LA PAU­RA AVAN­ZA LEN­TA­MEN­TE

Vanity Fair (Italy) - - Carpe Diem -

Non aspet­ta­te­vi ap­pa­ri­zio­ni im­prov­vi­se ed ef­fet­ti so­no­ri che fan­no sob­bal­za­re sul­la pol­tro­na. I pro­ta­go­ni­sti so­no ado­le­scen­ti, ma que­sto è un film che pia­ce­rà in par­ti­co­la­re agli adul­ti. La pau­ra è so­prat­tut­to psi­co­lo­gi­ca, per­ché so­lo Jay può ve­de­re lo spet­tro che la in­cal­za: il fat­to che la mi­nac­cia si av­vi­ci­ni a po­co a po­co è an­co­ra più ter­ri­fi­can­te di un in­se­gui­men­to fre­ne­ti­co. Jay non si può fer­ma­re né ad­dor­men­ta­re, e man ma­no le sue for­ze ven­go­no me­no. «Non an­da­re da nes­su­na par­te do­ve ci sia una so­la usci­ta», am­mo­ni­sce Hu­gh.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.