SFO­GLIA L’AU­TUN­NO

È tem­po di ac­cen­de­re il ca­mi­net­to, di ti­ra­re fuo­ri il plaid e di go­der­si le pri­me gior­na­te au­tun­na­li. Co­me sem­pre con un buon libro ac­can­to...

Progress - - Contents -

Per af­fron­ta­re al me­glio il cam­bio di sta­gio­ne af­fi­dia­mo­ci ad un fe­de­le al­lea­to. Fuo­ri le gior­na­te si ac­cor­cia­no, le tem­pe­ra­tu­re ca­la­no e la vo­glia di ri­ma­ne­re a ca­sa, la se­ra, è sem­pre più gran­de. Per­ché non de­di­car­si quin­di a qual­che bel­la let­tu­ra? Sia che sia­te in tre­no o in bus tor­nan­do da la­vo­ro, che a ca­sa do­po una gior­na­ta stan­can­te, l’im­por­tan­te è riu­sci­re a ri­ta­gliar­si mi­nu­ti di di­stra­zio­ne. Se poi la let­tu­ra è ac­com­pa­gna­ta da un ca­li­ce di ros­so, o qual­che ca­sta­gna, tan­to me­glio.

LA PRO­PO­STA

Edi­zio­ni Lon­ga­ne­si, 349 pa­gi­ne. 19,90€.

Di Pau­la Da­ly.

Roz Too­vey vi­ve in uno dei po­sti più bel­li del­la

Gran Bre­ta­gna, nel cuo­re del La­ke Di­strict. Pec­ca­to che, con la fi­ne del suo ma­tri­mo­nio, Roz sia ri­ma­sta so­la con un fi­glio da cre­sce­re. Il la­vo­ro non va, i de­bi­ti ini­zia­no ad ac­cu­mu­lar­si, è di nuovo in ri­tar­do con l’af­fit­to e ini­zia a te­me­re di non riu­sci­re più a oc­cu­par­si di suo fi­glio Geor­ge che, a no­ve an­ni, ha bi­so­gno più che mai del­le sue at­ten­zio­ni. Co­me se non ba­stas­se, di ritorno dal la­vo­ro ri­ce­ve un av­vi­so di sfrat­to. Le ri­man­go­no so­lo due set­ti­ma­ne di tem­po per tro­va­re una so­lu­zio­ne o lei e il pic­co­lo Geor­ge ver­ran­no cac­cia­ti di ca­sa. Or­mai di­spe­ra­ta, Roz non sa a chi ri­vol­ger­si. Fi­no al gior­no in cui ri­ce­ve una pro­po­sta che po­treb­be ri­sol­ve­re ogni suo pro­ble­ma. Al­la fe­sta di com­plean­no del­la so­rel­la in­con­tra Scott Elias: ric­co, in­fluen­te e as­so­lu­ta­men­te spo­sa­to. Ma Roz sem­bra aver fat­to col­po sull’uo­mo che, in­fat­ti, la rin­trac­cia e le pro­po­ne di pas­sa­re una not­te con lui, per sol­di. Scott non cer­ca una re­la­zio­ne, non vuo­le ob­bli­ghi e le può ga­ran­ti­re la mas­si­ma di­scre­zio­ne. E Roz, per un mo­men­to, pen­sa che la co­sa pos­sa dav­ve­ro es­se­re fa­ci­le co­me sem­bra. Con i sol­di che lui le of­fre po­treb­be sal­da­re tut­ti i suoi de­bi­ti e ri­met­ter­si in se­sto. Ma la si­tua­zio­ne sfug­gi­rà pre­sto al suo con­trol­lo e Roz sa­rà co­stret­ta a ol­tre­pas­sa­re quel­li che, fi­no ad al­lo­ra, cre­de­va es­se­re i suoi li­mi­ti...

Ognu­no di noi pen­sa di sa­pe­re fi­no a che pun­to è di­spo­sto a spin­ger­si, qua­li so­no i con­fi­ni mo­ra­li ol­tre cui non an­dreb­be mai. Ma co­sa suc­ce­de quan­do la vi­ta ci met­te di fron­te a si­tua­zio­ni che non dan­no via d’usci­ta? Co­sa sa­rem­mo real­men­te di­spo­sti a fa­re spin­ti da una cie­ca di­spe­ra­zio­ne? In que­sto th­ril­ler moz­za­fia­to Pau­la Da­ly po­ne la sua pro­ta­go­ni­sta in una si­tua­zio­ne di­spe­ra­ta, che la por­ta a ol­tre­pas­sa­re i pro­pri li­mi­ti, com­bat­tu­ta tra mo­ra­le e di­spe­ra­zio­ne. La Da­ly, che ha ab­ban­do­na­to la car­rie­ra di fi­sio­te­ra­pi­sta per la scrit­tu­ra, è un’au­tri­ce bri­tan­ni­ca di li­bri gial­li. Col il suo se­con­do ro­man­zo, “Keep Your Friends Clo­se”, pub­bli­ca­to nel 2014, è sta­ta fi­na­li­sta del Gold Dag­ger Award 2014.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.