Ales­san­dro Cat­te­lan «Il mio show lo fac­cio in tea­tro»

IL SUO SPET­TA­CO­LO( INONDA SUSKY) È DIVENTATODI CUL­TO

Oggi - - Agenda Spettacolo - Lo­ren­za Se­ba­stia­ni

Ales­san­dro

Cat­te­lan ama met­ter­si in gio­co. Fi­no al 30 ot­to­bre va in sce­na (in pri­ma se­ra­ta ogni mar­te­dì su Sky Uno) con il suo sho­wE poi c’è Cat­te­lan dal Tea­tro Fran­co Pa­ren­ti. Tra gli ospi­ti, Da­ria Bi­gnar­di e An­drea Do­vi­zio­so (il 16 ot­to­bre) e An­drea Bocelli (il 30). Cat­te­lan si ispi­ra ai la­te show ame­ri­ca­ni. Co­sa le dà la di­men­sio­ne tea­tra­le ri­spet­to a quel­la te­le­vi­si­va? «C’è un’at­mo­sfe­ra e un’ener­gia mol­to di­ver­sa ri­spet­to al­lo stu­dio. Il tea­tro mol­ti­pli­ca tut­to per die­ci». Tra i suoi so­gni ci sa­reb­be con­dur­re un pro­gram­ma all’este­ro? «In Ita­lia se po­tes­si fa­re a vi­ta EPCC mo­ri­rei felice. Ma la­vo­ra­re all’este­ro è un obiet­ti­vo, an­che se so che so­no an­co­ra lon­ta­no dall’aver­ne la ca­pa­ci­tà. Al­me­no vo­glio pro­var­ci». Qua­li so­no le sue passioni? « EPCC si ba­sa su quel che­mi pia­ce. Chi mi se­gue sa che­mi pia­ce sta­re con le­mie fi­glie e con­mia­mo­glie, gio­ca­re a cal­cio, leg­ge­re, be­re bir­ra, pas­sa­re del tem­po col mio mi­glio­re ami­co, che è an­co­ra quel­lo del li­ceo». Lei è po­co mon­da­no e ri­ser­va­to, pe­rò è estre­ma­men­te spi­glia­to nel la­vo­ro e sui so­cial. Co­me fa a mi­xa­re que­ste due na­tu­re? «So­no ri­ser­va­to an­che sui so­cial. Ho sem­pre­mes­so di me­mol­to in piaz­za, ma so­lo ciò che mi ser­ve per in­trat­te­ne­re la gen­te. In que­sto sen­so, In­sta­gram per me è co­me fos­se un al­tro ca­na­le su cui va­do “in on­da”. Ma non ci met­to più di tan­to i fat­ti miei. Fa­ce­book non l’ho mai usa­to. Twit­ter mi ha stu­fa­to, è di­ven­ta­to un po­sto mal­sa­no».

Ales­san­dro Cat­te­lan, 38, va in sce­na dal Tea­tro Fran­co Pa­ren­ti.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.