I CALCIATORI HAN­NO UN BIOCARBURANTE IN PIô

Vanity Fair (Italy) - - Week - di FRANCESCO BISOZZI

P er gior­ni non si è par­la­to d’al­tro che dell’in­gag­gio di Gi­gio Don­na­rum­ma, blin­da­to dal Mi­lan, al­la fi­ne, per sei mi­lio­ni di eu­ro all’anno per quat­tro an­ni. Tan­ti sol­di: si spe­ra che il gio­va­ne por­tie­re non se­gua l’esem­pio del col­le­ga del­la Ju­ven­tus, Gi­gi Buf­fon, che in­ve­ce nel 2016 ha ce­du­to il con­trol­lo dell’azien­da tes­si­le Zuc­chi a una fi­nan­zia­ria fran­ce­se do­po che gli ave­va fat­to per­de­re 25 mi­lio­ni di eu­ro nell’ar­co di set­te an­ni. E an­che se ne gua­da­gna 4 all’anno, per ri­pia­na­re le per­di­te re­gi­stra­te nel 2015 dal­la sua fi­nan­zia­ria, la Gb Hol­ding srl, ha do­vu­to sbor­sa­re due an­ni di sti­pen­dio (8,8 mi­lio­ni). Ad al­tri calciatori è an­da­ta me­glio. C’è chi in­ve­ste nei vi­deo­gio­chi, chi nel vi­no, chi nei cen­tri spor­ti­vi e ne­gli al­ber­ghi di lus­so. E in mol­ti al­tri set­to­ri: qual­cu­no fa per­si­no af­fa­ri nel bio­chi­mi­co.

GERARD PIQUÉ

Il di­fen­so­re del Bar­cel­lo­na è a ca­po del­la Ke­rad Ga­mes, so­cie­tà di vi­deo­gio­chi crea­ta nel 2011. Gli af­fa­ri pe­rò non van­no tan­to be­ne: nel 2015 ha re­gi­stra­to per­di­te su­pe­rio­ri al mez­zo mi­lio­ne di eu­ro.

ANDREA PIRLO

Da quan­do è emi­gra­to ne­gli Sta­ti Uni­ti, Andrea Pirlo pren­de 5,4 mi­lio­ni di eu­ro a sta­gio­ne. Una par­te li in­ve­ste nel vi­no: nel 2007 ha fon­da­to la Pra­tum Col­ler, azien­da bio in buo­na sa­lu­te che pro­du­ce cir­ca 25 mi­la bot­ti­glie l’anno. Espor­ta in Ci­na e Giap­po­ne.

ANDRÉS INIESTA

Cen­tro­cam­pi­sta del Bar­cel­lo­na, nel 2010 ha fon­da­to Bo­de­ga Iniesta, un’azien­da di vi­ni di suc­ces­so. Dà la­vo­ro a cen­to­cin­quan­ta per­so­ne a Fuen­teal­bil­la (do­ve per que­sto han­no de­di­ca­to una via al cal­cia­to­re). Espor­ta il 60 per cen­to del­la pro­du­zio­ne.

MATHIEU FLA­MI­NI

Ex del Mi­lan, e poi all’Ar­se­nal, nel 2008 ha av­via­to a Ca­ser­ta un’azien­da bio­chi­mi­ca, la GF Bio­che­mi­cals, che pro­du­ce un aci­do de­ri­va­to dal­le pian­te uti­liz­za­to per la pro­du­zio­ne di bio­car­bu­ran­ti. Pun­ta a un mer­ca­to da 20 mi­lio­ni di eu­ro.

LIONEL MES­SI

Ha aper­to in Ar­gen­ti­na l’Aza­ha­res del Pa­ra­ná, il più gran­de cir­co­lo spor­ti­vo del Pae­se (80 et­ta­ri). In Spa­gna ha ap­pe­na ac­qui­sta­to un quat­tro stel­le per 30 mi­lio­ni. Con­fer­ma­ta in ap­pel­lo la con­dan­na per fro­de: la pe­na de­ten­ti­va è ap­pe­na sta­ta con­ver­ti­ta in una mul­ta di 455 mi­la eu­ro.

CRISTIANO RONALDO

Scom­met­te su­gli al­ber­ghi di lus­so. Nel 2015 ha fir­ma­to un ac­cor­do con la ca­te­na al­ber­ghie­ra por­to­ghe­se Pe­sta­na per la co­stru­zio­ne di una se­rie di ho­tel, sbor­san­do 37 mi­lio­ni di eu­ro. Ora pun­ta ad apri­re a Ibi­za al­tri 4 Pe­sta­na CR7 Li­fe­sty­le Ho­tels.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.