CANCRO DI MER­DA, IO BAL­LO

Una vi­si­ta di rou­ti­ne, il ne­mi­co peg­gio­re. FRAN­CE­SCO ACER­BI l’ha sfi­da­to. E og­gi è in cam­po, tra Se­rie A e Na­zio­na­le, più for­te di pri­ma

Vanity Fair (Italy) - - Vanity | Copertina -

Alu­glio di tre an­ni fa, Fran­ce­sco Acer­bi era sta­to ap­pe­na ac­qui­sta­to dal Sas­suo­lo e sta­va fa­cen­do quel­le vi­si­te me­di­che che nel­le no­ti­zie di cal­cio­mer­ca­to ven­go­no rac­con­ta­te co­me «una for­ma­li­tà». Per lui non so­no sta­te una for­ma­li­tà: Fran­ce­sco, hai un tu­mo­re al te­sti­co­lo. Si è ope­ra­to e l’in­ter­ven­to è an­da­to be­ne: uno a ze­ro. La ma­lat­tia pe­rò è tor­na­ta: quat­tro ci­cli di che­mio­te­ra­pia, al ter­mi­ne dei qua­li Fran­ce­sco ha avu­to l’ido­nei­tà per tor­na­re a gio­ca­re: due a ze­ro. Og­gi, a 27 an­ni, è uno dei di­fen­so­ri di mi­glior ren­di­men­to del­la se­rie A,i l suo Sas­suo­lo a sor­pre­sa è nel­la par­te al­ta del­la clas­si­fi­ca e lui ha esor­di­to in Na­zio­na­le: tre a ze­ro. Il 30 gen­na­io tor­na­no le Aran­ce del­la sa­lu­te di Airc, in 2.500 piaz­ze e 600 scuo­le, a so­ste­gno del­la ri­cer­ca con­tro i tu­mo­ri. E Fran­ce­sco, che sta crean­do un’as­so­cia­zio­ne con il San Raf­fae­le di Mi­la­no per sen­si­bi­liz­za­re i più gio­va­ni al­la pre­ven­zio­ne, è una del­le per­so­ne mi­glio­ri per rac­con­ta­re co­me que­sta par­ti­ta la si può dav­ve­ro vin­ce­re, e vin­ce­re be­ne. Mi rac­con­ta la pri­ma dia­gno­si? Che co­sa ha pen­sa­to? «E mo’? E mo’ che fac­cio? Non sa­pe­vo co­me com­por­tar­mi, se ave­re pau­ra o no. È una del­le co­se più dif­fi­ci­li quan­do ti dia­gno­sti­ca­no un tu­mo­re. Non sai nem­me­no che co­sa pen­sa­re, sei im­pre­pa­ra­to, pen­si: ma pro­prio a me?». È sta­to più dif­fi­ci­le ge­sti­re l’ar­ri­vo o il ri­tor­no del­la ma­lat­tia? «La pri­ma non me l’aspet­ta­vo, la se­con­da ho pen­sa­to: va be­ne, an­co­ra. Sai di aver già vin­to, sai che ce la puoi fa­re. Del­la che­mio non im­ma­gi­na­vo il do­lo­re, la fa­ti­ca fi­si­ca, la fa­ti­ca men­ta­le. Ma è co­me quan­do ti ar­ri­va un at­tac­can­te di fron­te, non puoi mol­la­re, de­vi sta­re con­cen­tra­to e af­fron­tar­lo». Co­me ha com­bat­tu­to lei? «La men­ta­li­tà ti salva la vi­ta. A vol­te sta­vo co­sì ma­le da non reg­ger­mi in pie­di e mi di­ce­vo: non mi fac­cio scon­fig­ge­re da que­sta mer­da di ma­lat­tia. La te­sta co­man­da il fi­si­co. Se ti la­sci an­da­re, il cor­po si ar­ren­de. E ti salva non ave­re pau­ra di mo­ri­re. An­che du­ran­te la che­mio, de­vi cer­ca­re di vi­ve­re lo stes­so, vi­ve­re be­ne, vi­ve­re il più pos­si­bi­le. Io an­da­vo a bal­la­re». I ri­sul­ta­ti di­co­no che lei è tor­na­to un cal­cia­to­re mi­glio­re: co­me se lo spie­ga? «Pri­ma ero me­no con­cen­tra­to, ave­vo per­so la grin­ta, for­se un po’ di pas­sio­ne. Do­po la che­mio so­no tor­na­te le am­bi­zio­ni, non so spie­gar­lo, ho sen­ti­to un click, ave­vo ri­tro­va­to la vo­glia di lot­ta­re e non mi è più pas­sa­ta. La ma­lat­tia mi ha in­se­gna­to che lot­ta­re pa­ga. E che, co­me il cal­cio, non è un gio­co che si af­fron­ta da sin­go­li». An­da­va a tro­va­re i com­pa­gni men­tre si sta­va cu­ran­do? «Pren­de­vo la bi­ci do­po la che­mio e an­da­vo a ve­der­li al­le­nar­si. Non mi han­no mai trat­ta­to co­me uno con la ma­lat­tia. An­che per­ché se qual­cu­no mi chie­de­va: “Co­me stai?”, gli ri­spon­de­vo: sto mol­to me­glio di te, que­sto è po­co ma si­cu­ro. So­no sta­ti bra­vi a ca­pir­lo, mi han­no trat­ta­to co­me un in­for­tu­na­to, non co­me un ma­la­to». Quan­do ar­ri­va qual­co­sa di bel­lo sul cam­po, un gol o l’esor­dio in Na­zio­na­le, pen­sa a quel pe­rio­do? «In cam­po puoi pen­sa­re so­lo a gio­ca­re. Pe­rò quan­do mi ri­scal­do, o quan­do mi al­le­no, pen­so che so­no stan­co e poi: non puoi es­se­re stan­co, te la ri­cor­di la ma­lat­tia? Mi dà una ca­ri­ca in più». Fran­ce­sco, e se do­ves­se sta­re di nuo­vo ma­le? «Non ci pen­so nean­che. Se la ma­lat­tia de­ve tor­na­re, tor­na e mi tro­va qui. Se tor­na so­no caz­zi suoi, io ho già vin­to due vol­te». Fer­di­nan­do Co­tu­gno

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.