Sia­mo una cop­pia fi­ga». Ana­sta­sia sor­ri­de: «Sì, sia­mo una cop­pia fi­ga. Lui è un paz­zo sca­te­na­to. Ol­tre a pren­de­re on­de gi­gan­te­sche, si butta col pa­ra­ca­du­te e fa sport estre­mi. Io so­no mat­ta pu­re. Il dif­fi­ci­le sa­rà in­con­trar­si do­po Bal­lan­do. Giu­gno e lu­glio sia­mo en­tram­bi pie­ni di la­vo­ro, poi ad ago­sto ve­dre­mo: se la sto­ria con­ti­nua po­trei rag­giun­ger­lo in Sar­de­gna. È Fran­ci­sco che mi ha in­se­gna­to a vi­ve­re il mo­men­to. Que­sto mi ha fat­to pas­sa­re la pau­ra di ve­der sva­ni­re una co­sa bel­la: se dev’es­se­re sa­rà». Ana­sta­sia ha già co­no­sciu­to i ge­ni­to­ri e le so­rel­le del cam­pio­ne, è già sta­ta in Sar­de­gna do­ve lui ave­va un im­pe­gno con un mar­chio. Li aiu­ta il fat­to che en­tram­bi, con le lo­ro pas­sio­ni, non han­no ora­ri fis­si e quin­di pos­so­no ca­pir­si. È stato dif­fi­ci­le, per pre­ce­den­ti fi­dan­za­te, star die­tro all’atle­ta che in­se­gue le grandi on­de per il mondo. «In que­sto mo­men­to so­no mol­to in­vi­dia­ta», con­clu­de la bal­le­ri­na. «Fran­ci­sco è un bra­vo ra­gaz­zo, bel­lo, in­tel­li­gen­te...». È an­che un sex sym­bol, ag­giun­go. Ana­sta­sia sor­ri­de: «Non pos­so de­si­de­ra­re di più».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.