«Spa­zio ai gio­va­ni e al­le nuo­ve idee»

laRegione - Ticino 7 - - Profili -

ASt. Mo­ri­tz au­men­ta­no i ne­go­zi che chiu­do­no e di­mi­nui­sco­no gli in­te­res­sa­ti ad af­fit­ta­re i lo­ca­li vuo­ti. Le pi­gio­ni esor­bi­tan­ti e il dra­sti­co ca­lo dei tu­ri­sti han­no fat­to sì che ame­tà esta­te fos­se­ro 25 i lo­ca­li com­mer­cia­li sfit­ti. Nel frat­tem­po, co­mun­que, il pre­oc­cu­pan­te nu­me­ro si è leg­ger­men­te ri­dot­to. «Gli af­fit­ti sono tal­men­te al­ti che or­mai qua­si nes­su­no è in gra­do di so­ste­ner­li» ha di­chia­ra­to Ch­ri­stian Biel, vi­ce­pre­si­den­te dell’or­ga­niz­za­zio­ne del com­mer­cio di St. Mo­ri­tz. All’an­no ven­go­no chie­sti fi­no a 2.000 fran­chi per­me­tro qua­dra­to e ciò cor­ri­spon­de a cir­ca 16.000 fran­chi al me­se per un lo­ca­le di 100me­tri. Si trat­ta di qua­si il dop­pio di quan­to ri­chie­sto nel­la vi­ci­na località di Pon­tre­si­na. Gli af­fit­ti ri­sal­go­no an­co­ra ai tem­pi in cui nel­la ri­no­ma­ta località vi era gran­de ri­chie­sta di turismo di lus­so. Ne­gli scor­si an­ni St. Mo­ri­tz ha per­so pe­rò qua­si un ter­zo dei per­not­ta­men­ti e nel­la re­gio­ne sono spa­ri­ti mil­le po­sti let­to a cau­sa della chiusura di al­ber­ghi. MauraWasescha, al pro­po­si­to, dall’al­to dell’ot­ti­mi­smo che l’ha sem­pre con­trad­di­stin­ta maan­che di un rea­li­smo det­ta­to dal­la­me­ti­co­lo­sa co­no­scen­za del ter­ri­to­rio e del­le abi­tu­di­ni della clien­te­la, non sem­bra pre­oc­cu­par­si: «È ve­ro, gli af­fit­ti sono sem­pre ca­ri, ma­do­ve c’è turismo d’éli­te que­sto è da­met­te­re in con­to» af­fer­ma. «Na­tu­ral­men­te va ap­por­ta­to qual­che cor­ret­ti­vo per pa­ra­re il col­po ed è so­prat­tut­to im­por­tan­te la­scia­re spa­zio a nuo­ve idee im­pren­di­to­ria­li e ai gio­va­ni, perché spes­so le cri­si sono cau­sa­te da un la­to dal man­ca­to cam­bio ge­ne­ra­zio­na­le e dall’al­tro da un cer­to scet­ti­ci­smo ver­so forme di bu­si­ness più in­no­va­ti­ve o al­ter­na­ti­ve. Sono si­cu­ra – con­clu­de – che St. Mo­ri­tz nei pros­si­mi an­ni tor­ne­rà al suo mas­si­mo splen­do­re. La cri­si è d’al­tron­de ci­cli­ca, e co­me è ar­ri­va­ta, se ne an­drà».

Newspapers in Italian

Newspapers from Switzerland

© PressReader. All rights reserved.